martedì 29 giugno 2010

Angiolo Ambrogini detto IL POLIZIANO (1454 - 1494)


Lorenzo il Magnifico è più un poeta occasionale che di vocazione...., e rare volte un artista.
L'artista per eccellenza, colui che ebbe più che altri dell'età sua il senso della bellezza, fu il protetto e l'amico di Lorenzo, Angiolo Poliziano: l'umanista che seppe congiungere alla spontaneità della poesia popolare tutta la nobiltà della poesia antica.

Angiolo Ambrogini nacque nel 1454 a Montepulciano.
Perciò, dal nome latino della patria, Mons Politianus, si chiamò poi Poliziano.
Venne a Firenze, poverissimo, per studiare: e, ancora adolescente, componeva mirabilmente in latino ed in greco.
Lorenzo prese a proteggerlo: e lo elesse maestro di eloquenza latina e greca nello Studio fiorentino: e poi precettore del suo figlio Pietro.
Morì due anni dopo il suo protettore, nel 1494.
L'attaccamento ai Medici - dopo la morte di Lorenzo e nel risorgere degli spiriti repubblicani - gli aveva alienato l'animo dei Fiorentini.
E il partito dei Piagnoni, guidati dal rigido Savonarola, gli mosse molte accuse di immoralità probabilmente gratuite.


SCRITTI LATINI

E' del Poliziano una vasta produzione latina.
Mi ricordo di alcune elegie squisite, come quella sulle viole donategli dall'amata, e l'altra per Albiera degli Albrizzi, morta giovanissima.
Molte sono le sue versioni dal greco: più importanti i libri dal secondo al quinto dell'Iliade in magnifici versi virgiliani.
Grande importanza per la filologia ebbero le sue "Miscellanea" (mescolanze) dove, in nome del buon senso e del buon gusto, cercò di correggere e di rettificare innumerevoli luoghi dei testi antichi, guasti attraverso il Medioevo.
Belle di eloquenza, assai più che profonde di pensiero, le "Praelectiones", o noi diremmo prolusioni, ai suoi vari corsi di letteratura antica.
Alcune sono in prosa, altre in versi esametri (e queste ultime portano il nome di "Silvae", Selve).
Interessanti sulle altre la prelezione ad Omero, quella su Persio e i poeti satirici latini, quella a cui pose il nome di "Nutricia", e che è tutta una lode della poesia, quale fondatrice e maestra di umanità.

Negli "Epigrammi", così latini come greci, tornano frequenti le adulazioni a Lorenzo e frequenti le invettive a nemici umanisti o a rivali.
Miserie di letterati.

Importanti le lettere, in 12 libri..., e la breve storia in latino della congiura dei Pazzi: del tentativo, cioè, di trucidare nella chiesa di Santa Reparata Lorenzo e i fratelli Giuliano e Giovanni.
Solo Giuliano cadde.


OPERE VOLGARI

Scrisse delicate poesie in italiano e in latino, compose trattati filosofici e filologici, tradusse quattro libri dell'Iliade" e scrisse interessanti prefazioni alle opere di Virgilio e dello scrittore greco Teocrito.
Le sue opere più importanti sono le "Stanze per la giostra di Giuliano de' Medici" e la "Favola di Orfeo", ispirato alla triste vicenda del mitico cantore greco che ottenne dagli Inferi la vita della moglie Euridice, purché riuscisse a non guardarla fino alla porta dell'Averno.
Le "Stanze per la giostra" furono dedicate a Giuliano del Medici, fratello di Lorenzo, che aveva gareggiato con molto valore in un torneo tenuto nel 1475 a Firenze.

L'opera non fu completata e il poeta ne scrisse soltanto la premessa, cioè l'innamoramento di Iulo (Giuliano): questi, dedito alle armi e alla caccia, disprezza l'amore, e viene punito da Cupido che, offeso dalla sua indifferenza, gli fa apparire davanti, durante una partita di caccia una ninfa bellissima, Simonetta, della quale il giovane si innamora immediatamente.
Le "stanze" non celebrano, quindi, una vicenda epica, ma soltanto una delicata storia d'amore, vissuta da Iulio e Simonetta nel periodo più bello della loro vita, cioè nel la stagione fugace e brevissima della giovinezza.


