mercoledì 16 aprile 2014

S - GRANDI INVENTORI - (S - Greats inventors)

I GRANDI INVENTORI

A - B - C - D - E - F - G - H - J - L - M - N - P - R - ST - V - W - Z


SALK Jonas Edward
(New York, 28 ottobre 1914 – La Jolla, 23 giugno 1995) 


Scienziato e virologo americano.
Nel 1954, quando era direttore del laboratorio di ricerche sui virus alla Scuola di Medicina dell'Università di Pittsburgh, Salk riusci a ottenere un vaccino per la prevenzione della poliomielite, un'infiammazione del midollo spinale, detta anche paralisi infantile. Fino ad allora non era esistito nessun mezzo efficace di difesa conto la poliomielite, e nel 1950 vi era stata in America una grave epidemia. 
Due anni dopo I'epidemia imperversò in Belgio, in Germania e in Danimarca. 
Oggi la malattia viene controllata col vaccino iniettabile di Salk e con la somministrazione orale di un altro vaccino, ottenuto nel 1955 dal virologo americano Albert Bruce Sabin (1906- ).



SHAW Percy
 (Halifax, 15 aprile 1890 - Halifax, 1 settembre 1976)



Inglese, inventore di segnalatori catarifrangenti stradali. 
Una sera nebbiosa del 1933, Shaw stava tornando a casa in automobile attraverso la campagna dello Yorkshire, quando per poco non fini fuori strada. All'ultimo momento vide gli occhi di un gatto che riflettevano la luce dei fari dell'automobile. Riuscì a frenare e si accorse che l'animale era accovacciato sopra uno steccato proprio sull'orlo di uno strapiombo.
Ripensando allo scampato pericolo, a Shaw venne anche in mente che, quando guidava di notte nella città natale di Halifax, era agevolato dalla luce riflessa dai binari del tram. A quel tempo, in Inghilterra l'uso di colonnine stradali rifrangenti era molto limitato e Shaw - figlio di un manovale e titolare di una piccola impresa di riparazioni stradali - decise di migliorare ulteriormente quei congegni. 
Dopo un amo di tentativi, riuscì a realizzare dei catarifrangenti perfezionati.
Vennero installati per la prima volta nel 1934 nelle vicinanze di Bradford, e l'anno successivo Shaw aprì uno stabilimento per la fabbricazione dei nuovi catarifrangenti stradali.
Nonostante la ricchezza ottenuta con la sua invenzione, Shaw non viaggiò mai e soleva dire che lo Yorkshire aveva in sé tutto ciò che egli potesse desiderare al mondo.


SHOLES Christopher Latham
(Mooresburg, 14 febbraio 1819 – Milwaukee, 17 febbraio 1890)


Americano, inventore della prima efficiente macchina per scrivere.
Ex tipografo-editore, Sholes decise, nel 1864, di dedicate il resto della sua vita al perfezionamento di una "macchina per stampare lettere". 
Quattro anni dopo brevettò la macchina per scrivere munita solo dl caratteri maiuscoli, e senza tasto di ritorno. Per di più l'operatore non poteva vedere quello che stava scrivendo. Ma nonostante questi inconvenienti, Sholes mise in vendita le sue macchine nel 1872.
L'anno successivo ne cedette i diritti alla fabbrica d'armi Remington, che mise in commercio le prime macchine per scrivere a 125 dollari l'una.
Il primo scrittore a servirsi di una di quelle macchine fu Mark Twain, che compose il dattiloscritto di Vita sul Mississippi (1883) con una Remington Modello I. 
Ma Sholes pensava soprattutto alle "scrittrici a macchina", come vennero chiamate le prime dattilografe.
"Credo di aver fatto qualcosa per le donne che hanno sempre dovuto lavorare duramente"... diceva. "Questo permetterà loro di guadagnarsi da vivere con minor fatica".


