lunedì 17 dicembre 2007

I pionieri dell'arte russa (The pioneers Russian Art) Camilla Gray

         
I pionieri dell’arte in Russia


SUPREMATISMO

RAGGISMO

COSTRUTTIVISMO


Mostre, pubblicazioni, saggi e tavole rotonde hanno rinnovato l’interesse di quanti seguono le cose dell’arte intorno alla vicenda delle avanguardie figurative russe. Il libro di Camilla Gray, “I pionieri dell’arte in Russia, 1863-1922”, corredato di numerose illustrazioni e ricco di notizie, ha contribuito particolarmente ad allargare il cerchio dell’informazione sulla storia della nascita e dello sviluppo delle correnti artistiche russe e sovietiche che seguono immediatamente la rivoluzione. Storia di problemi intricati, di cui, appunto, soltanto adesso si incominciano a rimeditare i nessi, i valori, nonché a riscoprire le opere per così lungo tempo messe da parte.
Senza addentrarmi nel groviglio dei motivi, delle tendenze, delle polemiche che hanno agitato per almeno trent'anni il campo di queste avanguardie, penso che valga la pena di riassumere tale vicenda nei suoi punti essenziali, che poi sono costituiti dal sorgere e dall'affermarsi dei tre movimenti maggiori, che presero il nome di RAGGISMO, SUPREMATISMO, COSTRUTTIVISMO.

L’arte russa entrò in Russia all’inizio del ‘900 principalmente attraverso le collezioni di Sergej Sciukin e Ivan Morosov, due ricchi uomini d’affari moscoviti che a Parigi avevano acquistato le opere degli impressionisti, dei divisionisti, dei Nabis, di Gauguin, Van Gogh, Braque, Picasso, da quello del periodo rosa e blu a quello cubista. Il contatto con queste opere fu determinante per i giovani artisti russi, che ne subirono una forte influenza. Non si trattò tuttavia di un’influenza accettata passivamente. Intorno al 1900 infatti gli artisti dell’avanguardia russa già avevano rielaborato originalmente le istanze dell’arte moderna occidentale e si preparavano a definirne i concetti anche sul piano dei manifesti programmatici.
Il primo manifesto fu quello del raggismo (“lucism”), che apparve a Mosca nel 1913. In questo scritto si prendono in considerazione anche proposte dei futuristi italiani, che Larionov, il creatore del movimento, aveva ascoltato dalla viva voce di Martinetti al tempo del suo primo viaggio in Russia, cioè fin dal 1910. A Larionov si unì Natalia Gonciarova, che poi divenne sua moglie…, entrambi sono morti a Parigi oramai ottuagenari. Alla base della ricerca raggista sta il problema della luce…, la luce, la luminosità, la chiarità dei raggi che creano nello spazio nitide strutture, qualcosa che ricorda la geometricità scintillante dei cristalli di quarzo. Nelle tele più avanzate dei raggisti, l’ultimo vincolo del cubismo con l’oggettività del mondo è rotto. Questa pittura tuttavia mantiene una sua concretezza, non aliena dal volume e quindi dalla profondità, dal chiaroscuro.

