venerdì 29 gennaio 2010

LUCA DELLA ROBBIA (1400-1482) - Scultore

Tre scultori fiorentini onorano questo cognome, e la loro arte riempie un secolo

I Della Robbia

LUCA DELLA ROBBIA (1400-1482)

ANDREA DELLA ROBBIA (1435-1525)

GIOVANNI DELLA ROBBIA (1469-1527)


LUCA Della Robbia (1400-1482), il plastico popolare che invetria le candide terracotte dallo sfondo azzurro, modella dal vero le giovani Madonne ed i sani putti.


Cantoria - Museo dell'Opera di S. Maria del Fiore - Firenze

Particolare della Cantoria

Anche egli, come tanti del suo tempo, si addestra nella bottega d'un orafo, e nel 1431 comincia la "Cantoria" (Firenze, Museo dell'Opera di S. Maria del Fiore), che è finita nove anni dopo.
Nel confronto con l'altra consimile di Donatello, si vuol notare che Luca si mostra più fine e misurato che la sua maggior varietà deriva anche dalla maggior pazienza.
Il tema scelto è l'incantevole salmo del Vecchio Testamento a "Laudate Dominum sanctis eius", ed il pregio del lavoro consiste soprattutto nell'ingenua naturalezza dei tipi, nel fervore degli spiriti e nella mimica del canto, del ballo e della musica.


Ascensione di Cristo
Santa Maria del Fiore - Firenze


Dai primi ed incerti saggi dell'invetriatura si arriva - fra il 1443 ed il 1450 - alle lunette sopra le porte delle sagrestie di Santa Maria del Fiore con la "Ascensione" e la "Resurrezione di Cristo": un gioiello di sentimento e d'armonia nel lucido candore delle forme che si estende agli alberi, mentre, nell'altro e piú maturo tentativo, il verde riprende i suoi diritti e colora anche il terreno.
I due "Angeli portacandelabro" della cattedrale fiorentina, attenti e delicati nei larghi camici, che si piegano soffici sui teneri corpi, sono - se non si voglia rammentare la "Madonna "della bottega di Luca a Foiano della Chiana - le sole statue a pieno rilievo dello scultore.


Sepolcro del vescovo Federighi (1454)
Santa Trinità- Firenze


Nel "Sepolcro del vescovo Federighi" (Firenze, Santa Trinità, 1454) pare che lo scalpello si inaridisca nel seguire le consuetudini, e che la persona energicamente interpretata ritrovi i sorrisi della nuova tecnica nella cornice dì maiolica piatta, a mazzi di fiori nitidi sullo sfondo aureo.
La porta di bronzo della prima sagrestia del Duomo, divisa in dieci formelle - adorne, sugli angoli, di quadrilobi ghibertiani - e allogata nel 1446 a Luca, a Michelozzo e a Maso di Bartolomeo, fu compiuta, a mezzo il 1414, dal primo, che ridiede agli angeli la bellezza del cielo nei rilievi con gli evangelisti maestosi e raccolti in pensieri eterni.
La Collegiata di Santa Maria dell'Impruneta conserva un tabernacolo con i Ss. Pietro e Paolo e l'altare della Croce, dove la tragedia del Golgota si riassume con impeto commovente.
Di qua e di là dal Cristo semivivo, reso con finezza scientifica, due angeli si disperano, e ai piedi del santo legno, di faccia a Maria irrigidita dallo strazio, San Giovanni si contorce e scoppia in singhiozzi.

Madonna delle Rose (1450 - 1455)
Museo Nazionale del Bargello - Firenze
























Madonna con Bambino (1450)
Bode Museum - Berlino


Due capolavori sereni e composti, la "Madonna con Bambino" (1450, Berlino, Bode Museum) e la "Madonna delle Rose" (1450-1455, Museo Nazionale del Bargello, Firenze ), risentono l'indole paesana del plastico che attinge l'ispirazione dalle cose reali e deifica la bellezza femminile con perizia accorta di tutte le difficoltà del movimento e di tutte le ragioni del cuore.
All'artefice che, con gli smalti, preservò dai danni incalcolabili delle intemperie un larghissimo numero d'opere, si devono i quattro tondi della Cappella Pazzi, che stringono, nella pace simbolica dell'idea e nella purezza schematica delle linee abbagliate da raggi di sole, gli "Evangelisti" con i propri attributi.
Altri medaglioni con le "Virtù" fregiano la cappella del cardinale di Portogallo in San Miniato, ed altre ghirlande di fiori freschi e di frutta morbide contengono gli stemmi dei Mercanti e dell'Arte della Seta o le armi delle famiglie Pazzi Serristori.