SIKORSKY  Igor Ivanovich
 (Kiev, 25 maggio 1889 – Easton, 26 ottobre 1972)


Ingegnere aeronautico russo-americano, ideatore di un tipo di elicottero sul quale sono stati basati tutti i modelli posteriori di maggior successo.
 Nel 1908, stimolato dalle imprese aviatorie dei fratelli Wright, Sikorsky decise di progettare e costruire un aeroplano. Era convinto che l'avvenire dell'aeroplano stesse nel volo verticale e tre anni dopo costruì due elicotteri, ma senza successo.
Uno dei primi elicotteri del mondo era stato costruito nel 1907 dal francese Paul Cornu: l'apparecchio aveva volato per 20 secondi a un'altezza di circa mezzo metro. Come Cornu, Sikorsky non realizzò immediatamente un elicottero, ma incominciò dedicandosi agli aerei convenzionali. 
Nel 1913, quando era progettista aeronautico a Pietroburgo (Leningrado), in Russia, costruì un quadrimotore, Le Grand, che fu un precursore dei bombardieri e degli aerei di linea moderni.
Sikorsky tornò a interessarsi all'elicottero verso la metà degli anni Trenta, dopo essersi trasferito negli Stati Uniti e aver fondato lì la Sikorsky Aero Corporation.
Ancora una volta, però, fu battuto sul tempo da un francese, Louis Breguet, che assieme al socio René Dorand costruì un "giroplano", veloce e versatile. 
I lavori per il perfezionamento del giroplano continuarono, ma questo rimase infine distrutto in una incursione aerea alleata sulla Francia nel 1943.
Nel 1942, l'elicottero Sikorsky VS-300 venne acquistato dall'esercito degli Stati Uniti, e anche la marina britannica si fornì di "macinini", cosi chiamati perché le pale dei rotori "macinavano" l'aria. 
Sikorsky costruì poi l'elicottero anfibio S-61 e l'S-64 da trasporto. 
Quando morì, Sikorsky era uno dei personaggi più ricchi e rispettati della storia dell'aviazione.


SPILSBURY John
(ca. 1730 - 3 aprile 1769)


Incisore e cartografo inglese, inventore di quel gioco di ricomposizione detto puzzle.
Intorno al 1760 Spilsbury, proprietario di una tipografia nel Covent Garden di Londra, prese a incollate carte geografiche su spessi blocchi di legno, che poi tagliò in pezzi - un pezzo per ogni paese - e mise in una scatola alla rinfusa. Ricomposti assieme, i vari pezzi formavano, per esempio,una carta d'Europa o del mondo.
Questa invenzione, che Spilsbury chiamò "mappe a sezioni", attirò subito I'attenzione degli educatori, che la considerarono un mezzo rapido e piacevole per insegnare la geografia ai bambini.
A questo puzzle ne seguirono molti altri, e a un secolo dalla loro introduzione, venivano già usati per insegnare la storia e per illustrare favolette morali ai bambini.
A mano a mano che questi giochi diventavano più complicati, anche gli adulti incominciarono ad appassionarvisi.
 E nel nostro secolo si cominciò a incollare i disegni dei puzzle su fogli di cartone, più facili da ritagliare e quindi da produrre.


STEPHENSON  George
(Wylam, 9 giugno 1781 – Chesterfield, 12 agosto 1848) 


Ingegnere minerario inglese, pioniere della locomotiva a vapore.
Il  27 settembre 1825, la Locomotion di Stephenson, spinta a vapore, compì il suo primo viaggio sulla linea di 17 km tra Darlington e Stockton, nell'Inghilterra nord-orientale. 
Si inaugurava così la prima ferrovia pubblica del mondo con trazione a vapore. Benché la linea dovesse servire per il trasporto di merci, al viaggio inaugurale parteciparono circa 450 persone, e la locomotiva trainò le 38 carrozze scoperte a velocità che variavano tra i 20 e i 25 kmlh.
Ventidue anni prima, nel 1803, l'ingegnere inglese Richard Trevithick aveva progettato e costruito una locomotiva per le Ferriete di Coalbrookdale, nella contea di Shropshire. Ma il suo motore a vapore era tutt'altro che esente da problemi meccanici, e fu la famiglia Stephenson a determinare il progresso e il successo di questa invenzione.
Figlio di un fuochista di una miniera di carbone a Wylam, nel Northumberland, George Stephenson costruì delle macchine capaci di trainare qualcosa come 30 tonnellate di carbone fino a 13 km di distanza, dalle miniere ai moli.
All'età di 18 anni frequentò una scuola serale per imparare a leggere e scrivere, e poi volle che il figlio Robert, da cui fu in seguito aiutato nella progettazione di locomotive, ricevesse quell'istruzione regolare che a lui era mancata.
Nel 1829 vennero eseguite delle prove di velocità per scegliere una locomotiva da utilizzare sulla linea ferroviaria Liverpool-Manchester appena ultimata. La gara fu vinta dalla Rocket degli Stephenson e, l'anno successivo, questa e altre sette locomotive costruite dagli Stephenson  trainavano carrozze per viaggiatori sui 65 km di quella linea alla velocità di circa 50 km/h.
Stephenson rifiutò la maggior parte degli onori che gli vennero offerti, fra cui la nomina a cavaliere e un seggio "sicuro" alla Camera dei Comuni. 
E nel 1845 si ritirò a vita privata, dedicandosi al giardinaggio.


