martedì 2 giugno 2009

IMPERO DELLE LUCI (Empire of Lights) - René Magritte


IMPERO DELLE LUCI IEMPIRE OF LIGHTS (1950)
René Magritte (1898 - 1967)
Museum of Modern Art di New York
Olio su tela cm. 97 x 70
CLICCA IMMAGINE Alta risoluzione
Pixel 2500 x 1770 - Mb 1,71


Nella produzione artistica di Magritte, il dipinto si colloca in un momento successivo ai periodi 'Renoir', 'neoimpressionista' e 'Vache'.
La notte e il giorno, un paesaggio notturno e un cielo in pieno giorno, riuniti nella stessa immagine, questo è il tema dell'Impero delle luci.
L'immagine inattesa "di un paesaggio notturno sotto un cielo assolato" è sconcertante.
Nell'opera di Magritte il sogno non ha alcuna importanza se non è tangibile, la sua pittura non trova ispirazione nei sogni ma piuttosto nel reale..., la vita è la traduzione del sogno, così come il sogno è la traduzione del reale.
Per il pittore è solo quando si disegnano le cose che queste diventano conosciute.
È reale solo il pensiero che permette di realizzare le cose: il quadro dettato dal pensiero è la realtà.
"L'Impero delle luci" s'inserisce in questa teoria.
Il paesaggio notturno si apre sotto un cielo soleggiato.
Più che di realismo nel suo significato più convenzionale Magritte parla di 'somiglianza', rifiutando comunque il principio della 'similitudine'.
L'immagine di una cosa non è la cosa...

"Non c'è immagine pittorica fino a quando l'aspetto dei colori stesi su una superficie coincide con un'immagine che ha similitudini con il mondo visibile".

Magritte espose pubblicamente queste sue teorie in tre diverse occasioni: in una conferenza tenutasi nel 1959 alla Libre Académie de Belgique, e nel 1960 e 1961 nelle introduzioni dei suoi cataloghi.
Magritte è il primo artista che cerca di far esprimere alla natura il mistero, l'oggetto nascosto in un altro oggetto.

IMPERO DELLE LUCI II
EMPIRE OF LIGHTS (1954)
Peggy Guggenheim Collection a Venezia

Olio su tela cm. 100 x 60

Esistono due versioni de "L'Impero delle luci": la prima, del 1950, conservata al Museum of Modern Art di New York..., la seconda del 1954, attualmente esposta ai Musées Royaux des Beaux-Arts di Bruxelles, dove si trova la collezione più importante delle opere di Magritte.
Al Museum of Modem Art troviamo anche opere come: "L'assassino minacciato" del 1926 e "Ricordo di viaggio III" del 1955.


TRA "RENOIR" E "VACHE"

Il primo periodo di Magritte, definito 'Renoir', fu oggetto di una mostra a carattere piuttosto riservato tenutasi a Bruxelles nel luglio del 1943 in un locale privato.
Il ciclostile del pittore diceva...

"René Magritte desiderebbe un incontro tra i suoi ultimi quadri e i suoi amici, sabato 10 luglio, per esempio alle tre, al primo piano del 51 rue de la Madaleine, prima porta a sinistra nel corridoio".

Il secondo periodo cosiddetto 'Vache', parafrasando la parola 'Fauve' (belva) fu concepito per la sua prima mostra personale che ebbe luogo alla Galerie du Faubourg, nel 1948: una trentina di oli e gouaches che provocarono commenti piuttosto negativi.
La mostra era presentata da un titolo enigmatico: "Les pieds dans le plat" che letteralmente significa fare una gaffe.
Durante questi due momenti Magritte realizzò opere molto liriche, seppure legate al movimento surrealista.


VEDI ANCHE ...

RENE' MAGRITTE (1898-1967)

LA CHIAVE DEI CAMPI - René Magritte

IL DOPPIO SEGRETO - René Magritte


RITRATTO DI GIOVANE SPOSA (LAURA - Portrait of young bride)- Giorgione

RITRATTO DI GIOVANE SPOSA (LAURA) (1506)
Giorgione (1477 circa - 1510)
Kunsthistorisches Museum di Vienna
Tela su tavola di cm. 41 x 33,5


Il quadro è il ritratto di una giovane donna, florida e sensuale... Laura.

