sabato 22 settembre 2018

MANOSCRITTO C di FRANCIA, Parigi, Institut de France (Manuscript C of France) Leonardo da Vinci


Legatura originale del Manoscritto C, XVII secolo
Parigi, Bibliothéque de l'Istitu de France


MANOSCRITTO C
Parigi, Institut de France 


È il più grande fra i manoscritti di Francia, il formato è 31 x 22 cm, e si compone di 32 carte. Anche a causa dell'incuria del figlio di Francesco Melzi, che teneva i preziosi codici di Leonardo nel sottotetto lasciando che vi si accedesse liberamente, il codice fu rubato, insieme ad altri, dal tutore di casa Melzi che poi lo restituì al cardinale Mazenta. 
Rimanendo presso i Mazenta questo fu uno dei pochi manoscritti che non venne acquistato e portato in Spagna da Pompeo Leoni. In seguito, fu offerto al cardinale Federigo Borromeo il quale lo donò alla Biblioteca Ambrosiana da lui fondata nel 1609. Rappresenta quindi il primo manoscritto di Leonardo entrato a fare parte di una collezione pubblica, quasi quattrocento anni fa. 
L'argomento che tratta è "De ombra e lume", cioè quei fenomeni di ottica che Leonardo esamina scientificamente per poi farli confluire nei suoi dipinti. Sul manoscritto è indicata la data del "cominciamento", il 23 aprile 1490. Vi continuò a scrivere e a disegnare per circa un anno.


Studi sul corpo ombroso, 1490-1491; Parigi, Ms C, f. 8v

Studi sui raggi luminosi, 1490-1491; Parigi, Ms C, f 9r

Forma dell'ombra dipendente dai corpi luminoso e ombroso
1490-1491; Parigi, Ma C, f. 18v

Ombra perfetta e imperfetta, 1490-1491; Parigi, Ms C, f. 19r


VEDI ANCHE . . .

LEONARDO DA VINCI - Artista e scienziato

OPERE DI LEONARDO, DOVE SONO?

BATTESIMO DI CRISTO - Verrocchio e Leonardo

ANNUNCIAZIONE - Leonardo da Vinci

ANNUNCIAZIONE 598 - Leonardo da Vinci

RITRATTO DI GINEVRA BENCI - Leonado da Vinci

MADONNA DEL GAROFANO (Alte Pinakothek, Monaco) - Leonardo da Vinci

MADONNA DEL GAROFANO - Leonardo da Vinci 

MADONNA BENOIS (Prima versione) - Leonardo da Vinci

MADONNA BENOIS - Leonardo da Vinci 

ADORAZIONE DEI MAGI (Adoration of the Magi) - Leonardo

SAN GEROLAMO - Leonardo da Vinci 

LA VERGINE DELLE ROCCE - Leonardo 

LA VERGINE DELLE ROCCE (Louvre, Parigi) - Leonardo da Vinci

RITRATTO DI MUSICO - Leonardo da Vinci

LA DAMA CON ERMELLINO - Leonardo da Vinci

RITRATTO DI DONNA (LA BELLE FERRONIÈRE) - Leonardo da Vinci

L'ULTIMA CENA (Cenacolo) - Leonardo

SALA DELLE ASSE - Castello Sforzesco, Milano - Leonardo

RITRATTO DI ISABELLA D'ESTE - Leonardo da Vinci

TESTA DI FANCIULLA - LA SCAPILIATA - Leonardo da Vinci




giovedì 20 settembre 2018

EMILIO SALGARI




EMILIO SALGARI


Emilio Carlo Giuseppe Maria Salgàri (Verona, 21 agosto 1862 – Torino, 25 aprile 1911) è stato uno scrittore italiano di romanzi d'avventura molto popolari.