VEDI ANCHE . . .

ANDREA DELLA ROBBIA (1435-1525) - Scultore

GIOVANNI DELLA ROBBIA (1469-1527)

DESIDERIO DA SETTIGNANO - Scultore del Quattrocento

BENEDETTO DA MAIANO - Architetto e scultore 
 
 ________________________________________________________

giovedì 28 gennaio 2010

DONNA CON LA CHITARRA (Woman with guitar) - Georges Braque

DONNA CON LA CHITARRA (1913)
Georges Braque (1882-1963)
Pittore francese del XX secolo
Museo Nazionale di Arte Moderna a Parigi
Tela cm. 130 x 74


CLICCA IMMAGINE per un'alta risoluzione

Pixel 2500 x 1380 - Mb 1,65


La “Donna con la Chitarra” fa parte di una serie di opere che rappresentano dei suonatori, soggetto caro anche a Picasso.
Il dipinto risale al periodo del Cubismo ‘sintetico’ che, successivo alla fase più ermetica dell'analisi e della scomposizione della forma (Cubismo ‘analitico’), semplifica l’oggetto reale in elementi più ampi, in zone colorate dalla forma rettangolare o piatta, la cui architettura astratta contrasta con l'introduzione di elementi figurativi.
In quest'opera il personaggio femminile viene scomposto in più piani, visti da angolature diverse.
La visione cubista, che tende a semplificare e a geometrizzare la realtà, rinuncia alla naturalistica descrizione del soggetto per metterne in evidenza la struttura plastica.
I cubisti si rifanno anche ad un passo di una lettera scritta da Cézanne al pittore Emile Bernard…

“Trattare la natura tramite il cilindro, la sfera e il cono, messi in prospettiva”.

Il geometrismo impone al dipinto una architettura stretta, in connessione all'analisi attenta dello spazio e della sua scomposizione in piani.
Per capire meglio quest'opera è emblematico quanto affermato da Braque nel 1908…

“Non sarei mai in grado di rappresentare una donna in tutta la sua bellezza [...] Non ne ho l'abilità.
Nessuno ce l'ha. Di conseguenza devo creare una nuova forma di bellezza, quella che mi appare in termini di volume, di linea, di massa, di peso, e attraverso questa bellezza interpreto la mia impressione soggettiva.
La natura è un semplice pretesto per una composizione narrativa a cui va aggiunto il sentimento.
Essa suggerisce l'emozione, io traduco questa emozione in arte.
Voglio esporre l'Assoluto e non semplicemente la donna non vera”.

Tuttavia in quest'opera la figura femminile è chiaramente definita: il volto con gli occhi chiusi, le labbra, le dita.
I suoi fragili contorni sono evocati da tinte delicate, da leggeri grigi che giungono ad una semitrasparenza.
Nella produzione di quel periodo sono spesso presenti la chitarra, i frammenti di giornale, i pezzi di carta colorata o di spartiti musicali…, la loro funzione principale è quella di reintrodurre una chiave di lettura dell'opera, seriamente compromessa dalla distruzione dello spazio prospettico classico.


GLI OGGETTI DEL CUBISMO

Diversamente da altri cubisti, Georges Braque e Pablo Picasso hanno evitato di introdurre nelle loro opere oggetti della civiltà moderna…, non vi si trovano automobili, treni o altri simboli di questa civiltà delle macchine, celebrata dai futuristi.
Nei dipinti di Braque e di Picasso gli oggetti sono rimasti quelli della tradizione: brocche, bicchieri, strumenti musicali e, in un periodo più tardo, teste di antichi personaggi.
Anche i paesaggi, le nature morte e le figure della loro produzione pittorica appartengono alla tradizione classica.
I due artisti sono alla ricerca di un nuovo linguaggio espressivo e anche l'oggetto più banale e quotidiano può esprimere una nuova concezione della realtà, che arricchisce la percezione del mondo.