FAVOLA DI ORFEO


Ma del Poliziano non si leggono oramai che le Rime.
Nella poesia volgare egli si provò fin da giovanetto.
In occasione delle feste che si celebravano in Mantova nel 1471, per la venuta colà del duca di Milano Galeazzo Maria Sforza, il diciottenne Poliziano fu incaricato dal cardinale Francesco Gonzaga di comporre uno spettacolo teatrale, che fu la “Favola di Orfeo”: rimaneggiata più tardi, non si sa bene da chi, e divisa allora, alla maniera delle tragedie senechiane, in cinque atti.
La ninfa Euridice, amata da Orfeo, fuggendo inseguita da un pastore innamorato di lei (Aristeo), è morsa da un serpe e muore.
Orfeo scende all'Inferno…, con la dolcezza e la tristezza del suo canto muove a compassione Plutone e Proserpina, le divinità di laggiù, ed ottiene che gli sia restituita la donna sua…, a patto che egli, nel ricondurla via, non si volga a riguardarla.
Egli non può resistere al desiderio…, ed ella gli é di nuovo rapita.
Orfeo ritenta, invano, le porte del Tartaro.
Allora ritorna nella sua Tracia…, ma, nella disperazione, inveisce, con poca opportunità, contro le donne…, qundi le Baccanti, le sacerdotesse di Bacco, adirate lo fanno in brani.
Questa la favola.
La rappresentazione del Poliziano è condotta nella maniera delle sacre rappresentazioni.
La novità è che, invece di una leggenda sacra, è ritratta una leggenda classica: indizio di una profonda mutazione nello spirito dei tempi.
E il santo, l'eroe dell'età religiosa, è sostituito dal poeta, l'eroe dell'età umanistica.
L'azione è povera…, il poema ha più carattere di idillio e di elegia che di dramma.
Restano dei brani squisitamente poetici: come l'annunzio, in bocca di una driade, della morte di Euridice, e la preghiera solenne e malinconica di Orfeo sulle soglie dell'Inferno.
Per altro non sono senza grande influenza in questo scritto del Poliziano le “Metamorfosi” di Ovidio, dove toccano del mito di Orfeo.


STANZE PER LA GIOSTRA


Giuliano, il più giovane fratello di Lorenzo, partecipò nel 1475 ad uno di quei tornei di cavalieri, che i Medici, forse anche a far dimenticare la loro origine tutta borghese, bandivano frequenti.
A celebrare l'eroe Giuliano, il Poliziano compose quelle "Stanze per la Giostra", che si considerano come la cosa più perfetta, che abbia - se non la poesia - l'arte del Quattrocento.

Nel primo libro si narra di Julo (così è latinizzato, in ricordo del Julus virgiliano, il nome di Giuliano), giovinetto restio all'amore, e fervido per la caccia.
In una caccia appunto - rítratta con grande vivezza e freschezza di particolari - Cupido (Amore) vuole vendicarsi del giovine: gli fa sorgere innanzi una cerva, che Julo insegue nel folto di una foresta, dove ella scompare..., ed egli trova invece una bellissima Ninfa, seduta sull'erba a intrecciare ghirlande di fiori.
Il giovane resta colpito da quella divina bellezza..., e Cupido viene giubilando all'isola di Venere sua madre...., poi un'ampia descrizione di quell'isola beata chiude il primo libro.

Nel secondo il giovanetto, al quale in un sogno è apparsa la Gloria, svegliandosi, si propone di diventare famoso in qualche magnanima impresa e così meritarsi l'amore della Ninfa.
Quale sia quell'impresa, non si dice: ma il poeta si sarebbe aperta così la via a parlare della Giostra.

Il poema si arresta qui, alla 46ma strofa del libro secondo...,forse perché Giuliano morì, nel 1478, nella congiura dei Pazzi.
Le "Stanze", anche se il poema fosse compiuto, non sarebbero mai riuscite un'opera organica e salda intorno a un motivo centrale.
Sono dei frammenti, mirabili in sé: come la vita dei pastori, la primavera, la caccia, i fiori, l'isola di Venere e così via.
Il Poliziano è poeta prevalentemente pittore..., né è improbabile che dalla sua nascita di Venere sia venuto il quadro del Botticelli sul medesimo soggetto, e dalla sua Galatea, la Galatea di Raffaello alla Farnesina.
Dove però il poeta rappresenta la Ninfa di cui Julo s'innamora, si sente ancora tutta la freschezza e la spiritualità dei poeti del "Dolce stil nuovo".
La tecnica del verso consegue nelle Stanze la massima perfezione.
Non c'è arte o artificio metrico, che sia ignoto al Poliziano.
E' l'ottava, rozza e plebea prima di lui, e ancora al tempo suo, diventa per lui un motivo melodico, e un quadro in sé perfetto.
Nelle "Stanze" il Poliziano mostra tutta la sua cultura classica.
Imita da Virgilio, da Teocrito..., da Claudiano prende la descrizione dell'isola di Venere.
Ma egli sentì anche tutta la bellezza della poesia popolare.
Compose non pochi rispetti, o continuati, cioè legati fra di loro in lunghi componimenti, o spicciolati, cioè isolati..., e sono questi i più belli.
Certe sue canzoni a ballo (come quella che celebra il calendimaggio, e l'altra che narra di fanciulle che colgono fiori in un prato) sono fresche di ispirazione.
Altre sono graziosamente futili, ed altre graziosamente sensuali.