Toccherà a Malevic far fare all’arte figurativa il passo definitivo verso l’astrazione assoluta.
Benché su questa strada Malevic si sia mosso fin dal 1913, il “Manifesto del suprematismo” uscì a Pietroburgo solo nel ’15. Secondo Malevic l’arte del passato vive ancora non per ciò che ha rappresentato (scene mitologiche, gesta di eroi, episodi sacri) ma per una verità a-temporale, che supera la contingenza e lo scopo pratico di quelle rappresentazioni. Infatti, decaduti i tempi in cui i soggetti eroici, mitologici e sacri potevano avere un senso, la forza di quelle opere non è venuta meno. Tale misteriosa virtù che le fa vivere e che distingue un capolavoro da un’opera fallita, anche se entrambe hanno per avventura lo stesso tema e le stesse intenzioni, è la pura sensibilità plastica, cioè le qualità intrinseche dell’arte. Questo è dunque il problema davanti al quale si trova l’artista moderno…, deve egli continuare a dipingere o scolpire scene o racconti al servizio della Chiesa e dello Stato, o non è meglio che egli scelga la strada della libertà, cioè la strada di un’arte finalmente sciolta dai fini pratici, dipingendo e scolpendo guidato soltanto dalla pura sensibilità plastica?
E’ questa seconda conclusione che Malevic ha scelto. Di qui il senso del suo suprematismo, il quale infatti non significa altro che la supremazia assoluta della sensibilità pura delle arti figurative.
Prima di giungere a queste conclusioni, Malevic dipinse numerose tele dove si manifesta la suggestione diretta di Léger e quindi del cubismo analitico e sintetico. Nel 1918 egli giunse al punto più avanzato del suo suprematismo… al quadrato bianco su fondo bianco.
Qualche anno prima della Prima Guerra Mondiale, Malevic aveva stretto amicizia con Vladimir Tatlin, che poi sarà l’iniziatore del costruttivismo, per molti aspetti il movimento più interessante delle avanguardie russe.
Tatlin si distaccò da Malevic verso la fine del 1915, diventando addirittura il suo opposto…, cioè, mentre Malevic intendeva strappare l’arte alla sfera del pratico, Tatlin voleva che l’arte fosse solo questo, solo praticità. Voleva in altre parole che l’arte sposasse l’aspetto tecnico della vita moderna, fondendosi direttamente nell’esercizio sociale degli uomini.
Le premesse di Tatlin vanno quindi riconosciute soprattutto nella pittura d’oggetti cubista, liberata però dai riferimenti al dato rappresentativo, nonché nell’influenza delle idee futuriste, che avevano rivelato agli artisti la validità moderna dell’estetica della macchina. Le composizioni strutturali di materiali vari, che Tatlin incominciò ad eseguire fin dal 1913, specie quelle sospese a fili di ferro, avevano appunto l’aspetto di particolari costruzioni tecniche. La gratuità dell’invenzione non impediva che in esse si rivelasse, sia pure in maniera germinale, l’intuizione di una nuova forma di bellezza che avrebbe finito con l’avere le più larghe conseguenze. Verso il 1920, Tatlin e i suoi seguaci, tra cui Rodcenko e Barbara Stepanova, propugnavano ormai l’abolizione dell’arte come tale, considerandola un estetismo borghese. Essi incitavano gli artisti ad applicarsi solo a quelle forme che potessero avere rapporto con la vita…, quindi alla pubblicità, alla grafica, alla creazione di oggetti d’uso e di arredamento. Da questo punto di vista i costruttivisti seppero portare nella loro attività il senso della modernità viva, agile, precisa. Tatlin, tra l’altro, è stato un pioniere di quello che oggi si chiama “industrial design”.

E’ chiaro però che gli accenni per un discorso sulle avanguardie russe e sovietiche del primo ‘900 non possono fermarsi qui. Molto altro ci sarebbe da dire…, tuttavia si tratta di aspetti indubbiamente più noti…, la pittura struggente e fiabesca, vicino all’anima popolare, del Chagall (a destra) e l’astrattismo lirico di Kandinsky (a sinistra). Ma quanti altri artisti si devono ancora ricordare…, Lazar El Lissitzkij, Robert Falk, i fratelli Gabo e Pevsner, David e Vladimir Burljuk, Lija Maskov e altri ancora.


La vivacità culturale delle avanguardie durò in qualche modo fino al 1922-25, a queste date gran parte degli artisti appartenenti alle tendenze di punta erano però già partiti per la Francia e per la Germania.
Il mutamento radicale della direzione culturale sovietica determinava un clima ostile alle esperienze delle avanguardie. E’ questa anche la ragione per cui in seguito si è finito per sapere così poco di questo primo periodo artistico. E’ evidente che i problemi per un’arte che fosse espressione larga e potente dei grandi rivolgimenti rivoluzionari in corso, un’arte che interessasse le vaste masse che con la rivoluzione erano diventate protagoniste della storia, erano problemi veri e pressanti e che per molti versi le esperienze dell’avanguardia non vi corrispondevano. Non bisogna tuttavia dimenticare che in poesia Maiakovski e Eisenstein nel cinema avevano dato un esempio prodigioso di come partendo da certe intuizioni dell’avanguardia si poteva arrivare ad un’arte nuova nel contenuto e nella forma. Questa era una delle indicazioni possibili per risolvere il problema…, nelle arti figurative soluzioni analoghe erano possibili.
Ma tutto ciò non accadde. Si volle invece ricorrere alla via più rapida e sbrigativa, a una pittura illustrativa, paternalistica, edificante, di pura derivazione ottocentesca. Risultato… il nuovo stato socialista, nel campo delle arti figurative, segnò il passo, non produsse più opere degne dei grandi fatti che in questa terra si erano verificati. E questa è anche la ragione per cui in Russia è tanto difficile una rinascita artistica.
Lo studio delle avanguardie è quindi utile non solo per una ricostruzione storica di un’esperienza interessante, ma anche per vedere che cosa in questa vicenda ne ha inceppato lo svolgimento, e più ancora, senza pretendere di resuscitare le avanguardie, che sarebbe un grave errore, per vedere quali possano essere oggi gli stimoli, le suggestioni per un’arte moderna, fuori dai pregiudizi, degli schemi dell’accademismo.