VEDI ANCHE . . .

Vita e opere di PABLO PICASSO



* SAN DOMENICO BENEDICENTE (Saint Dominic) - Sandro Botticelli

martedì 19 gennaio 2010

GESUITI CELEBRI - FRANCISCO SUÀREZ


Teologo e filosofo spagnolo
Gesuita quasi all’Indice




Narrando la vita di Francisco Suàrez, alcuni suoi contemporanei raccontano, fra i molti episodi, come egli sovente dicesse…

“Tutta la mia opera teologica non vate i meriti che io guadagno al cospetto di Dio recitando anche una sola Ave Maria”.

Comunque tale criterio debba giudicarsi, certo è che il Suàrez non pare davvero che l'abbia messo in pratica.
Non è facile infatti trovare un uomo che abbia lavorato con la penna quanto lui.


Nato a Granada il 5 gennaio 1548, entrò nella Compagnia di Gesù il 16 giugno 1564.
Era, dunque, un ragazzo.
Terminati i propri studi con esito brillante, i superiori lo destinarono ben presto all'insegnamento, che egli svolse in molti luoghi: Salamanca, Segòvia, Valladolìd, Avila, Roma, Alcalà, Coìmbra.
A partire dal 1590, ha inizio la sua produzione teologica, filosofica e giuridica.
In soli 27 anni - cioè dal quarantaduesimo al sessantanovesimo anno (morì a Lisbona il 25 settembre 1617) - scrisse tanto da farlo ritenere come “il più fecondo dei teologi moderni”.

La “Opera Omnia” del Suàrez, cominciata a stamparsi a Venezia dall'anno 1747, somma a 23 volumi in folio. E molti lavori non vi son compresi. Quella di Parigi (1856-1861), anch'essa non completa, ne canta 28.

La vita del Suàrez non ha riguardo all'aspetto esteriore, alcuna importanza particolare. E' un dotto, uno studioso: di materie, poi, astratte e sottili…, ma non si limitò a questo. Non solo infatti trattò questioni d'ordine generale, diffondendovi una ampissima dottrina e ispirandosi ad un eclettismo inteso a scegliere quello che a suo avviso c'era di buono fra gli indirizzi a cui obbedivano i teologi e i filosofi ecclesiastici di allora, ma intervenne in problemi di carattere anche immediatamente pratico: ad esempio, con la “Defénsio fidei”, contro re Giacomo I d'Inghilterra, il quale sosteneva che il monarca è, in virtù dì questo titolo e secondo l’insegnamento della Bibbia («Vecchio Testamento»), anche capo supremo della Chiesa nel suo paese.
Paolo V, con il “Breve” del 2 ottobre 1607, ove appella Suàrez “teologo esimio e pio”, gli rivolge molte lodi a proposito del libro intitolato “De immunitate ecclesiastica”, avversissimo alla Signoria di Venezia.

Francisco Suàrez fa parte di quel gruppo di eminenti gesuiti del XVI secolo i quali (come abbiamo ampiamente scritto nel numero scorso a proposito di Juan Mariana), enunciavano dottrine relativamente e ‘apparentemente’ democratiche che saranno poi completamente dimenticate dai gesuiti e in genere dai clericali di due secoli dopo, difensori accaniti del “diritto divino” dei principi assoluti contro il movimento liberale.

Non si può dire che l'insegnamento del gesuita spagnolo abbia avuto molta fortuna nei campo del cattolicesimo stesso. In rapporto al progressivo irrigidirsi del Vaticano su posizioni autoritarie, anzi dittatoriali (specialniente dopo che fu proclamato il dogma dell'infallibilità del Papa, 18 lugllio 1870) e al conseguente ritorno alle dottrine di san Tommaso d'Aquino, l'eclettismo filosofico e teologico del Suàrez, relativamente molto più attinente allo spirito moderno, venne addirittura cacciato fuori dall'insegnamento cattolico dei seminari e delle università ecclesiastiche, soprattutto d'Italia.
Tra l'altro, a Roma, nella “Pontificia Università Gregoriana”, organo culturale massimo dei gesuiti, quei membri dell'Ordine che persistevano a seguire le dottrine di lui furono inesorabilmente dimessi dalia cattedra.
Tuttavia le teorie politiche del nostro gesuita concernenti il popolo e lo Stato conservano un certo valore di attualità. Ad esse, in certo senso, si ispirano gli odierni partiti cattolici, o meglio quei partiti cattolici (democratico-cristiani) i quali non possono far proprie le esperienze schiettamente dittatoriali del franchismo e del salazarismo e attenersi alle dottrine di un gesuita ultrareazionario come il Taparelli*, ma devono fare invece concessioni più o meno larghe alla ‘spirito’ dei tempi e alla situazione in cui si trovano ad operare.