SWAN Sir Joseph
 (Bishopwearmouth, 31 ottobre 1828 – Warlingham, 27 maggio 1914)


Fisico e chimico inglese, pioniere dell'illuminazione elettrica. 
Nel 1860, Swan realizzò la prima rudimentale lampadina, ma durava poco e la luce prodotta non era abbastanza forte. Lavoratore instancabile, Swan impiegò vent'anni a perfezionare la sua invenzione, e nel febbraio del 1879 illuminò il soggiorno della sua casa a Newcastle upon Tyne con un impianto di lampadine elettriche.
Fu la prima abitazione inglese a essere illuminata elettricamente.
Le lampadine di Swan ebbero un grande successo e due anni dopo, nel 1881, vennero installate alla Camera dei Comuni a Londra.
Più o meno nello stesso periodo, l'inventore americano Thomas Alva Edison aveva dato alcune dimostrazioni della sua versione della lampadina elettrica. Inoltre Edison brevettò una quantità di rifiniture e di perfezionamenti, che furono di importanza fondamentale per il buon funzionamento della lampadina.
Invece di scontrarsi in tribunale per sostenere i loro diritti di priorità sull'invenzione, nel 1883 Swan ed Edison costituirono una società per la produzione di lampadine elettriche, con sede a Londra.
Prima d'allora, Swan aveva lavorato alcuni anni per una fabbrica di lastre fotografiche a Newcastle. E aveva prodotto la sua prima importante invenzione, che aveva incontrato un notevole successo. 
Nel 1871, infatti, insoddisfatto delle lastre fotografiche umide allora in uso, Swan aveva perfezionato una lastra a secco che semplificava moltissimo i processi fotografici.
Sette anni dopo, inventò anche la carta fotografica al bromuro, ancor oggi frequentemente usata per stampe da negativi.



martedì 15 aprile 2014

C - GRANDI INVENTORI - (C - Greats inventors)

I GRANDI INVENTORI

A - B - CD - E - F - G - H - J - L - M - N - P - R - S - T - V - W - Z


CARLSON Chester
 (Seattle, 8 febbraio 1906 – New York, 19 settembre 1968) 


Fisico americano, inventore della xerografia, un processo di riproduzione fotografica a secco.
Nel 1914, Carlson lavorava all'ufficio brevetti di una ditta newyorkese di apparecchiature elettroniche, ed era sempre più amareggiato dalle difficoltà che incontrava a copiare tutte le descrizioni minuziose e tutti i disegni dei brevetti. Pensò che ci sarebbe proprio voluta una macchina copiatrice capace di fornire copie nitide e in breve tempo, e passò diversi anni a studiare libri di tecnica alla Biblioteca Pubblica di New York.
Nel 1938 quella macchina era già cosa fatta, e il 22 ottobre, nel suo laboratorio di Astoria (New York), Carlson stampò la prima copia xerografica: un foglio su cui aveva scritto "10-22-38, Astoria".
Negli anni che seguirono, una ventina di fabbriche respinsero - e fecero male - la proposta di costruire quella macchina.
Finalmente, nel 1947, Carlson trovò una piccola ditta - che poi diventò la mastodontica Xerox Corporarion - disposta a finanziare l'invenzione. 
Al momento della sua morte, tra diritti di brevetto e azioni della società, Carlson era riuscito ad accumulare una ingente fortuna, pari quasi a cinquanta milioni di dollari.


CAROTHERS Wallace Hume
 (Burlington, 27 aprile 1896 – Wilmington, 29 aprile 1937) 


Chimico americano, inventore del nylon. 
Nel 1931 Carothers, allora direttore del settore ricerche della società chimica americana Du Pont, ideò una materia sintetica con proprietà simili a quelle della seta naturale. Era la prima fibra tessile interamente artificiale, e venne chiamata nylon. 
Intorno al 1880, il chimico francese Hilaire Chardonnet aveva già realizzato un tipo di seta artificiale ricavata dalla cellulosa, che era stato denominato rayon.
In seguito Carothers fu colpito da un grave esaurimento nervoso, e nel 1937 si suicidò. 
Il nylon era stato brevettato due anni prima, e nel 1938 si cominciò a usarlo industrialmente per fare le setole degli spazzolini da denti. Da allora, grazie alla sua robustezza e alla sua leggerezza, il nylon è stato utilizzato, fra I'altro, per fabbricare calze, camicie e paracadute.