Emilio Salgari; l'accento è sulla seconda sillaba, ma la pronuncia sdrucciola è ugualmente diffusa) è di certo il maggior scrittore italiano di avventure, ed è stato a lungo molto popolare tra i giovani, assieme al suo grande 'rivale' francese Jules Verne (1823-1905). 
I ragazzi di oggi lo leggono meno, anche se conoscono attraverso il cinema e la televisione alcuni suoi celebri personaggi, come Sandokan.
A differenza di quanto ci si potrebbe immaginare, egli non conobbe personalmente I'avventura: in tutta la sua vita fece soltanto un viaggio nell'Adriatico, e da passeggero. Ma questa spinta in lui doveva pur esistere, perché per un po' di tempo si fece chiamare 'capitano', fino al punto di sfidare a duello un tale che lo aveva preso in giro per questo. In ogni caso, egli trovò presto un surrogato al proprio desiderio di evasione, dedicandosi interamente alla composizione di novelle e romanzi, attività che lo tenne impegnato fino alla tragica conclusione della sua vita: egli infatti morì suicida. 
Si è detto che la causa principale del suicidio è da imputarsi agli scarsi guadagni che gli furono passati dagli editori, nonostante il grande successo dei suoi numerosissimi libri; ma questo è vero solo in parte. È certamente vero, comunque, che egli condusse un'esistenza da autentico 'forzato della penna', impegnato a scrivere romanzo dietro romanzo, con un ritmo di produzione intensissimo.
Come abbiamo detto, Salgari non si mosse quasi mai. Ma, con la fantasia, egli viaggiò moltissimo: fu un instancabile lettore di manuali, atlanti, riviste geografiche, tutti strumenti dai quali attinse le informazioni che travasò a piene mani nei suoi racconti, facendo ampio sfoggio di citazioni tecniche e di colore ambientale. Egli si documentò sempre con cura: e se i suoi scritti contengono talvolta degli errori, la colpa non fu certo sua, ma delle fonti di cui si serviva. 
Bisogna tuttavia pensare che verso la fine del secolo scorso le conoscenze geografiche non erano ancora progredite come al giorno d'oggi: le imprese degli esploratori avevano ancora il sapore di una grande conquista, paragonabile alla 'conquista' della Luna dei giorni nostri. Comunque, le storie di Salgari non vanno lette come fonte di informazione scientifica, ma come suggestiva fuga verso un mondo esotico, in cui trionfano il rigoglio della natura e la vita stessa nei suoi valori primordiali: ossia virtù e bassezza, ma soprattutto coraggio e viltà, le due autentiche molle dell'azione negli intrecci narrativi di questo autore.
Ma oltre ad appagare la sete di novità e di avventure del suo pubblico (composto in gran parte di giovani), Salgari seppe anche trasmettere qualcosa di più. In una cultura profondamente 'eurocentrica', cioè abituata a far ruotare il mondo intero attorno all'uomo europeo, che proprio in quegli anni si dedicava febbrilmente alla colonizzazione dell'Africa e dell'Asia, egli espresse sentimenti di ammirazione e di solidarietà per tutti gli uomini, al di là delle barriere di razza e di cultura. Molti dei suoi eroi, infatti, sono pellirosse o asiatici.
Salgari non si prese mai il tempo di limare e correggere i propri testi. Questo fa sì che, dal punto di vista dello stile, le sue opere siano tutt'altro che irreprensibili. Un tipico aspetto della sua scrittura è poi una certa insistenza eccessiva sui modi indefiniti del verbo: come il participio passato ("Presa una decisione, non era uomo da riflettere...") e soprattutto il gerundio, usato con valore causale-esplicativo ("Insistendo però il giovane, finirono per ammetterlo al cospetto del principe"). Anche l'uso del trapassato prossimo è piuttosto disinvolto, visto che in varie occasioni esso viene utilizzato al posto del passato remoto, creando strani effetti sulla sequenza temporale. 
Ma, come si è detto, non è per l'eccellenza dello stile che ancor oggi si legge questo autore, bensì per rivivere I'emozione che comunicano le sue avventure.


Ciclo dei pirati della Malesia

I misteri della jungla nera, 1895
Gli strangolatori del Gange,1887
I pirati della Malesia, 1896
Le tigri di Mompracem, 1900
La tigre della Malesia, 1900
Le due tigri, 1904
Il Re del Mare, 1906
Alla conquista di un impero, 1907
Sandokan alla riscossa, 1907
La riconquista di Mompracem, 1908
Il bramino dell'Assam, 1911
La caduta di un impero, 1911
La rivincita di Yanez, 1913


Ciclo dei corsari delle Antille

l Corsaro Nero, 1898
La regina dei Caraibi, 1901
Jolanda, la figlia del Corsaro Nero, 1905
Il figlio del Corsaro Rosso, 1908
Gli ultimi filibustieri, 1908

Ciclo dei corsari delle Bermude

I corsari delle Bermude, 1909
La crociera della Tuonante, 1910
Straordinarie avventure di Testa di Pietra, 1915


Ciclo del Far West

Sulle frontiere del Far-West, 1908
La scotennatrice, 1909
Le selve ardenti, 1910

Cicli minori
I due marinai
Il tesoro del presidente del Paraguay, 1894
Il continente misterioso. Avventure nell'Australia, 1894

Il Fiore delle Perle
Le stragi delle Filippine, 1897
Il Fiore delle Perle, 1901

I figli dell'aria
I figli dell'aria, 1904
Il re dell'aria, 1907

Capitan Tempesta
Capitan Tempesta, 1905
Il leone di Damasco, 1910

Avventure in India
Il capitano della Djumna, 1897
La montagna di luce, 1902
La Perla Sanguinosa, 1905

Avventure africane
La favorita del Mahdi, 1887
I drammi della schiavitù, 1896
La Costa d'Avorio, 1898
Le caverne dei diamanti, 1899
Avventure straordinarie d'un marinaio in Africa, 1899
La montagna d'oro. Avventure nell'Africa centrale, 1901
La giraffa bianca, 1902
I predoni del Sahara, 1903
Le pantere di Algeri, 1903
Sull'Atlante, Firenze, 1907
I briganti del Riff, 1911
I predoni del gran deserto, 1911