*Secondo il gesuita padre Taparelli (1793-1862), le cui concezioni vennero riprese e convalidate dal papa Leone XIII, non è dal popolo che deriva l’autorità statale. Il popolo, tutt'al più, si limita a designare il soggetto dell'autorità statale: ma, così facendo, non gli trasmette il potere politico per il semplice motivo che il popolo questo potere non l'ha. Avvenuta che sia la designazione, da quale parte il soggetto chiamato (Per esempio, in seguito ad elezioni) a governare, riceverà il potere Indispensabile ad assolvere il suo ufficio? “Si”… risponde: “da Dio stesso, in modo immediato”.
Le conseguenze di questa dottrina appaiono subito nei loro aspetto tirannico. Si ritorna al “diritto divino”.
E l'autorità, una volta designato colui o coloro che debbono riceverla ed esercitarla, non può essere più ritolta.
Ritolta, infatti, da chi? “Dal popolo no, perché egli non è neanche soggetto possibile dell'autorità”.
Ritolta da Dio? “Certo: ammessa l'esistenza di Dio, se egli l'ha data, può riprendersela”.
Ma chi interrogherà Dio per conoscere cosa ha fatto, o cosa intende fare? “Nessuno. Nemmeno il clero”.
E allora, ecco libero il campo ad ogni tirannia e ad ogni sopruso da parte dei governi.


OPERE DI FRANCISCO SUÀREZ

DISPUTATIONES METAPHYSICAE (1597)

VARIA OPUSCOLA THEOLOGICA (1599)

DE LEGIBUS AC DEO LEGISLATORE (1612)


VEDI ANCHE ...

La Compagnia di Gesù - Gesuiti celebri - IGNAZIO DI LOYOLA

GESUITI CELEBRI - San Roberto Bellarmino

GESUITI CELEBRI - JUAN MARIANA

_________________________________________________________

venerdì 15 gennaio 2010

PFM (Premiata Forneria Marconi) - Impressioni Di Settembre (Video e parole)




Performance dal vivo di una delle loro migliori canzoni ...


Premiata Forneria Marconi (PFM)

Mogol - Pagani - Mussida

(1971)

Quante gocce di rugiada intorno a me
cerco il sole, ma non c'è.
Dorme ancora la campagna, forse no,
è sveglia, mi guarda, non so.
Già l'odor di terra, odor di grano
sale adagio verso me,
e la vita nel mio petto batte piano,
respiro la nebbia, penso a te.
Quanto verde tutto intorno, e ancor più in là
sembra quasi un mare d'erba,
e leggero il mio pensiero vola e va
ho quasi paura che si perda...
Un cavallo tende il collo verso il prato
resta fermo come me.
Faccio un passo, lui mi vede, è già fuggito
respiro la nebbia, penso a te.
No, cosa sono adesso non lo so,
sono un uomo, un uomo in cerca di se stesso.
No, cosa sono adesso non lo so,
sono solo, solo il suono del mio passo.
e intanto il sole tra la nebbia filtra già
il giorno come sempre sarà.