CARTWRIGHT Edmund
 (Marnham, Nottinghamshire, 24 aprile 1743 - Has tings, 30 ottobre 1823)


Ecclesiastico inglese, inventore del telaio meccanico. 
Nel 1784 Cartwright andò a visitare le filande di cotone di Richard Arkwright a Cromford, nel Derbyshire, e pensò che si sarebbe potuto costruire una macchina anche per tessere. 
Un anno dopo costruì e brevettò il telaio meccanico e aprì uno stabilimento di filatura e tessitura a Doncaster, nello Yorkshire. 
Nel 1789, Cartwright inventò anche una macchina per pettinare la lana e tre anni dopo un'altra macchina per fabbricare la corda.
Per perfezionare queste invenzioni Cartwright spese, di tasca propria, qualcosa come 40.000 sterline, e ben presto rimase a corto di denaro. 
Nel 1793 abbandonò l'attività e cedette i diritti di brevetto ai fratelli Charles e John.
Un riconoscimento, però, lo ebbe nel 1809, quando il Parlamento inglese gli concesse un premio di 10.000 di sterline "per il servizio reso al pubblico con l'invenzione del telaio meccanico".


CASELLI Giovanni
 (Siena, 25 maggio 1815 – Firenze, 5 ottobre 1891) 


Dopo aver studiato a Firenze, sotto la guida del famoso fisico Leopoldo Nobili, dimostrando ben presto una predisposizione agli studi scientifici, nel 1836 Caselli vesti l'abito talare e si dedicò all'insegnamento di lettere e storia in diverse città italiane. 
Nel 1841 approdò a Parma, su invito del conte Sanvitale, come precettore dei suoi figli.
I sentimenti patriottici di Caselli trovarono un'eco favorevole nella famiglia ospite, anch'essa sensibile ai nuovi ideali nazionali. Ma questo costò a Caselli l'eslio da Parma, nel 1849. 
Ritornato a Firenze, si dedicò ai suoi studi preferiti, approfondendo in un piccolo laboratorio le proprie conoscenze di elettricità e meccanica. 
E nel 1854 fondò La Ricreazione, un giornale di divulgazione scientifica.
Il 2 giugno 1855 Caselli invitò nel suo laboratorio alcune eminenti personalità fiorentine ad assistere ad alcune esperienze di trasmissione elettrica di testi e di disegni, mediante un sistema detto pantelegrafo. 
L'anno dopo costruì il primo pantelegrafo operativo che portò con sé a Parigi in un ennesimo viaggio. Lì, guadagnata la stima del fisico francese Léon Foucault, venne da questi presentato a Louis Froment, celebre costruttore di strumenti
e apparecchi elettrici. Invitato a lavorare nelle Officine Froment, negli anni successivi Caselli si consacrò interamente al perfezionamento della sua invenzione.
Il 10 gennaio 1860, Napoleone III visitò le Officine Froment per conoscere personalmente l'inventore di quella macchina che stava suscitando la curiosità generale.
Per quell'occasione, il ritratto dell'imperatore francese fu trasmesso grazie al pantelegrafo e Caselli ricevette le congratulazioni di Napoleone III, che gli assicurò che sarebbe stato fatto tutto il possibile per adottare ufficialmente il nuovo apparecchio nello Stato francese.
Il 24 aprile 1864, il pantelegrafo fu adottato dal servizio telegrafico francese e vennero fissate le tariffe per il suo uso. 
Il 16 febbraio 1865 il pubblico fu ammesso per la prima volta a trasmettere con il pantelegrafo dispacci fra Parigi e Lione. 
Nel 1867 le autorità francesi decisero di impiegare sulla linea Marsiglia-Lione l'apparecchio di Caselli, offrendo al suo inventore il posto, ottimamente retribuito, di ispettore generale del servizio "teleautografico" francese. Ma Caselli rifiutò, ancora una volta fedele al proprio patriottismo che gli impediva di essere naturalizzato francese, una condizione implicita nell'accettazione di quell'incarico.
Ritornò in Italia, nella natia Siena.
E da lì a qualche anno, chiuse serenamente la sua esistenza iI 5 ottobre 1891, a Firenze.