Avventure in Russia
Gli orrori della Siberia, 1900
Le Aquile della steppa, 1907

Fantascienza
Le meraviglie del Duemila, 1907

Romanzi storici
Le figlie dei Faraoni, 1906
Cartagine in fiamme, 1908

Avventure in Persia
Il re della montagna. Romanzo persiano, 1895

Romanzi d’Oriente
La scimitarra di Budda, 1892
I naufragatori dell'Oregon, 1896
Le stragi della China. Grande romanzo di avventure nell'estremo Oriente, 1901
Il sotterraneo della morte, 1902
Sul mare delle perle. Il marajah di Jafnapatam, 1903
La città del re lebbroso, 1904
La gemma del fiume rosso, 1904
L'eroina di Port Arthur. Avventure russo-giapponesi,1904

Romanzi in Oceania
I pescatori di trepang, 1896
I Robinson italiani, 1896
Il tesoro della Montagna Azzurra, 1907

Romanzi di mare
I pescatori di balene, 1894
Un dramma nell'Oceano Pacifico, 1895
Attraverso l'Atlantico in pallone, 1896
Gli scorridori del mare, 1900
I solitari dell'Oceano, 1904

Romanzi del Far West
Il re della prateria, 1896
Il figlio del cacciatore d'orsi, 1899
Avventure fra le pelli-rosse, 1900
I minatori dell'Alaska, 1900
La Sovrana del Campo d'Oro, 1905

Romanzi tra i ghiacci
Al Polo Australe in velocipede, 1896
Nel paese dei ghiacci, 1896. (Comprende i racconti: I naufraghi dello Spitzberg e I cacciatori di foche della Baia di Baffin)
Al Polo Nord, 1898
La "Stella polare" ed il suo viaggio avventuroso, 1901
La Stella dell'Araucania, 1906
Una sfida al Polo, 1909

Romanzi nelle Americhe
I naufraghi del Poplador, 1895
La città dell'oro, 1898
La capitana del Yucatan, 1899
L'uomo di fuoco, 1904
Duemila leghe sotto l'America, 1888

Romanzi in Italia
I naviganti della Meloria, 1902

Racconti
Tay-See, 1883 
La rosa del Dong-Giang. Novella cocincinese, 1897
Le novelle marinaresche di Mastro Catrame 1894; riedito come Il vascello maledetto, Milano, Casa ed. Italiana, 1909
Le grandi pesche nei mari australi, 1904
I racconti della bibliotechina aurea illustrata (1900-1906)
Storie rosse, 1910 (contiene 15 capitoli tratti da altrettanti romanzi di Salgàri raccolti e ordinati da Achille Lanzi)

Autobiografia
La Bohème italiana; Una vendetta malese, 1909




mercoledì 19 settembre 2018

LE ARTI FIGURATIVE del XIX SECOLO (Figurative Arts of the Nineteenth Century)


Mole Antonelliana a Torino
  
LE ARTI FIGURATIVE del XIX SECOLO

Architettura ed urbanistica

Il concetto neoclassico di imitazione di uno stile tradizionale recava in sé un germe di decadenza che si sviluppò nel secondo Ottocento con fatali conseguenze per I'architettura.
Tramontata l'aristocratica civiltà neoclassica, frutto artificiale dell'impero napoleonico, infranto l'ideale classico per il rivoluzionario movimento del Romanticismo che, in architettura, volge l'interesse alle forme gotiche, si determina in Francia ed in Inghilterra un movimento culturale "neogotico".

Esso influì specialmente sul destino dei monumenti antichi oggetto di restauri totalitari ad opera di Viollet Le Duc e della sua scuola, restauri che purtroppo snaturarono pate del patrirnonio del passato . . .

In Italia, dove la tradizione nazionale si identificava col Romanico e col Rinascimento, dilagò piuttosto una maniera che fondeva caratteristiche di tutti gli stili.

Pietro Selvatico, nel 1852, fissava infatti modelli di stile per ogni tipo di costruzione: per la chiesa il "gotico", per il cimitero il "romanico", per il palazzo il "Rinascimento".

In tanta decadenza pochi edifici meritano una segnalazione per le loro qualità costruttive: il "palazzo Margherita" a Roma, opera di Gaetano Koch; il "palazzo di Giustizia", sempre a Roma, di Guglielmo Calderini; il "Monumento a Vittorio Emanuele", ideato da Giuseppe Sacconi.

Maggiore attenzione per queste prove di architettura stilistica meritano le esperienze del novarese Alessandro Antonelli che, adottando moderne teorie di architettura funzionale, costruì la "cupola di S. Gaudenzio" a Novara, e la "Mole Antonelliana" a Torino.