Ai lati del volto rotondo pendono due ciocche scomposte dei capelli castani.
Con la mano destra la giovane discosta la veste rossa con i bordi di pelliccia e scopre un turgido seno, quasi accarezzato dal velo che scende dai capelli.
Alla fissità apparente del volto fa eco il gioco malizioso e un po' perverso del corpo.
Alle spalle, contro lo sfondo nero, si trova un ramo di alloro.
Risaltando contro la superficie scura le nudità di Laura sono illuminate da un intenso chiarore e appena oscurate da una lieve ombreggiatura che dà loro una dolce rotondità.
Questo lieve distendersi di luci e colori è l'ambiguità dell'immagine ricordano certi ritratti di Leonardo ben noti al Giorgione.




Si pensi in particolare alla GINEVRA BENCI, il cui nome è ricordato dal ramo di ginepro sul fondo.
Analogamente nel quadro di Vienna il ramo di alloro potrebbe alludere al nome di Laura.
Si è anche ipotizzato che si tratti del ritratto di una poetessa oppure di quello di una cortigiana dotto l'effige di Dafne.

Il quadro ora al Kunsthistorisches Museum di Vienna reca sul retro un'iscrizione di Giorgione, secondo la quale il dipinto fu compiuto il primo giugno 1506 per un certo messer Giacomo.
Si tratta dunque dell'unico dipinto esistente del pittore datato con certezza.
L'opera è documentata nel 1636 a Venezia nella collezione di Bartolomeo della Nave, dove è inventariata come il RITRATTO DI LAURA PETRARCA e attribuita al Giorgione.
In seguito passò al duca di Hamilton in Inghilterra e di qui all'arciduca Leopoldo Guglielmo a Bruxelles come opera di ignoto.

Originariamente il dipinto comprendeva la mano sinistra che fu tagliata nel Diciassettesimo secolo quando il quadro è stato ridotto nella forma ovale.
In un restauro del 1832 gli sono state restituite le misure originarie.


VEDI ANCHE ...


RITRATTO DI VECCHIA (Portrait of old) - Giorgione

RITRATTO DI VECCHIA (1508 - 1510)
Giorgione (1477 circa - 1510)
Gallerie dell'Accademia di Venezia
XVI secolo
Olio su tela cm. 68 x 59

CLICCA IMMAGINE Alta risoluzione
Pixel 1780 x 2170 - Mb 1,99


Il busto di una vecchia, affacciata da un parapetto, emerge dall'ombra dello sfondo.
Nella mano destra, poggiata sul seno (coperto ora) tiene un cartiglio, sul quale è la scritta COL TEMPO.
Il suo volto è segnato dall'età avanzata.
Giorgione va al di là del semplice ritratto, soffermandosi, soprattutto, sul carattere della donna.

Questo procedimento risale a Leonardo, che raccomandava vivamente gli artisti di ritrarre anche i lati meno affascinanti della natura.

Sembra che il tema della "vecchia", inteso come il "trascorrere del tempo", derivi dall'AVARIZIA di Dürer (Kunsthistorisches Museum di Vienna).
Il suggerimento trova conferma dal fatto che Giorgione incontrò l'artista tedesco durante il suo soggiorno a Venezia.

Nel Cinquecento fu ipotizzato che potesse trattarsi del RITRATTO DELLA MADRE DI TIZIANO ALLA MANIERA DI GIORGIONE, citato negli inventari della Collezione Manfrin.
Tale attribuzione fu rettificata, a favore di Giorgione, già alla metà del secolo, e confermata del tutto dopo il restauro del 1949.
In epoca più recente è stata avanzata l'ipotesi, suffragata dalla presenza del cartiglio, che si tratti dell'allegoria della vanità, che non tiene conto del passare del tempo.
Questa interpretazione è in sintonia con la proposta del noto critico d'arte Bernard Berenson, secondo il quale la vecchia somiglia alla giovane de LA TEMPESTA (Galleria dell'Accademia di Venezia); quindi, alla luce di questo giudizio, il compito della "vecchia" sarebbe quello di ricordare alla "giovane" il valore effimero della bellezza.