VEDI ANCHE :


La vita di MARC CHAGALL

IO E IL MIO PAESE - Marc Chagall


LA CADUTA DELL'ANGELO (1923 - 1933 - 1947)  -  Marc Chagall


MANIFESTI DELLA RIVOLUZIONE RUSSA 1917/27 - Majakovskij, Lissitzky, Rodcenko e Moor


MOVIMENTI DI AVANGUARDIA – Pittura e scultura


ASTRATTISMO - Kandinskij, Mondrian


Nessun commento:

Afrodisiaco (1) Aglietta (1) Albani (2) Alberti (1) Alda Merini (1) Alfieri (4) Altdorfer (2) Alvaro (1) Amore (2) Anarchici (1) Andersen (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (4) Andrea della Robbia (1) Anonimo (2) Anselmi (1) Antonello da Messina (4) Antropologia (7) APPELLO UMANITARIO (5) Apuleio (1) Architettura (4) Arcimboldo (1) Ariosto (4) Arnolfo di Cambio (2) Arp (1) Arte (4) Assisi (1) Astrattismo (3) Astrologia (1) Astronomia (3) Attila (1) Aulenti (1) Autori (7) Avanguardia (11) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balla (1) Balzac (2) Barbara (1) Barocco (1) Baschenis (1) Baudelaire (2) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (6) Beccafumi (3) Befana (1) Bellonci (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernini (1) Bernstein (1) Bevilacqua (1) Biografie (11) Blake (2) Boccaccio (2) Boccioni (2) Böcklin (2) Body Art (1) Boiardo (1) Boito (1) Boldini (3) Bonheur (3) Bonnard (2) Borromini (1) Bosch (4) Botanica (1) Botticelli (7) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) BR (1) Bramante (2) Brancati (1) Braque (1) Breton (3) Brill (2) Brontë (1) Bronzino (4) Bruegel il Vecchio (3) Brunelleschi (1) Bruno (2) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Byron (2) Caillebotte (2) Calcio (1) Calvino (2) Calzature (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (4) Campin (1) Canaletto (4) Cancro (2) Canova (2) Cantù (1) Capitalismo (3) Caravaggio (19) Carlevarijs (2) Carlo Levi (3) Carmi (1) Carpaccio (3) Carrà (1) Carracci (4) Carriere (1) Carroll (1) Cartesio (3) Casati (1) Cattaneo (1) Cattolici (1) Cavalcanti (1) Cellini (2) Cervantes (3) Cézanne (19) Chagall (3) Chardin (4) Chassériau (2) Chaucer (1) CHE GUEVARA (1) Cialente (1) Cicerone (8) Cimabue (4) Cino da Pistoia (1) Città del Vaticano (3) Clarke (1) Classici (26) Classicismo (1) Cleland (1) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (28) Condillac (1) Constable (4) Copernico (2) Corano (1) Cormon (2) Corot (9) Correggio (4) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (9) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crepuscolari (1) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Creta (2) Crispi (1) Cristianesimo (3) Crivelli (2) Croce (1) Cronin (1) Cubismo (1) CUCINA (9) Cucina friulana (2) D'Annunzio (1) Dadaismo (1) Dalì (5) Dalle Masegne (1) Dante Alighieri (8) Darwin (2) Daumier (6) DC (1) De Amicis (1) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (4) De Hooch (2) De La Tour (4) De Nittis (2) De Pisis (1) De' Roberti (2) Defoe (1) Degas (16) Del Piombo (4) Delacroix (6) Delaroche (2) Delaunay (2) Deledda (1) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Desiderio da Settignano (1) Dickens (8) Diderot (2) Disegni (2) Disegni da colorare (10) Disegni Personali (2) Disney (1) Dix (3) Doganiere (5) Domenichino (2) Donatello (4) Donne nella Storia (42) Dossi (1) Dostoevskij (7) DOTTRINE POLITICHE (75) Dova (1) Du Maurier (1) Dufy (3) Dumas (1) Duprè (1) Dürer (9) Dylan (2) Ebrei (9) ECONOMIA (7) Edda Ciano (1) Edison (1) Einstein (2) El Greco (9) Eliot (1) Elsheimer (2) Emil Zola (3) Energia alternativa (6) Engels (10) Ensor (3) Epicuro (1) Erasmo da Rotterdam (1) Erboristeria (7) Ernst (3) Erotico (1) Erotismo (4) Esenin (1) Espressionismo (3) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fallaci (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (26) Fattori (4) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (2) Fedro (1) FELICITÀ (1) Fenoglio (2) Ferragamo (1) FIABE (6) Fibonacci (1) Filarete (1) Filosofi (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (55) Fini (1) Finkelstein (1) Firenze (1) Fisica (5) Fitoterapia (10) Fitzgerald (1) Fiume (1) Flandrin (1) Flaubert (4) Fogazzaro (2) Fontanesi (1) Foppa (1) Foscolo (6) Fougeron (1) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fra' Guglielmo da Pisa (1) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (2) François Clouet (2) Freud (1) Friedrich (5) FRIULI (8) Futurismo (3) Gadda (2) Gainsborough (14) Galdieri (1) Galilei (2) Galleria degli Uffizi (1) Gamberelli (1) Garcia Lorca (1) Garcìa Lorca (1) Garibaldi (2) Gassendi (1) Gauguin (17) Gennaio (1) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Gérard (1) Gérard David (2) Géricault (7) Gérôme (2) Ghiberti (1) Ghirlandaio (2) Gialli (1) Giallo (1) Giambellino (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Ginzburg (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (15) Giotto (12) Giovanni Bellini (10) Giovanni della Robbia (1) Giovanni XXIII (8) Giustizia (1) Glossario dell'arte (19) Gnocchi-Viani (1) Gobetti (1) Goethe (9) Gogol' (2) Goldoni (1) Gončarova (2) Gorkij (3) Gotico (1) Goya (11) Gozzano (2) Gozzoli (1) Gramsci (4) Grecia (2) Greene (1) Greuze (4) Grimm (2) Gris (2) Gros (7) Grosz (3) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (6) Guercino (1) Guest (1) Guglielminetti (1) Guglielmo di Occam (1) Guinizelli (1) Gutenberg (2) Guttuso (4) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (4) Heckel (1) Hegel (6) Heine (1) Heinrich Mann (1) Helvétius (1) Hemingway (3) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hikmet (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (4) Holbein il Giovane (4) Hugo (1) Hume (2) Huxley (1) Il Ponte (2) Iliade (1) Impressionismo (85) Indiani (1) Informale (1) Ingres (7) Invenzioni (31) Islam (5) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (5) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (9) James (1) Jean Clouet (2) Jean-Jacques Rousseau (3) Johns (1) Jordaens (2) Jovine (3) Kafka (3) Kandinskij (4) Kant (9) Kautsky (1) Keplero (1) Kierkegaard (1) Kipling (1) Kirchner (4) Klee (3) Klimt (4) Kollwitz (1) Kuliscioff (1) Labriola (2) Lancret (3) Land Art (1) Larsson (1) Lavoro (2) Le Nain (3) Le Sueur (2) Léger (2) Leggende (1) Leggende epiche (1) Leibniz (1) Lenin (7) Leonardo (43) Leopardi (3) Letteratura (22) Levi Montalcini (1) Liala (1) Liberalismo (1) LIBERTA' (28) LIBRI (23) Liotard (5) Lippi (5) Locke (4) Lombroso (1) Longhi (3) Lorenzetti (3) Lorenzo il Magnifico (1) Lorrain (5) Lotto (6) Luca della Robbia (1) Lucia Alberti (1) Lucrezio (2) Luini (2) Lutero (3) Macchiaioli (1) Machiavelli (10) Maderno (1) Magnasco (1) Magritte (4) Maimeri (1) Makarenko (1) Mallarmé (2) Manet (14) Mantegna (8) Manzoni (4) Maometto (4) Marcks (1) MARGHERITA HACK (1) Marquet (2) Martini (7) Marx (17) Marxismo (9) Masaccio (7) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Matisse (6) Matteotti (2) Maupassant (1) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (23) Medicina naturale (17) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Melville (1) Memling (4) Merimée (1) Metafisica (4) Metalli (1) Meynier (1) Micene (2) Michelangelo (11) Mickiewicz (1) Millais (1) Millet (4) Minguzzi (1) Mino da Fiesole (1) Miró (2) Mistero (10) Modigliani (4) Molinella (1) Mondrian (4) Monet (14) Montaigne (1) Montessori (2) Monti (3) Monticelli (2) Moore (1) Morandi (4) Moreau (4) Morelli (1) Moretto da Brescia (2) Morisot (3) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (16) Munch (2) Murillo (4) Musica (14) Mussolini (5) Mussulmani (5) Napoleone (11) Natale (8) Nazismo (17) Némirovsky (1) Neo-impressionismo (3) Neoclassicismo (1) Neorealismo (1) Neruda (2) Newton (2) Nietzseche (1) Nievo (1) Nobel (1) Nolde (2) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (52) Odissea (1) Olocausto (6) Omeopatia (18) Omero (2) Onorata Società (1) Ortese (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palazzeschi (1) Palizzi (1) Palladio (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (5) Parapsicologia (1) Parini (3) Parmigianino (3) Pascal (1) Pascoli (3) Pasolini (3) Pavese (3) Pedagogia (2) Pellizza da Volpedo (2) PERSONAGGI DEL FRIULI (30) Perugino (3) Petacci (1) Petrarca (4) Piazzetta (2) Picasso (8) Piero della Francesca (8) Piero di Cosimo (2) Pietro della Cortona (1) Pila (2) Pinturicchio (2) Pirandello (2) Pisanello (2) Pisano (1) Pissarro (10) Pitagora (1) Plechanov (1) Poe (1) Poesie (4) Poesie Classiche (18) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (18) Poliziano (1) Pollaiolo (4) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontano (1) Pontormo (1) Pop Art (1) Poussin (9) Pratolini (1) Premi Letterari (3) Prévost (1) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) Prostituzione (1) Psicoanalisi (1) PSICOLOGIA (5) Pubblicità (1) Pulci (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (2) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Rabelais (1) Racconti (1) Racconti personali (1) Raffaello (20) Rasputin (1) Rauschenberg (1) Ravera (1) Ray (1) Razzismo (1) Realismo (3) Rebreanu (1) Recensione libri (15) Redon (1) Regina Bracchi (1) Religione (7) Rembrandt (10) Reni (4) Renoir (19) Resistenza (8) Ribera (4) RICETTE (3) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (55) Rococò (1) Roma (6) Romantici (1) Romanticismo (1) Romanzi (3) Romanzi rosa (1) Rossellino (1) Rossetti (1) Rosso Fiorentino (3) Rouault (1) Rousseau (3) Rovani (1) Rubens (13) Russo (1) Sacchetti (1) SAGGI (11) Salute (16) Salvator Rosa (2) San Francesco (5) Sannazaro (2) Santi (1) Sassetta (2) Scapigliatura (1) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Sciamanesimo (1) Sciascia (2) Scienza (8) Scienziati (13) Scipione (1) Scoperte (33) Scoto (1) Scott (1) Scrittori e Poeti (24) Scultori (2) Segantini (2) Sellitti (1) Seneca (2) Sereni (1) Sérusier (2) Sessualità (5) Seurat (3) Severini (1) Shaftesbury (1) Shoah (7) Signac (3) Signorelli (2) Signorini (1) Simbolismo (2) Sindacato (1) Sinha (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (45) Società segrete (1) Sociologia (4) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (6) Solimena (2) Solženicyn (1) Somerset Maugham (3) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulages (1) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (2) Stampa (2) Steinbeck (1) Stendhal (1) Stevenson (4) Stilista (1) STORIA (68) Storia del Pensiero (81) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (123) Storia della tecnica (24) Storia delle Religioni (47) Stubbs (1) Subleyras (2) Superstizione (1) Surrealismo (1) Swift (3) Tacca (1) Tacito (1) Tasca (1) Tasso (2) Tassoni (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (18) Terracini (1) Thomas Mann (6) Tiepolo (4) Tina Modotti (1) Tintoretto (8) Tipografia (2) Tiziano (18) Togliatti (2) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (5) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (2) Turgenev (2) Turner (6) UDI (1) Ugrešić (1) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (3) Usi e Costumi (1) Valgimigli (2) Van Der Goes (3) Van der Weyden (4) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (15) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (8) Veneziano (2) Verdura (1) Verga (10) Verismo (10) Verlaine (5) Vermeer (8) Vernet (1) Veronese (4) Verrocchio (2) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (3) Vittorini (2) Vivanti (1) Viviani (1) Vlaminck (1) Volta (2) Voltaire (2) Vouet (4) Vuillard (3) Warhol (1) Watson (1) Watteau (9) Wells (1) Wilde (1) Winterhalter (1) Witz (2) Wright (1) X X X da fare (34) Zurbarán (3)