CAYLEY Sir George
(Brompton, 27 dicembre 1773 – 15 dicembre 1857)


Inventore inglese. Costruì il primo aliante pilotato da un uomo e inventò quelli che in seguito si sarebbero chiamati cingoli. 
Nel settembre del 1851, Cayley ordinò al suo cocchiere di pilotare un aliante su una piccola vallata nei pressi di Brompton, nello Yorkshire. Il velivolo volò per circa 500 metri e poi precipitò con un tonfo. Il cocchiete - si chiamava John Appleby - si tirò fuori dalla carcassa e tornò dal padrone. 
"Sir George"... disse... "desidero licenziarmi. Sono stato assunto per guidare, non per volare!"


CEREBOTANI Luigi
 (Lonato, 11 gennaio 1847 – Verona, 19 ottobre 1928) 


Nato a Lonato, in provincia di Verona, Luigi Cerebotani si addottorò a Roma, dove trascorse alcuni anni in Vaticano, come cappellano. 
Nel 1871 lasciò l'Italia come segretario al seguito del cardinale G.A. Hohenlohe a Monaco di Baviera. In questa città cominciò a dedicarsi alla ricerca scientifica, assecondando la propria particolare inclinazione. E installò un laboratorio nel quale condusse una serie di interessanti esperimenti in diversi campi.
Il risultato fu l'invenzione di un sistema per misurare la distanza fra un punto mobile e un obiettivo immobile, sistema adottato dalla marina tedesca. 
Nel 1909, monsignor Cerebotani ideò un apparecchio da lui chiamato teletipografo per la trasmissione di testi in telegrafia aritmica, che si può considerare la prima telescrivente. 
L'apparecchiatura fu adottata dal governo francese, dallo Stato del Vaticano e in alcune province tedesche.
Negli anni seguenti Cerebotani si dedicò anche allo studio della telefonia e della trasmissione di immagini a distanza.
In quest'ultimo campo riusci a realizzare un congegno simile al pantelegrafo di Caselli, ma notevolmente migliorato.


CHAPPE Claude
 (Brûlon, 25 dicembre 1763 – Parigi, 23 gennaio 1805) 


Francese, inventore del telegrafo a semaforo. 
Nel 1794, durante la guerra tra la Francia e I'Austria, Chappe propose di impiantare una serie di semafori con segnali visivi tra Parigi e Lilla, per trasmettere i bollettini di guerra.
Con questo sistema di semafori, azionati a leva, in meno di un'ora si poté trasmettete la notizia della cattura, da parte degli Austriaci, del villaggio di Conde-sur-l'Escaut, nella Francia nord-orientale.
In seguito, quando altri inventori contestarono l'originalità della sua invenzione, Chappe - che era di carattere piuttosto malinconico - si tolse la vita.


CIERVA Juan de la
(Murcia, 21 settembre 1895 – Croydon, 9 dicembre 1936) 


Ingegnere spagnolo, inventore dell'autogiro. 
Negli anni Venti, accadeva spesso che gli aeroplani si bloccassero in fase di decollo o di atterraggio, e molte vite andarono perdute per guasti ai motori.
Cierva cercò di rimediare a questo inconveniente inventando l'autogiro. Il velivolo era sostenuto
in aria da pale rotanti non azionate dal motore, ed era munito di un'elica convenzionale per imprimere all'apparecchio la velocità necessaria al decollo. La stampa lo definì "l'aeroplano a mulino". 
Il primo volo di prova avvenne ufficialmente nel 1925, alla base di Farnborough dell'aeronautica militare inglese.
Tre anni dopo, nel 1928,lo stesso Cierva pilotò l'autogiro attraverso la Manica, e in seguito l'apparecchio venne fabbricato da società industriali inglesi e americane per essere utilizzato in operazioni di ricerca e di ispezione.
Oggi è stato largamente sostituito dal più versatile elicottero che, a differenza dell'autogiro, è in grado di rimanere fermo in aria e di decollare e atterrare verticalmente.
Cierva rimase ucciso nel dicembre del 1916 in un incidente occorso a un aereo di linea, sul quale era salito come passeggero, che si bloccò nella fase di decollo, precipitando all'aerodromo di Croydon, in Inghilterra.