Il quadro giunse nelle Gallerie dell'Accademia nel 1856, proveniente dalla Collezione Manfrin.
Insieme a LA TEMPESTA, esso è citato nell'inventario del 1528 della Collezione Vendramin, come TESTA DI DONNA VECCHIA CON UN VELO INTORNO AL CAPO.
Nell'inventario del 1565, fatto redigere da Luca Vendramin in occasione della trattativa di vendita (MAI PERFEZIONATA) della collezione di famiglia ad Alberto V di Baviera, il quadro è citato come RITRATTO DELLA AMDRE DI GIORGIONE DI MANO DIO GIORGIONE.


^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^ * ^


IL CORPUS GIORGIONESCO

Le scarne notizie biografiche di Giorgione hanno ostacolato la ricostruzione del suo percorso artistico.
Le uniche date certe sulle quali è stato possibile ricostruire il corpus giorgionesco sono...

- Il 1500, anno degli affreschi del Fondaco de' Tedeschi a Venezia.
- Il 1506, anno dell'esecuzione di RITRATTO DI LAURA (Kunsthistorisches Museum di Vienna).
- Il 1510, anno del RITRATTO TERRIS (Fines Arts Gallery di San Diego).

Oggi le opere assegnate con certezza a Giorgione sono circa centotto, un numero assai esiguo se si pensa che l'artista è stato uno dei più importanti protagonisti della pittura italiana del Cinquecento.
La sua attività può essere divisa in tre momenti..., la prima maniera, indicata dal Vasari come quella più influenzata dal Bellini..., la maniera moderna in cui l'artista subisce il fascino della pittura di Leonardo..., infine, l'ultima maniera, spesso confusa con l'opera giovanile di Tiziana.


VEDI ANCHE ...



TRE FILOSOFI (Three Philosophers) - Giorgione

TRE FILOSOFI (1508 circa)
Giorgione (1477 circa - 1510)
Pittore italiano
Kunsthistorisches Museum a Vienna
Tela cm 123,3 x 144,5
CLICCA IMMAGINE Alta risoluzione
Pixel 1800 x 1630 - Mb 1,27


Tre uomini di età diversa compaiono sulla destra del quadro.
Due di loro hanno carte e oggetti da studio.
I tre personaggi, solenni nelle pose e nei panneggi, sono ben distinti fra loro sia per i caratteri fisionomici che per gli abiti dai colori accesi: verde e bianco per il giovane seduto, rosso per l'uomo di centro vestito all'orientale, giallo per il vecchio.
Il paesaggio ha un ruolo preminente nel dipinto, caratterizzato da netti passaggi fra zone in luce e zone in ombra.
La natura varia e rigogliosa circonda i suoi abitanti che sono in perfetto accordo con essa.
La rappresentazione è unitaria grazie all'armonica distribuzione della luce.
L'opera è databile intorno al 1508 per le affinità stilistiche con il "Festino degli dei" firmato da Giovanni Bellini, maestro di Giorgione, datato 1514 ma iniziato almeno cinque anni prima.
Numerosissime sono state le interpretazioni proposte per il quadro di Vienna: si è ritenuto che esso rappresentasse effettivamente dei filosofi, oppure degli astronomi, i Re Magi, le tre età dell'uomo, l'allegoria della vita contemplativa, o, infine, tre aspetti dell'anima (celeste, spirituale e terrena).

Nel 1525 il veneziano Marcantonio Michiel vide il dipinto nella collezione di Taddeo Contarini a Venezia e la intitolò i "Tre filosofi nel paese".
Presente nella collezione di Bartolomeo della Nave nel 1636, l'opera nel 1638 era nella collezione di Fielding Hamilton di Londra, nel 1658 giunse in quella di Leopoldo Guglielmo a Bruxellles.
In quest'ultima collezione la tela fu tagliata a sinistra di circa 17,5 cm, e venne copiata dal Teniers (Dublino, National Gallery of Ireland).
Il quadro passò quindi al Kunsthistorisches Museum di Vienna con tutta la collezione di Leopoldo Guglielmo.

Dalle radiografie risultano alcune varianti nella composizione dovute al Giorgione stesso: l'uomo di destra aveva un diadema sul capo, quello di centro la pelle scura, il giovane seduto una berretta e la grotta era più evidente.