A proposito di urbanistica ottocentesca, si deve notare che essa divide, con l'arte del restauro, la responsabilità di radicali distruzioni di "ambienti monumentali" italiani, ma che ha anche il pregio di aver attuato sistemazioni felici; tra queste eccelle il "Piazzale Michelangelo" di Firenze con lo sfondo della splendida passeggiata del Viale dei Colli, opera di Giuseppe Poggi.


Scultura

Anche nella scultura, il primo Ottocento è un'età di regresso rispetto alla grande fioritura che aveva avuto il dono del genio di Antonio Canova.

Il periodo di transizione dal Neoclassicismo al Realismo si impersona in Lorenzo Bartolini, il quale, dopo una fanciullezza umile e faticosa, studiò a Parigi nello studio di David D'Abgers.

Spirito combattivo e polemico, non tardò a mettersi a capo di un movimento innovatore nell'ambiente stesso della arte accademica, volto a far sì che  giovani si avvezzassero a scegliere il bello naturale, quel bello che non può essere rilevato dalla esperienza individuale o dall'esame delle opere dove i grandi maestri hanno così fedelmente espresso.

Per convalidare con la pratica tali princìpi non rifuggì dall'introdurre nella scuola un gobbo, come modello di un Esopo che gli allievi dovevano scolpire.

Per questa violenta contrapposizione del bello naturale al bello ideale, che era principio basilare del Neoclassicismo, si sarebbe tentati di credere che il Bartolini fosse del tutto staccato dalla tradizione, cosa che invece gli riuscì solo di rado.

Le sue più celebri sculture sono la Carità educatrice e la Fiducia in Dio.

Non è comunque possibile parlare di una vera modernità nella scultura italiana dell'Ottocento se non alla fine del secolo di fronte alla personalità spiccatissima di Medardo Rosso.

Spunti realistici e nostalgie romantiche; tendenti a risolvere nella luce le vibrazioni plastiche si intrecciano per tutto il secolo concentrandosi in alcune scuole: la toscana, la piemontese e la napoletana.

In quella toscana si distingue l'opera di Giovanni Dupré e del Cecioni, di cui è particolarmente memorabile il gruppo marmoreo della Madre; in quella napoletana spicca la grandiosa e tragica personalità di Vincenzo Gemito, autore dei notissimi Acquaiuolo e Pescatore; anima  della scuola piemontese è Carlo Marochetti, celebrato autore di statue equestri (Il duca di Orleans...,  Riccardo Cuor di leone) delle quali quella ad Emanuele Filiberto a Torino, dà la misura delle sue qualità.


Pittura

Anche nella pittura si ebbe una reazione al Neoclassicismo influenzato da Antonio Canova, col movimento del "purismo" e soprattutto col così detto "romanticismo storico", capeggiato dal veneziano Francesco Hayez (1791-1882).

Questi sostituisce ai soggetti ricavati dalla mitologia e dalla favola quelli tratti dalla storia vissuta e sofferta dagli uomini, per aderire alla nuova sensibilità romantica ispiratrice della poesia e della letteratura europea.

I temi sono attinti preferibilmente alla storia delle repubbliche italiane che doveva suscitare, nell'animo degli Italiani, l'orgoglio comunale e favorire il movimento risorgimentale.
Le sue pitture più belle sono: I vespri siciliani..., Il bacio di Giulietta e Romeo, oltre ai celebri ritratti del Manzoni, del Cavour e del Rossini.

Lo stesso movimento storico-romantico rappresentato in Lombardia dall'Hayez, si riscontra contemporaneamente in Toscana ed a Roma, con maestri che vogliono reagire, nome del realismo, alla tradizione classicistica.

In un certo senso autonoma si sviluppa la pittura napoletana, che, con i celebri maestri Giacinto Gigante, Filippo e Giuseppe Palizzi, Domenico Morelli e Gioacchino Toma, creò paesaggi e scenografie di precisa bellezza e di grande suggestione.

In Toscana, infine, ad opera del Signorini e del Fattori, il romanticismo-storico si risolve nella scuola dei Macchiaioli.



martedì 18 settembre 2018

MANOSCRITTO B di FRANCIA, Parigi, Institut de France (Manuscript B of France) Leonardo da Vinci


Studio di chiesa a pianta centrale
1487-1490 circa; Parigi, Ms B, f. 95r


MANOSCRITTO B
Parigi, Institut de France 


In origine era formato da 100 fogli (di circa 23 x 16 cm), ridotti però di numero in seguito all'intervento di Guglielmo Libri che, oltre alle pagine, portò via anche l'intero Codice sul volo degli uccelli contenuto all'interno del manoscritto. 
I due Codici Ashburnham che il Libri aveva ricavato dalle carte asportate dai Manoscritti A e B e che aveva venduto a Londra, furono restituiti alla Francia dopo una lunga trattativa, e ritornarono all'Institut a fine Ottocento. Si tratta del più antico manoscritto conosciuto di Leonardo, databile al l1487-1490; vi si riflettono gli interessi di ingegneria militare e civile con disegni in pianta e in alzato di fortificazioni e chiese in pianta centrale. Soprattutto si distingue l'invenzione urbanistica della città ideale in cui le diverse attività sono articolate su più livelli; e poi i progetti tecnologici per macchine volanti, un sottomarino e la "vite aerea" che si avvolge su se stessa innalzandosi come un moderno elicottero.