_______________________________________________
Afrodisiaco (1) Aglietta (1) Albani (2) Alberti (1) Alda Merini (1) Alfieri (4) Altdorfer (2) Alvaro (1) Amore (2) Anarchici (1) Andersen (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (4) Andrea della Robbia (1) Anonimo (2) Anselmi (1) Antonello da Messina (4) Antropologia (7) APPELLO UMANITARIO (5) Apuleio (1) Architettura (5) Arcimboldo (1) Ariosto (4) Arnolfo di Cambio (2) Arp (1) Arte (4) Assisi (1) Astrattismo (3) Astrologia (1) Astronomia (3) Attila (1) Aulenti (1) Autori (7) Avanguardia (11) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balla (1) Balzac (2) Barbara (1) Barocco (1) Baschenis (1) Baudelaire (2) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (6) Beccafumi (3) Befana (1) Bellonci (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernini (1) Bernstein (1) Bevilacqua (1) Biografie (11) Blake (2) Boccaccio (2) Boccioni (3) Böcklin (2) Body Art (1) Boiardo (1) Boito (1) Boldini (3) Bonheur (3) Bonnard (2) Borromini (1) Bosch (4) Botanica (1) Botticelli (7) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) BR (1) Bramante (2) Brancati (1) Braque (1) Breton (3) Brill (2) Brontë (1) Bronzino (4) Bruegel il Vecchio (3) Brunelleschi (1) Bruno (2) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Byron (2) Caillebotte (2) Calcio (1) Calvino (2) Calzature (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (4) Campin (1) Canaletto (4) Cancro (2) Canova (2) Cantù (1) Capitalismo (3) Caravaggio (19) Carlevarijs (2) Carlo Levi (3) Carmi (1) Carpaccio (3) Carrà (1) Carracci (4) Carriere (1) Carroll (1) Cartesio (3) Casati (1) Cattaneo (1) Cattolici (1) Cavalcanti (1) Cellini (2) Ceruti (1) Cervantes (3) Cézanne (19) CGIL (1) Chagall (3) Chardin (4) Chassériau (2) Chaucer (1) CHE GUEVARA (1) Cialente (1) Cicerone (8) Cimabue (4) Cino da Pistoia (1) Città del Vaticano (3) Clarke (1) Classici (28) Classicismo (1) Cleland (1) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (28) Condillac (1) Constable (4) Copernico (2) Corano (1) Cormon (2) Corot (9) Correggio (4) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (9) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crepuscolari (1) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Creta (2) Crispi (1) Cristianesimo (3) Crivelli (2) Croce (1) Cronin (1) Cubismo (1) CUCINA (9) Cucina friulana (2) D'Annunzio (1) Dadaismo (1) Dalì (5) Dalle Masegne (1) Dante Alighieri (8) Darwin (2) Daumier (6) DC (1) De Amicis (1) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (4) De Hooch (2) De La Tour (4) De Nittis (3) De Pisis (1) De' Roberti (2) Defoe (1) Degas (17) Del Piombo (4) Delacroix (6) Delaroche (2) Delaunay (2) Deledda (1) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Desiderio da Settignano (1) Dickens (8) Diderot (2) Disegni (2) Disegni da colorare (11) Disegni Personali (2) Disney (1) Divisionismo (1) Dix (3) Doganiere (5) Domenichino (2) Donatello (4) Donne nella Storia (42) Dossi (1) Dostoevskij (8) DOTTRINE POLITICHE (75) Dova (1) Du Maurier (1) Dufy (3) Dumas (1) Duprè (1) Dürer (9) Dylan (2) Ebrei (9) ECONOMIA (7) Edda Ciano (1) Edison (1) Einstein (2) El Greco (10) Eliot (1) Elsheimer (2) Emil Zola (3) Energia alternativa (6) Engels (10) Ensor (3) Epicuro (1) Erasmo da Rotterdam (1) Erboristeria (7) Ernst (3) Erotico (1) Erotismo (3) Esenin (1) Espressionismo (3) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fallaci (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (26) Fattori (4) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (2) Fedro (1) FELICITÀ (1) Fenoglio (2) Ferragamo (1) FIABE (6) Fibonacci (1) Filarete (1) Filosofi (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (56) Fini (1) Finkelstein (1) Firenze (1) Fisica (5) Fitoterapia (10) Fitzgerald (1) Fiume (1) Flandrin (1) Flaubert (4) Fogazzaro (2) Fontanesi (1) Foppa (1) Foscolo (6) Fougeron (1) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fra' Guglielmo da Pisa (1) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (2) François Clouet (2) Freud (2) Friedrich (4) FRIULI (8) Futurismo (4) Gadda (2) Gainsborough (14) Galdieri (1) Galilei (4) Galleria degli Uffizi (1) Gamberelli (1) Garcia Lorca (1) Garcìa Lorca (1) Garibaldi (2) Gassendi (1) Gauguin (17) Gennaio (1) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Gérard (1) Gérard David (2) Géricault (7) Gérôme (2) Ghiberti (1) Ghirlandaio (2) Gialli (1) Giallo (1) Giambellino (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Ginzburg (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (15) Giotto (12) Giovanni Bellini (10) Giovanni della Robbia (1) Giovanni XXIII (8) Giuseppe Pellizza da Volpedo (1) Giustizia (1) Glossario dell'arte (19) Gnocchi-Viani (1) Gobetti (1) Goethe (9) Gogol' (2) Goldoni (1) Gončarova (2) Gorkij (3) Gotico (1) Goya (11) Gozzano (2) Gozzoli (1) Gramsci (5) Grecia (2) Greene (1) Greuze (4) Grimm (2) Gris (2) Gros (7) Grosz (3) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (6) Guercino (1) Guest (1) Guglielminetti (1) Guglielmo di Occam (1) Guinizelli (1) Gutenberg (2) Guttuso (4) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (4) Heckel (1) Hegel (6) Heine (1) Heinrich Mann (2) Helvétius (1) Hemingway (3) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hikmet (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (4) Holbein il Giovane (4) Horus (1) Hugo (1) Hume (2) Huxley (1) Il Ponte (2) Iliade (1) Impressionismo (85) Indiani (1) Informale (1) Ingres (7) Invenzioni (30) Islam (5) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (5) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (9) James (1) Jean Clouet (2) Jean-Jacques Rousseau (3) Johns (1) Jordaens (2) Jovine (3) Kafka (3) Kandinskij (4) Kant (9) Kautsky (1) Keplero (1) Kierkegaard (1) Kipling (1) Kirchner (4) Klee (3) Klimt (5) Kollwitz (1) Kuliscioff (1) Labriola (2) Lancret (3) Land Art (1) Larsson (1) Lavoro (2) Le Nain (3) Le Sueur (2) Léger (2) Leggende (1) Leggende epiche (1) Leibniz (1) Lenin (7) Leonardo (58) Leopardi (3) Letteratura (22) Levi Montalcini (1) Liala (1) Liberalismo (1) LIBERTA' (28) LIBRI (23) Liotard (5) Lippi (5) Locke (4) Lombroso (1) Longhi (3) Longoni (1) Lorenzetti (3) Lorenzo il Magnifico (1) Lorrain (5) Lotto (6) Luca della Robbia (1) Lucia Alberti (1) Lucrezio (2) Luini (2) Lutero (10) Macchiaioli (1) Machiavelli (10) Maderno (1) Magnasco (1) Magritte (4) Maimeri (1) Makarenko (1) Mallarmé (2) Manet (13) Mantegna (8) Manzoni (4) Maometto (4) Marcks (1) MARGHERITA HACK (1) Marquet (2) Martini (7) Marx (18) Marxismo (9) Masaccio (7) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Materialismo (1) Matisse (6) Matteotti (2) Maupassant (1) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (23) Medicina naturale (17) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Melville (1) Memling (4) Merimée (1) Metafisica (5) Metalli (1) Meynier (1) Micene (2) Michelangelo (11) Mickiewicz (1) Millais (1) Millet (4) Minguzzi (1) Mino da Fiesole (1) Miró (2) Mistero (10) Modigliani (4) Molinella (1) Mondrian (4) Monet (15) Montaigne (1) Montessori (2) Monti (3) Monticelli (2) Moore (1) Morandi (4) Moreau (4) Morelli (1) Moretto da Brescia (2) Morisot (3) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (16) Munch (2) Murillo (4) Musica (14) Mussolini (5) Mussulmani (5) Napoleone (11) Natale (8) Nazismo (17) Némirovsky (1) Neo-impressionismo (3) Neoclassicismo (1) Neorealismo (1) Neruda (2) Newton (2) Nietzseche (1) Nievo (1) Nobel (1) Nolde (2) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (52) Odissea (25) Olocausto (6) Omeopatia (18) Omero (26) Onorata Società (1) Ortese (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palazzeschi (1) Palizzi (1) Palladio (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (5) Parapsicologia (1) Parini (3) Parmigianino (3) Pascal (1) Pascoli (3) Pasolini (3) Pastello (1) Pavese (3) Pedagogia (2) Pellizza da Volpedo (1) PERSONAGGI DEL FRIULI (30) Perugino (3) Petacci (1) Petrarca (4) Piazzetta (2) Picasso (8) Piero della Francesca (9) Piero di Cosimo (2) Pietro della Cortona (1) Pila (2) Pinturicchio (1) Pirandello (2) Pisanello (2) Pisano (1) Pissarro (10) Pitagora (1) Pitocchetto (1) Pittura (1) Plank (1) Plechanov (1) Poe (1) Poesie (4) Poesie Classiche (18) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (18) Poliziano (1) Pollaiolo (4) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontano (1) Pontormo (1) Pop Art (1) Poussin (9) Pratolini (1) Premi Letterari (3) Prévost (1) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) Prostituzione (1) Psicanalisi (2) PSICOLOGIA (5) Pubblicità (1) Pulci (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (2) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Rabelais (1) Racconti (1) Racconti personali (1) Raffaello (21) RAPHAËL MAFAI (1) Rasputin (1) Rauschenberg (1) Ravera (1) Ray (1) Razzismo (1) Realismo (3) Rebreanu (1) Recensione libri (15) Redon (1) Regina Bracchi (1) Religione (7) Rembrandt (10) Reni (4) Renoir (20) Resistenza (8) Ribera (4) RICETTE (3) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (55) Rococò (1) Roma (6) Romantici (1) Romanticismo (1) Romanzi (3) Romanzi rosa (1) Rossellino (1) Rossetti (1) Rosso Fiorentino (3) Rouault (1) Rousseau (3) Rovani (1) Rubens (13) Russo (1) S. Francesco (1) Sacchetti (1) SAGGI (11) Salgari (1) Salute (16) Salvator Rosa (2) San Francesco (5) Sandokan (1) Sannazaro (2) Santi (1) Sassetta (2) Scapigliatura (1) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Schopenhauer (2) Sciamanesimo (1) Sciascia (2) Scienza (7) Scienziati (13) Scipione (1) Scoperte (33) Scoto (1) Scott (1) Scrittori e Poeti (24) Scultori (2) Scultura (1) Segantini (2) Sellitti (1) Seneca (2) Sereni (1) Sérusier (2) Sessualità (4) Seurat (3) Severini (1) Shaftesbury (1) Shoah (7) Signac (3) Signorelli (2) Signorini (1) Simbolismo (2) Sindacato (2) Sinha (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (45) Società segrete (1) Sociologia (3) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (6) Solimena (2) Solženicyn (1) Somerset Maugham (3) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulages (1) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (3) Stampa (2) Steinbeck (1) Stendhal (1) Stevenson (4) Stilista (1) STORIA (68) Storia del Pensiero (81) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (124) Storia della tecnica (24) Storia delle Religioni (48) Stubbs (1) Subleyras (2) Superstizione (1) Surrealismo (1) Swift (3) Tacca (1) Tacito (1) Taoismo (1) Tasca (1) Tasso (2) Tassoni (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (18) Terracini (1) Thomas Mann (6) Tiepolo (4) Tina Modotti (1) Tintoretto (8) Tipografia (2) Tiziano (18) Togliatti (2) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (6) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (3) Turgenev (2) Turner (6) UDI (1) Ugrešić (1) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (3) Usi e Costumi (1) Valgimigli (2) Van Der Goes (3) Van der Weyden (4) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (16) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (8) Veneziano (2) Verdura (1) Verga (10) Verismo (10) Verlaine (5) Vermeer (8) Vernet (1) Veronese (4) Verrocchio (2) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (3) Vittorini (2) Vivanti (1) Viviani (1) Vlaminck (1) Volta (2) Voltaire (3) Von Humboldt (1) Vouet (4) Vuillard (3) Warhol (1) Watson (1) Watteau (9) Wells (1) Wilde (2) Windsor (6) Winterhalter (1) Witz (2) Wright (1) X X X da fare (34) Zurbarán (3)