Afrodisiaco (1) Aglietta (1) Albani (2) Alberti (1) Alda Merini (1) Alfieri (4) Altdorfer (2) Alvaro (1) Amore (2) Anarchici (1) Andersen (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (4) Andrea della Robbia (1) Anonimo (2) Anselmi (1) Antonello da Messina (4) Antropologia (7) APPELLO UMANITARIO (5) Apuleio (1) Architettura (4) Arcimboldo (1) Ariosto (4) Arnolfo di Cambio (2) Arp (1) Arte (4) Assisi (1) Astrattismo (3) Astrologia (1) Astronomia (3) Attila (1) Aulenti (1) Autori (7) Avanguardia (11) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balla (1) Balzac (2) Barbara (1) Barocco (1) Baschenis (1) Baudelaire (2) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (6) Beccafumi (3) Befana (1) Bellonci (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernini (1) Bernstein (1) Bevilacqua (1) Biografie (11) Blake (2) Boccaccio (2) Boccioni (2) Böcklin (2) Body Art (1) Boiardo (1) Boito (1) Boldini (3) Bonheur (3) Bonnard (2) Borromini (1) Bosch (4) Botanica (1) Botticelli (7) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) BR (1) Bramante (2) Brancati (1) Braque (1) Breton (3) Brill (2) Brontë (1) Bronzino (4) Bruegel il Vecchio (3) Brunelleschi (1) Bruno (2) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Byron (2) Caillebotte (2) Calcio (1) Calvino (2) Calzature (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (4) Campin (1) Canaletto (4) Cancro (2) Canova (2) Cantù (1) Capitalismo (3) Caravaggio (19) Carlevarijs (2) Carlo Levi (3) Carmi (1) Carpaccio (3) Carrà (1) Carracci (4) Carriere (1) Carroll (1) Cartesio (3) Casati (1) Cattaneo (1) Cattolici (1) Cavalcanti (1) Cellini (2) Cervantes (3) Cézanne (19) Chagall (3) Chardin (4) Chassériau (2) Chaucer (1) CHE GUEVARA (1) Cialente (1) Cicerone (8) Cimabue (4) Cino da Pistoia (1) Città del Vaticano (3) Clarke (1) Classici (26) Classicismo (1) Cleland (1) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (28) Condillac (1) Constable (4) Copernico (2) Corano (1) Cormon (2) Corot (9) Correggio (4) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (9) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crepuscolari (1) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Creta (2) Crispi (1) Cristianesimo (3) Crivelli (2) Croce (1) Cronin (1) Cubismo (1) CUCINA (9) Cucina friulana (2) D'Annunzio (1) Dadaismo (1) Dalì (5) Dalle Masegne (1) Dante Alighieri (8) Darwin (2) Daumier (6) DC (1) De Amicis (1) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (4) De Hooch (2) De La Tour (4) De Nittis (2) De Pisis (1) De' Roberti (2) Defoe (1) Degas (16) Del Piombo (4) Delacroix (6) Delaroche (2) Delaunay (2) Deledda (1) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Desiderio da Settignano (1) Dickens (8) Diderot (2) Disegni (2) Disegni da colorare (10) Disegni Personali (2) Disney (1) Dix (3) Doganiere (5) Domenichino (2) Donatello (4) Donne nella Storia (42) Dossi (1) Dostoevskij (7) DOTTRINE POLITICHE (75) Dova (1) Du Maurier (1) Dufy (3) Dumas (1) Duprè (1) Dürer (9) Dylan (2) Ebrei (9) ECONOMIA (7) Edda Ciano (1) Edison (1) Einstein (2) El Greco (9) Eliot (1) Elsheimer (2) Emil Zola (3) Energia alternativa (6) Engels (10) Ensor (3) Epicuro (1) Erasmo da Rotterdam (1) Erboristeria (7) Ernst (3) Erotico (1) Erotismo (4) Esenin (1) Espressionismo (3) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fallaci (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (26) Fattori (4) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (2) Fedro (1) FELICITÀ (1) Fenoglio (2) Ferragamo (1) FIABE (6) Fibonacci (1) Filarete (1) Filosofi (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (55) Fini (1) Finkelstein (1) Firenze (1) Fisica (5) Fitoterapia (10) Fitzgerald (1) Fiume (1) Flandrin (1) Flaubert (4) Fogazzaro (2) Fontanesi (1) Foppa (1) Foscolo (6) Fougeron (1) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fra' Guglielmo da Pisa (1) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (2) François Clouet (2) Freud (1) Friedrich (5) FRIULI (8) Futurismo (3) Gadda (2) Gainsborough (14) Galdieri (1) Galilei (2) Galleria degli Uffizi (1) Gamberelli (1) Garcia Lorca (1) Garcìa Lorca (1) Garibaldi (2) Gassendi (1) Gauguin (17) Gennaio (1) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Gérard (1) Gérard David (2) Géricault (7) Gérôme (2) Ghiberti (1) Ghirlandaio (2) Gialli (1) Giallo (1) Giambellino (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Ginzburg (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (15) Giotto (12) Giovanni Bellini (10) Giovanni della Robbia (1) Giovanni XXIII (8) Giustizia (1) Glossario dell'arte (19) Gnocchi-Viani (1) Gobetti (1) Goethe (9) Gogol' (2) Goldoni (1) Gončarova (2) Gorkij (3) Gotico (1) Goya (11) Gozzano (2) Gozzoli (1) Gramsci (4) Grecia (2) Greene (1) Greuze (4) Grimm (2) Gris (2) Gros (7) Grosz (3) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (6) Guercino (1) Guest (1) Guglielminetti (1) Guglielmo di Occam (1) Guinizelli (1) Gutenberg (2) Guttuso (4) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (4) Heckel (1) Hegel (6) Heine (1) Heinrich Mann (1) Helvétius (1) Hemingway (3) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hikmet (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (4) Holbein il Giovane (4) Hugo (1) Hume (2) Huxley (1) Il Ponte (2) Iliade (1) Impressionismo (85) Indiani (1) Informale (1) Ingres (7) Invenzioni (31) Islam (5) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (5) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (9) James (1) Jean Clouet (2) Jean-Jacques Rousseau (3) Johns (1) Jordaens (2) Jovine (3) Kafka (3) Kandinskij (4) Kant (9) Kautsky (1) Keplero (1) Kierkegaard (1) Kipling (1) Kirchner (4) Klee (3) Klimt (4) Kollwitz (1) Kuliscioff (1) Labriola (2) Lancret (3) Land Art (1) Larsson (1) Lavoro (2) Le Nain (3) Le Sueur (2) Léger (2) Leggende (1) Leggende epiche (1) Leibniz (1) Lenin (7) Leonardo (43) Leopardi (3) Letteratura (22) Levi Montalcini (1) Liala (1) Liberalismo (1) LIBERTA' (28) LIBRI (23) Liotard (5) Lippi (5) Locke (4) Lombroso (1) Longhi (3) Lorenzetti (3) Lorenzo il Magnifico (1) Lorrain (5) Lotto (6) Luca della Robbia (1) Lucia Alberti (1) Lucrezio (2) Luini (2) Lutero (3) Macchiaioli (1) Machiavelli (10) Maderno (1) Magnasco (1) Magritte (4) Maimeri (1) Makarenko (1) Mallarmé (2) Manet (14) Mantegna (8) Manzoni (4) Maometto (4) Marcks (1) MARGHERITA HACK (1) Marquet (2) Martini (7) Marx (17) Marxismo (9) Masaccio (7) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Matisse (6) Matteotti (2) Maupassant (1) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (23) Medicina naturale (17) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Melville (1) Memling (4) Merimée (1) Metafisica (4) Metalli (1) Meynier (1) Micene (2) Michelangelo (11) Mickiewicz (1) Millais (1) Millet (4) Minguzzi (1) Mino da Fiesole (1) Miró (2) Mistero (10) Modigliani (4) Molinella (1) Mondrian (4) Monet (14) Montaigne (1) Montessori (2) Monti (3) Monticelli (2) Moore (1) Morandi (4) Moreau (4) Morelli (1) Moretto da Brescia (2) Morisot (3) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (16) Munch (2) Murillo (4) Musica (14) Mussolini (5) Mussulmani (5) Napoleone (11) Natale (8) Nazismo (17) Némirovsky (1) Neo-impressionismo (3) Neoclassicismo (1) Neorealismo (1) Neruda (2) Newton (2) Nietzseche (1) Nievo (1) Nolde (2) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (52) Odissea (1) Olocausto (6) Omeopatia (18) Omero (2) Onorata