Ornitottero verticale, 1487-1490 circa; Parigi, Ms B, f.80c

Studio per macchina volante (il cosidetto "elicottero")
1487-1490 circa; Parigi, Ms B, f. 83v

Frutti e verdure, architettura in pianta e gruppi di lettere non decifrate
1487-1490 circa; Parigi, Ms B, f. 23

Metodo per sperimentale la forza dell'ala artificiale
1487-1490 circa; Parigi, Ms B, f. 88v

Studio di ala artificiale, 1487-1490 circa; Parigi, Ms B, f. 74r

Studi di chiese a pianta centrale, di forni a riverbero,
di uno "strumento da sfere" per la laminazione di specchi ustori
1487-1790 circa; Parigi, Ms B, f. 21v

Progetto di ornitottero
(macchina volante con le ali collegate direttamente al corpo umano)
1487-1490 circa; Parigi, Ms B, f. 75r


VEDI ANCHE . . .

LEONARDO DA VINCI - Artista e scienziato

OPERE DI LEONARDO, DOVE SONO?

BATTESIMO DI CRISTO - Verrocchio e Leonardo

ANNUNCIAZIONE - Leonardo da Vinci

ANNUNCIAZIONE 598 - Leonardo da Vinci

RITRATTO DI GINEVRA BENCI - Leonado da Vinci

MADONNA DEL GAROFANO (Alte Pinakothek, Monaco) - Leonardo da Vinci

MADONNA DEL GAROFANO - Leonardo da Vinci 

MADONNA BENOIS (Prima versione) - Leonardo da Vinci

MADONNA BENOIS - Leonardo da Vinci 

ADORAZIONE DEI MAGI (Adoration of the Magi) - Leonardo

SAN GEROLAMO - Leonardo da Vinci 

LA VERGINE DELLE ROCCE - Leonardo 

LA VERGINE DELLE ROCCE (Louvre, Parigi) - Leonardo da Vinci

RITRATTO DI MUSICO - Leonardo da Vinci

LA DAMA CON ERMELLINO - Leonardo da Vinci

RITRATTO DI DONNA (LA BELLE FERRONIÈRE) - Leonardo da Vinci

L'ULTIMA CENA (Cenacolo) - Leonardo

SALA DELLE ASSE - Castello Sforzesco, Milano - Leonardo

RITRATTO DI ISABELLA D'ESTE - Leonardo da Vinci

TESTA DI FANCIULLA - LA SCAPILIATA - Leonardo da Vinci



domenica 16 settembre 2018

MANOSCRITTO A di FRANCIA, Parigi, Institut de France (Manuscript A of France) Leonardo da Vinci


Vergine delle Rocce (prima versione, 1486 circa), particolare, Parigi, Louvre


MANOSCRITTO A
Parigi, Institut de France 


Il formato del codice è di 22 x 15 cm e dei 114 fogli originari ne rimangono oggi solo 63: le pagine mancanti furono sottratte nell'Ottocento da Guglielmo Libri che ingegnosamente utilizzò, per staccarle in modo netto dalla legatura, un filo intriso di acido muriatico lasciato nel volume come segnalibro. Una parte delle pagine venne ricomposta dal Libri stesso che, fuggito in Inghilterra, vendette a Lord Ashburnham il nuovo volume ottenuto, insieme a un altro che aveva costituito con fogli tolti al Manoscritto B. È questa I'origine dei due codici denominati Ashburnham 2038 e 2037, che sono quindi formati, in realtà, da parti mancanti dei Manoscritti di Francia A e B. Il codice risale al 1490-1492 e sviluppa soprattutto temi legati alla pittura e alla fisica; da qui il Melzi ricavò le note di prospettiva lineare che trasferì nel Libro di Pittura. Negli studi di fisica Leonardo si dedica al moto, motivo centrale della sua riflessione anche in pittura: i moti del corpo e i moti mentali.


Studi di testa umana, 1490-1492; Parigi, Ms A, f. 63r

Cerchio per la costruzione di poligoni,
sotto, Modo per dividere un circolo in parti uguali, 

1490-1492; Parigi, Ms A, f. 11v

Circonferenza divisa in parti uguali;
sotto, Modo per dividere un quadrato in otto facce,
1490-1492; Parigi, Ma A, f. 12r

Esperienza sulla caduta dei pesci e del movimento dell'aria,
1490-1492; Parigi, Ms A, f. 30v

Modo per preparare un telaio e studi sull'ombra di una persona alla finestra,
1490-1492; Parigi , Ms A, f. 1r

Studi sul movimento dell'acqua,
1490-1492; Parigi, Ms A, f. 24v


VEDI ANCHE . . .