COCKERELL Sit Christopher
(Cambridge,4 giugno 1910 -  Hythe, Hampshire, 1 giugno 1999) 


Costruttore navale inglese, inventore dell'hovercraft . 
Nel 1950 Cockerell comprò un cantiere per piccole imbarcazioni vicino alla città di Norwich con l'intento di migliorate le prestazioni delle imbarcazioni da lui costruite.
Pensò che, se un'imbarcazione avesse potuto viaggiare sostenuta da un cuscino d'aria, questo avrebbe ridotto l'attrito dell'acqua e la resistenza delle onde, e si mise a fare esperimenti con un modellino, fatto di pezzi recuperati da diversi utensili domestici.
Cinque anni dopo, superate numerose difficoltà tecniche, Cockerell brevettò la sua invenzione, che chiamò hoverctaft.
Nel 1959 venne varato a Cowes, nell'Isola di Wight, il primo modello sperimentale di hoverctaft. Quella stessa estate venne compiuta la prima traversata della Manica in hovercraft da Dover a Calais. 
Nel 1968 venne istituito un servizio regolare di hovercraft attraverso la Manica, capace di trasportare viaggiatori e automobili a una velocità massima di 65 nodi.


COLT Samuel
(Hartford, 19 luglio 1814 – Hartford, 10 gennaio 1862) 


Armaiolo americano, inventore dell'omonima pistola a sei colpi, usata nella guerra messicana del 1846. 
Non ancora ventenne, Colt si imbarcò e viaggiò sui mari. Intanto fabbricò un modello in legno della sua pistola a ripetizione. La pistola vera e funzionante venne brevettata nel 1835. 
Grazie ad essa Colt diventò uno degli uomini più ricchi d'America. 
Nel 1843 ideò la prima mina navale telecomandata.
Dodici anni dopo fondò nella natia Hartford, nel Connecticut, la più grande armeria privata del mondo. Hartford è oggi la sede delle Industrie Colt.


COUSTEAU Jacques-Yves
 (Saint-André-de-Cubzac, 11 giugno 1910 – Parigi, 25 giugno 1997)


Oceanografo francese, esperto di cinematografia subacquea e inventore dell'autorespiratore.
Durante la Seconda Guerra Mondiale, Cousteau era ufficiale della marina francese. Trovò comunque il tempo di compiere esperimenti con l'autorespiratore subacqueo, sua ultima invenzione.
Nel 1942, assieme al suo collaboratore, l'ingegnere francese Emile Gagnan, collaudò segretamente l'autorespiratore all'interno di un carro armato nella Parigi occupata dai Tedeschi.
L'anno successivo, il collaudo avvenne sott'acqua in una zona deserta della Riviera francese.
L'autorespiratore, un'attrezzatura subacquea portatile, costituisce una riserva autonoma di aria alla giusta pressione e permette a chi lo usa di muoversi liberamente sott'acqua come un pesce.


CROSBY Caresse 
(New Rochelle, New York, 20 aprile 1891 -  Roma, 26 gennaio 1970)


Donna di mondo americana, ideatrice del reggipetto. 
Nel 1913 la signora Crosby - allora si chiamava semplicemente Mary Phelps Jacob - era una delle debuttanti più in vista di New York. Partecipava a tutti i trattenimenti danzanti, anche tre in una sola serata, e si sentiva impacciata dal busto, che allora tutte le donne portavano strettamente allacciato. Per poter "ondeggiare e danzare comodamente", abbandonò quella "corazza di stecche di balena" e con due fazzoletti e qualche nastro rosa si fece un reggipetto. 
"Il risultato fu delizioso", scrisse in seguito. "Mi muovevo molto più liberamente, con la sensazione di essere quasi nuda, e nello specchio mi vedevo ben modellata e in ordine".
Volle poi cambiare il nome di battesimo in Caresse per far piacere al suo secondo marito,  playboy milionario Harry Crosby.