Società (1) Ortese (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palazzeschi (1) Palizzi (1) Palladio (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (5) Parapsicologia (1) Parini (3) Parmigianino (3) Pascal (1) Pascoli (3) Pasolini (3) Pavese (3) Pedagogia (2) Pellizza da Volpedo (2) PERSONAGGI DEL FRIULI (30) Perugino (3) Petacci (1) Petrarca (4) Piazzetta (2) Picasso (8) Piero della Francesca (8) Piero di Cosimo (2) Pietro della Cortona (1) Pila (2) Pinturicchio (2) Pirandello (2) Pisanello (2) Pisano (1) Pissarro (10) Pitagora (1) Plechanov (1) Poe (1) Poesie (4) Poesie Classiche (18) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (18) Poliziano (1) Pollaiolo (4) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontano (1) Pontormo (1) Pop Art (1) Poussin (9) Pratolini (1) Premi Letterari (3) Prévost (1) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) Prostituzione (1) Psicoanalisi (1) PSICOLOGIA (5) Pubblicità (1) Pulci (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (2) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Rabelais (1) Racconti (1) Racconti personali (1) Raffaello (20) Rasputin (1) Rauschenberg (1) Ravera (1) Ray (1) Razzismo (1) Realismo (3) Rebreanu (1) Recensione libri (15) Redon (1) Regina Bracchi (1) Religione (7) Rembrandt (10) Reni (4) Renoir (19) Resistenza (8) Ribera (4) RICETTE (3) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (55) Rococò (1) Roma (6) Romantici (1) Romanticismo (1) Romanzi (3) Romanzi rosa (1) Rossellino (1) Rossetti (1) Rosso Fiorentino (3) Rouault (1) Rousseau (3) Rovani (1) Rubens (13) Russo (1) Sacchetti (1) SAGGI (11) Salute (16) Salvator Rosa (2) San Francesco (5) Sannazaro (2) Santi (1) Sassetta (2) Scapigliatura (1) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Sciascia (2) Scienza (8) Scienziati (13) Scipione (1) Scoperte (33) Scoto (1) Scott (1) Scrittori e Poeti (24) Scultori (2) Segantini (2) Sellitti (1) Seneca (2) Sereni (1) Sérusier (2) Sessualità (5) Seurat (3) Severini (1) Shaftesbury (1) Shoah (7) Signac (3) Signorelli (2) Signorini (1) Simbolismo (2) Sindacato (1) Sinha (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (45) Società segrete (1) Sociologia (4) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (6) Solimena (2) Solženicyn (1) Somerset Maugham (3) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulages (1) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (2) Stampa (2) Steinbeck (1) Stendhal (1) Stevenson (4) Stilista (1) STORIA (68) Storia del Pensiero (81) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (123) Storia della tecnica (24) Storia delle Religioni (47) Stubbs (1) Subleyras (2) Superstizione (1) Surrealismo (1) Swift (3) Tacca (1) Tacito (1) Tasca (1) Tasso (2) Tassoni (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (18) Terracini (1) Thomas Mann (6) Tiepolo (4) Tina Modotti (1) Tintoretto (8) Tipografia (2) Tiziano (18) Togliatti (2) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (5) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (2) Turgenev (2) Turner (6) UDI (1) Ugrešić (1) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (3) Usi e Costumi (1) Valgimigli (2) Van Der Goes (3) Van der Weyden (4) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (15) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (8) Veneziano (2) Verdura (1) Verga (10) Verismo (10) Verlaine (5) Vermeer (8) Vernet (1) Veronese (4) Verrocchio (2) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (3) Vittorini (2) Vivanti (1) Viviani (1) Vlaminck (1) Volta (2) Voltaire (2) Vouet (4) Vuillard (3) Warhol (1) Watson (1) Watteau (9) Wells (1) Wilde (1) Winterhalter (1) Witz (2) Wright (1) X X X da fare (34) Zurbarán (3)