LEONARDO DA VINCI - Artista e scienziato

OPERE DI LEONARDO, DOVE SONO?

BATTESIMO DI CRISTO - Verrocchio e Leonardo

ANNUNCIAZIONE - Leonardo da Vinci

ANNUNCIAZIONE 598 - Leonardo da Vinci

RITRATTO DI GINEVRA BENCI - Leonado da Vinci

MADONNA DEL GAROFANO (Alte Pinakothek, Monaco) - Leonardo da Vinci

MADONNA DEL GAROFANO - Leonardo da Vinci 

MADONNA BENOIS (Prima versione) - Leonardo da Vinci

MADONNA BENOIS - Leonardo da Vinci 

ADORAZIONE DEI MAGI (Adoration of the Magi) - Leonardo

SAN GEROLAMO - Leonardo da Vinci 

LA VERGINE DELLE ROCCE - Leonardo 

LA VERGINE DELLE ROCCE (Louvre, Parigi) - Leonardo da Vinci

RITRATTO DI MUSICO - Leonardo da Vinci

LA DAMA CON ERMELLINO - Leonardo da Vinci

RITRATTO DI DONNA (LA BELLE FERRONIÈRE) - Leonardo da Vinci

L'ULTIMA CENA (Cenacolo) - Leonardo

SALA DELLE ASSE - Castello Sforzesco, Milano - Leonardo

RITRATTO DI ISABELLA D'ESTE - Leonardo da Vinci

TESTA DI FANCIULLA - LA SCAPILIATA - Leonardo da Vinci

Afrodisiaco (1) Aglietta (1) Albani (2) Alberti (1) Alda Merini (1) Alfieri (4) Altdorfer (2) Alvaro (1) Amore (2) Anarchici (1) Andersen (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (4) Andrea della Robbia (1) Anonimo (2) Anselmi (1) Antonello da Messina (4) Antropologia (7) APPELLO UMANITARIO (5) Apuleio (1) Architettura (5) Arcimboldo (1) Ariosto (4) Arnolfo di Cambio (2) Arp (1) Arte (4) Assisi (1) Astrattismo (3) Astrologia (1) Astronomia (3) Attila (1) Aulenti (1) Autori (7) Avanguardia (11) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balla (1) Balzac (2) Barbara (1) Barocco (1) Baschenis (1) Baudelaire (2) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (6) Beccafumi (3) Befana (1) Bellonci (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernini (1) Bernstein (1) Bevilacqua (1) Biografie (11) Blake (2) Boccaccio (2) Boccioni (2) Böcklin (2) Body Art (1) Boiardo (1) Boito (1) Boldini (3) Bonheur (3) Bonnard (2) Borromini (1) Bosch (4) Botanica (1) Botticelli (7) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) BR (1) Bramante (2) Brancati (1) Braque (1) Breton (3) Brill (2) Brontë (1) Bronzino (4) Bruegel il Vecchio (3) Brunelleschi (1) Bruno (2) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Byron (2) Caillebotte (2) Calcio (1) Calvino (2) Calzature (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (4) Campin (1) Canaletto (4) Cancro (2) Canova (2) Cantù (1) Capitalismo (3) Caravaggio (19) Carlevarijs (2) Carlo Levi (3) Carmi (1) Carpaccio (3) Carrà (1) Carracci (4) Carriere (1) Carroll (1) Cartesio (3) Casati (1) Cattaneo (1) Cattolici (1) Cavalcanti (1) Cellini (2) Cervantes (3) Cézanne (19) Chagall (3) Chardin (4) Chassériau (2) Chaucer (1) CHE GUEVARA (1) Cialente (1) Cicerone (8) Cimabue (4) Cino da Pistoia (1) Città del Vaticano (3) Clarke (1) Classici (28) Classicismo (1) Cleland (1) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (28) Condillac (1) Constable (4) Copernico (2) Corano (1) Cormon (2) Corot (9) Correggio (4) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (9) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crepuscolari (1) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Creta (2) Crispi (1) Cristianesimo (3) Crivelli (2) Croce (1) Cronin (1) Cubismo (1) CUCINA (9) Cucina friulana (2) D'Annunzio (1) Dadaismo (1) Dalì (5) Dalle Masegne (1) Dante Alighieri (8) Darwin (2) Daumier (6) DC (1) De Amicis (1) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (4) De Hooch (2) De La Tour (4) De Nittis (3) De Pisis (1) De' Roberti (2) Defoe (1) Degas (17) Del Piombo (4) Delacroix (6) Delaroche (2) Delaunay (2) Deledda (1) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Desiderio da Settignano (1) Dickens (8) Diderot (2) Disegni (2) Disegni da colorare (11) Disegni Personali (2) Disney (1) Dix (3) Doganiere (5) Domenichino (2) Donatello (4) Donne nella Storia (42) Dossi (1) Dostoevskij (8) DOTTRINE POLITICHE (75) Dova (1) Du Maurier (1) Dufy (3) Dumas (1) Duprè (1) Dürer (9) Dylan (2) Ebrei (9) ECONOMIA (7) Edda Ciano (1) Edison (1) Einstein (2) El Greco (9) Eliot (1) Elsheimer (2) Emil Zola (3) Energia alternativa (6) Engels (10) Ensor (3) Epicuro (1) Erasmo da Rotterdam (1) Erboristeria (7) Ernst (3) Erotico (1) Erotismo (4) Esenin (1) Espressionismo (3) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fallaci (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (26) Fattori (4) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (2) Fedro (1) FELICITÀ (1) Fenoglio (2) Ferragamo (1) FIABE (6) Fibonacci (1) Filarete (1) Filosofi (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (56) Fini (1) Finkelstein (1) Firenze (1) Fisica (5) Fitoterapia (10) Fitzgerald (1) Fiume (1) Flandrin (1) Flaubert (4) Fogazzaro (2) Fontanesi (1) Foppa (1) Foscolo (6) Fougeron (1) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fra' Guglielmo da Pisa (1) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (2) François Clouet (2) Freud (2) Friedrich (5) FRIULI (8) Futurismo (3) Gadda (2) Gainsborough (14) Galdieri (1) Galilei (2) Galleria degli Uffizi (1) Gamberelli (1) Garcia Lorca (1) Garcìa Lorca (1) Garibaldi (2) Gassendi (1) Gauguin (17) Gennaio (1) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Gérard (1) Gérard David (2) Géricault (7) Gérôme (2) Ghiberti (1) Ghirlandaio (2) Gialli (1) Giallo (1) Giambellino (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Ginzburg (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (15) Giotto (12) Giovanni Bellini (10) Giovanni della Robbia (1) Giovanni XXIII (8) Giuseppe Pellizza da Volpedo (1) Giustizia (1) Glossario dell'arte (19) Gnocchi-Viani (1) Gobetti (1) Goethe (9) Gogol' (2) Goldoni (1) Gončarova (2) Gorkij (3) Gotico (1) Goya (11) Gozzano (2) Gozzoli (1) Gramsci (5) Grecia (2) Greene (1) Greuze (4) Grimm (2) Gris (2) Gros (7) Grosz (3) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (6) Guercino (1) Guest (1) Guglielminetti (1) Guglielmo di Occam (1) Guinizelli (1) Gutenberg (2) Guttuso (4) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (4) Heckel (1) Hegel (6) Heine (1) Heinrich Mann (1) Helvétius (1) Hemingway (3) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hikmet (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (4) Holbein il Giovane (4) Hugo (1) Hume (2) Huxley (1) Il Ponte (2) Iliade (1) Impressionismo (88) Indiani (1) Informale (1) Ingres (7) Invenzioni (31) Islam (5) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (5) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (9) James (1) Jean Clouet (2) Jean-Jacques Rousseau (3) Johns (1) Jordaens (2) Jovine (3) Kafka (3) Kandinskij (4) Kant (9) Kautsky (1) Keplero (1) Kierkegaard (1) Kipling (1) Kirchner (4) Klee (3) Klimt (4) Kollwitz (1) Kuliscioff (1) Labriola (2) Lancret (3) Land Art (1) Larsson (1) Lavoro (2) Le Nain (3) Le Sueur (2) Léger (2) Leggende (1) Leggende epiche (1) Leibniz (1) Lenin (7) Leonardo (56) Leopardi (3) Letteratura (22) Levi Montalcini (1) Liala (1) Liberalismo (1) LIBERTA' (28) LIBRI (23) Liotard (5) Lippi (5) Locke (4) Lombroso (1) Longhi (3) Lorenzetti (3) Lorenzo il Magnifico (1) Lorrain (5) Lotto (6) Luca della Robbia (1) Lucia Alberti (1) Lucrezio (2) Luini (2) Lutero (10) Macchiaioli (1) Machiavelli (10) Maderno (1) Magnasco (1) Magritte (4) Maimeri (1) Makarenko (1) Mallarmé (2) Manet (14) Mantegna (8) Manzoni (4) Maometto (4) Marcks (1) MARGHERITA HACK (1) Marquet (2) Martini (7) Marx (18) Marxismo (9) Masaccio (7) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Materialismo (1) Matisse (6) Matteotti (2) Maupassant (1) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (23) Medicina naturale (17) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Melville (1) Memling (4) Merimée (1) Metafisica (4) Metalli (1) Meynier (1) Micene (2) Michelangelo (11) Mickiewicz (1) Millais (1) Millet (4) Minguzzi (1) Mino da Fiesole (1) Miró (2) Mistero (10) Modigliani (4) Molinella (1) Mondrian (4) Monet (15) Montaigne (1) Montessori (2) Monti (3) Monticelli (2) Moore (1) Morandi (4) Moreau (4) Morelli (1) Moretto da Brescia (2) Morisot (3) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (16) Munch (2) Murillo (4) Musica (14) Mussolini (5) Mussulmani (5) Napoleone (11) Natale (8) Nazismo (17) Némirovsky (1) Neo-impressionismo (3) Neoclassicismo (1) Neorealismo (1) Neruda (2) Newton (2) Nietzseche (1) Nievo (1) Nobel (1) Nolde (2) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (52) Odissea (25) Olocausto (6) Omeopatia (18) Omero (26) Onorata Società (1) Ortese (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palazzeschi (1) Palizzi (1) Palladio (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (5) Parapsicologia (1) Parini (3) Parmigianino (3) Pascal (1) Pascoli (3) Pasolini (3) Pastello (1) Pavese (3) Pedagogia (2) Pellizza da Volpedo (1) PERSONAGGI DEL FRIULI (30) Perugino (3) Petacci (1) Petrarca (4) Piazzetta (2) Picasso (8) Piero della Francesca (9) Piero di Cosimo (2) Pietro della Cortona (1) Pila (2) Pinturicchio (2) Pirandello (2) Pisanello (2) Pisano (1) Pissarro (10) Pitagora (1) Pittura (1) Plechanov (1) Poe (1) Poesie (4) Poesie Classiche (18) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (18) Poliziano (1) Pollaiolo (4) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontano (1) Pontormo (1) Pop Art (1) Poussin (9) Pratolini (1) Premi Letterari (3) Prévost (1) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) Prostituzione (1) Psicanalisi (2) PSICOLOGIA (5) Pubblicità (1) Pulci (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (2) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Rabelais (1) Racconti (1) Racconti personali (1) Raffaello (21) RAPHAËL MAFAI (1) Rasputin (1) Rauschenberg (1) Ravera (1) Ray (1) Razzismo (1) Realismo (3) Rebreanu (1) Recensione libri (15) Redon (1) Regina Bracchi (1) Religione (7) Rembrandt (10) Reni (4) Renoir (21) Resistenza (8) Ribera (4) RICETTE (3) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (55) Rococò (1) Roma (6) Romantici (1) Romanticismo (1) Romanzi (3) Romanzi rosa (1) Rossellino (1) Rossetti (1) Rosso Fiorentino (3) Rouault (1) Rousseau (3) Rovani (1) Rubens (13) Russo (1) S. Francesco (1) Sacchetti (1) SAGGI (11) Salgari (1) Salute (16) Salvator Rosa (2) San Francesco (5) Sannazaro (2) Santi (1) Sassetta (2) Scapigliatura (1) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Schopenhauer (2) Sciamanesimo (1) Sciascia (2) Scienza (8) Scienziati (13) Scipione (1) Scoperte (33) Scoto (1) Scott (1) Scrittori e Poeti (24) Scultori (2) Scultura (1) Segantini (2) Sellitti (1) Seneca (2) Sereni (1) Sérusier (2) Sessualità (5) Seurat (3) Severini (1) Shaftesbury (1) Shoah (7) Signac (3) Signorelli (2) Signorini (1) Simbolismo (2) Sindacato (1) Sinha (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (45) Società segrete (1) Sociologia (4) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (6) Solimena (2) Solženicyn (1) Somerset Maugham (3) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulages (1) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (2) Stampa (2) Steinbeck (1) Stendhal (1) Stevenson (4) Stilista (1) STORIA (68) Storia del Pensiero (81) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (124) Storia della tecnica (24) Storia delle Religioni (48) Stubbs (1) Subleyras (2) Superstizione (1) Surrealismo (1) Swift (3) Tacca (1) Tacito (1) Taoismo (1) Tasca (1) Tasso (2) Tassoni (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (18) Terracini (1) Thomas Mann (6) Tiepolo (4) Tina Modotti (1) Tintoretto (8) Tipografia (2) Tiziano (18) Togliatti (2) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (6) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (2) Turgenev (2) Turner (6) UDI (1) Ugrešić (1) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (3) Usi e Costumi (1) Valgimigli (2) Van Der Goes (3) Van der Weyden (4) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (16) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (8) Veneziano (2) Verdura (1) Verga (10) Verismo (10) Verlaine (5) Vermeer (8) Vernet (1) Veronese (4) Verrocchio (2) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (3) Vittorini (2) Vivanti (1) Viviani (1) Vlaminck (1) Volta (2) Voltaire (3) Vouet (4) Vuillard (3) Warhol (1) Watson (1) Watteau (9) Wells (1) Wilde (1) Windsor (6) Winterhalter (1) Witz (2) Wright (1) X X X da fare (34) Zurbarán (3)