SprinTrade

Albani (2) Alfieri (1) Altdorfer (2) Alvaro (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (3) Antonello da Messina (3) Antropologia (4) APPELLO UMANITARIO (5) Architettura (2) Arcimboldo (1) Arte (7) Astronomia (1) Attila (1) Autori (28) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balzac (2) Barocco (1) Baschenis (1) Baudelaire (2) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (4) Beccafumi (2) Befana (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernstein (1) Biografie (11) Blake (2) Bocaccio (1) Boccaccio (1) Boldini (3) Bonheur (2) Bonnard (2) Bosch (4) Botanica (6) Botticelli (6) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) Bramante (1) Braque (1) Breton (2) Brill (2) Bronzino (3) Bruegel il Vecchio (3) Bruno (2) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Böcklin (2) Caillebotte (2) Calcio (1) Calvino (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (2) Campin (1) Canaletto (3) Cancro (2) Cantù (1) Capitalismo (1) Caravaggio (18) Carlevarijs (2) Carlo Levi (1) Carpaccio (3) Carracci (4) Carriere (1) Cartesio (3) Cattaneo (1) Cezanne (3) Chagall (3) Chardin (4) Chassériau (2) Cicerone (8) Cimabue (4) Città del Vaticano (3) Clarke (1) Classici (40) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (16) Condillac (1) Constable (4) Copernico (2) Cormon (2) Corot (9) Correggio (3) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (7) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Crispi (1) Cristianesimo (2) Crivelli (2) Croce (1) CUCINA (11) Cucina friulana (2) CURIOSITA' (1) Cézanne (14) Dalì (4) Daumier (6) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (3) De Hooch (2) De La Tour (4) De Nittis (2) De Pisis (1) De' Roberti (2) Degas (15) Del Piombo (4) Delacroix (5) Delaroche (2) Delaunay (2) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Diderot (1) Disegni (2) Disegni da colorare (9) Disegni Personali (2) Disney (1) Dix (2) Doganiere (5) Domenichino (2) Donne nella Storia (12) Dossi (1) Dostoevskij (7) DOTTRINE POLITICHE (68) Dufy (3) Dylan (2) Dürer (9) Ebrei (1) ECONOMIA (7) Edison (1) El Greco (3) Elsheimer (2) Emil Zola (3) Engels (2) Ensor (2) Erasmo da Rotterdam (1) Erboristeria (14) Ernst (1) Erotico (1) Erotismo (4) Espressionismo (2) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fantascienza (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (10) Fattori (2) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (2) Fenoglio (1) FIABE (3) FILM (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - K (5) Filosofi - L (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (45) Finkelstein (1) Fisica (5) Fitoterapia (20) Fiume (1) Flandrin (1) Fontanesi (1) Foscolo (6) Fougeron (1) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (2) François Clouet (2) Friedrich (5) FRIULI (8) Frutta (4) Gadda (1) Gainsborough (1) Galilei (2) Garibaldi (1) Gassendi (1) Gauguin (15) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Ghiberti (1) Ghirlandaio (1) Gialli (1) Giallo (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (14) Giotto (9) Giovanni Bellini (8) Gnocchi-Viani (1) Goethe (8) Gogol' (1) Goldoni (1) Gončarova (2) Gotico (1) Goya (11) Gozzoli (1) Gramsci (2) Greene (1) Greuze (4) Gris (2) Gros (6) Grosz (2) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (4) Guercino (1) Guglielmo di Occam (1) Gutenberg (2) Gérard (1) Gérard David (2) Géricault (6) Gérôme (2) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (2) Heckel (1) Hegel (6) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (4) Holbein il Giovane (4) Hume (1) Il Ponte (1) Impressionismo (70) Ingres (6) Invenzioni (29) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (5) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (8) James (1) Jean Clouet (2) Jean Jacques Rousseau (1) Jordaens (2) Jovine (1) Kafka (3) Kandinskij (2) Kant (1) Kautsky (1) Keplero (1) Kipling (1) Kirchner (3) Klee (2) Klimt (4) Kollwitz (1) Labriola (2) Lancret (3) Le Nain (3) Le Sueur (2) Leggende (1) Leibniz (1) Leonardo (15) Leopardi (1) Letteratura (47) Liberalismo (1) LIBERTA' (26) LIBRI (50) Liotard (5) Lippi (4) Locke (3) Lombroso (1) Longhi (3) Lorenzetti (2) Lorrain (5) Lotto (5) Luini (2) Lutero (2) Léger (2) Macchiaioli (1) Machiavelli (3) Magnasco (1) Magritte (4) Mallarmé (2) Manet (13) Mantegna (6) Mantenga (1) Manzoni (3) Marquet (2) Martini (5) Marx (4) Marxismo (3) Masaccio (6) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Matisse (6) Matteotti (2) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (30) Medicina naturale (24) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Memling (4) Metafisica (1) METALLI (2) Meynier (1) Michelangelo (10) Millais (1) Millet (4) Minerali + Terapia naturale (1) Minerali - A (4) Minerali - B (1) Minerali - C (1) Minerali - E (1) Minerali - F (2) Minerali - G (2) Minerali - J (1) Minerali - K (1) Minerali - L (2) Minerali - M (4) Minerali - N (1) Minerali - O (2) Minerali - P (3) Minerali - R (3) Minerali - S (4) Minerali - T (1) Minerali - Z (1) Miró (1) Modigliani (2) Molinella (1) Mondrian (3) Monet (13) Monticelli (2) Morandi (3) Moreau (4) Moretto da Brescia (2) Morisot (3) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (5) Munch (1) Murillo (4) Musei (3) Musica (14) Mussolini (2) Napoleone (10) Natale (7) Nazismo (4) Neo-impressionismo (3) Neruda (1) Nietzseche (1) Nievo (1) Nolde (1) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (47) Odissea (1) Omeopatia (27) Omero (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (4) Parapsicologia (1) Parini (1) Parmigianino (2) Pascal (1) Pasolini (1) Pavese (1) Pedagogia (1) Pellizza da Volpedo (1) PERSONAGGI DEL FRIULI (28) Perugino (2) Petrarca (4) Piante (7) Piazzetta (2) Picasso (7) Piero della Francesca (7) Piero di Cosimo (2) Pietre preziose (1) Pietro della Cortona (1) Pila (2) Pinturicchio (1) Pisanello (2) Pissarro (8) Plechanov (1) Poe (1) Poesie Classiche (18) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (19) Pollaiolo (3) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontormo (1) Poussin (9) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) PSICOLOGIA (2) Pubblicità (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (4) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Racconti (2) Racconti personali (1) Raffaello (17) Razzismo (1) Recensione libri (36) Redon (1) Rembrandt (10) Reni (4) Renoir (14) Resistenza (3) Ribera (4) RICETTE (8) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (51) Rococò (1) Roma (6) Romantici (1) Romanzi (15) Rosso Fiorentino (1) Rouault (1) Rousseau (2) Rubens (13) SAGGI (15) Salute (23) Salvator Rosa (2) Sassetta (2) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Sciascia (2) Scienza (8) Scienziati (13) Scipione (1) Scoperte (31) Scoto (1) Scrittori e Poeti (28) Scrittori e Poeti - A (11) Scrittori e poeti - B (8) Scrittori e poeti - C (6) Scrittori e poeti - D (19) Scrittori e Poeti - E (2) Scrittori e Poeti - F (5) Scrittori e Poeti - G (6) Scrittori e Poeti - H (3) Scrittori e Poeti - J (1) Scrittori e Poeti - L (6) Scrittori e poeti - M (17) Scrittori e Poeti - N (2) Scrittori e Poeti - P (11) Scrittori e Poeti - R (2) Scrittori e poeti - S (12) Scrittori e poeti - T (4) Scrittori e poeti - U (1) Scrittori e poeti - V (10) Scrittori e poeti - W (2) Scultori (10) Scultori - C (3) Scultori - D (4) Scultori - M (2) Scultori - T (1) Segantini (2) Seneca (2) Sessualità (5) Seurat (3) Severini (1) Shaftesbury (1) Signac (3) Signorelli (1) Signorini (1) Sindacato (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (37) Sociologia (4) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (6) Solimena (2) Somerset Maugham (1) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (2) Stampa (2) Steinbeck (1) Stevenson (4) STORIA (59) STORIA DEL CINEMA (1) Storia del Pensiero (56) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (65) Storia della tecnica (24) Storia delle Religioni (30) Stubbs (1) Subleyras (2) Sérusier (2) Tacito (1) Tassoni (1) TEATRO (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (24) Tiepolo (2) Tintoretto (6) Tipografia (2) Tiziano (18) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (3) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (1) Turner (6) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (2) Usi e Costumi (1) Van Der Goes (2) Van der Weyden (3) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (14) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (7) Veneziano (2) Verdura (6) Verismo (10) Verlaine (4) Vermeer (8) Vernet (1) Veronese (3) Verrocchio (1) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (1) Vittorini (2) Vlaminck (1) Volta (2) Voltaire (2) Vouet (4) Vuillard (3) Watson (1) Watteau (9) Winterhalter (1) Witz (2) X X X da fare (34) Zurbarán (3)