VEDI ANCHE . . .

La seconda metà del Quatrocento - LORENZO IL MAGNIFICO

IL MORGANTE - Luigi Pulci

GIOVANNI PONTANO - Umanista napoletano

1 commento:

Gabe ha detto...

mi sono "ripassata"grazie a te le opere e la vita di un mio grande concittadino,grazie,buon pomeriggio,graziella

Afrodisiaco (1) Aglietta (1) Albani (2) Alberti (1) Alda Merini (1) Alfieri (4) Altdorfer (2) Alvaro (1) Amore (2) Anarchici (1) Andersen (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (4) Andrea della Robbia (1) Anonimo (2) Anselmi (1) Antonello da Messina (4) Antropologia (7) APPELLO UMANITARIO (5) Apuleio (1) Architettura (4) Arcimboldo (1) Ariosto (4) Arnolfo di Cambio (2) Arp (1) Arte (4) Assisi (1) Astrattismo (3) Astrologia (1) Astronomia (3) Attila (1) Aulenti (1) Autori (7) Avanguardia (11) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balla (1) Balzac (2) Barbara (1) Barocco (1) Baschenis (1) Baudelaire (2) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (6) Beccafumi (3) Befana (1) Bellonci (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernini (1) Bernstein (1) Bevilacqua (1) Biografie (11) Blake (2) Boccaccio (2) Boccioni (2) Böcklin (2) Body Art (1) Boiardo (1) Boito (1) Boldini (3) Bonheur (3) Bonnard (2) Borromini (1) Bosch (4) Botanica (1) Botticelli (7) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) BR (1) Bramante (2) Brancati (1) Braque (1) Breton (3) Brill (2) Brontë (1) Bronzino (4) Bruegel il Vecchio (3) Brunelleschi (1) Bruno (2) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Byron (2) Caillebotte (2) Calcio (1) Calvino (2) Calzature (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (4) Campin (1) Canaletto (4) Cancro (2) Canova (2) Cantù (1) Capitalismo (3) Caravaggio (19) Carlevarijs (2) Carlo Levi (3) Carmi (1) Carpaccio (3) Carrà (1) Carracci (4) Carriere (1) Carroll (1) Cartesio (3) Casati (1) Cattaneo (1) Cattolici (1) Cavalcanti (1) Cellini (2) Cervantes (3) Cézanne (19) Chagall (3) Chardin (4) Chassériau (2) Chaucer (1) CHE GUEVARA (1) Cialente (1) Cicerone (8) Cimabue (4) Cino da Pistoia (1) Città del Vaticano (3) Clarke (1) Classici (26) Classicismo (1) Cleland (1) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (28) Condillac (1) Constable (4) Copernico (2) Corano (1) Cormon (2) Corot (9) Correggio (4) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (9) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crepuscolari (1) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Creta (2) Crispi (1) Cristianesimo (3) Crivelli (2) Croce (1) Cronin (1) Cubismo (1) CUCINA (9) Cucina friulana (2) D'Annunzio (1) Dadaismo (1) Dalì (5) Dalle Masegne (1) Dante Alighieri (8) Darwin (2) Daumier (6) DC (1) De Amicis (1) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (4) De Hooch (2) De La Tour (4) De Nittis (2) De Pisis (1) De' Roberti (2) Defoe (1) Degas (16) Del Piombo (4) Delacroix (6) Delaroche (2) Delaunay (2) Deledda (1) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Desiderio da Settignano (1) Dickens (8) Diderot (2) Disegni (2) Disegni da colorare (10) Disegni Personali (2) Disney (1) Dix (3) Doganiere (5) Domenichino (2) Donatello (4) Donne nella Storia (42) Dossi (1) Dostoevskij (7) DOTTRINE POLITICHE (75) Dova (1) Du Maurier (1) Dufy (3) Dumas (1) Duprè (1) Dürer (9) Dylan (2) Ebrei (9) ECONOMIA (7) Edda Ciano (1) Edison (1) Einstein (2) El Greco (9) Eliot (1) Elsheimer (2) Emil Zola (3) Energia alternativa (6) Engels (10) Ensor (3) Epicuro (1) Erasmo da Rotterdam (1) Erboristeria (7) Ernst (3) Erotico (1) Erotismo (4) Esenin (1) Espressionismo (3) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fallaci (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (26) Fattori (4) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (2) Fedro (1) FELICITÀ (1) Fenoglio (2) Ferragamo (1) FIABE (6) Fibonacci (1) Filarete (1) Filosofi (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (55) Fini (1) Finkelstein (1) Firenze (1) Fisica (5) Fitoterapia (10) Fitzgerald (1) Fiume (1) Flandrin (1) Flaubert (4) Fogazzaro (2) Fontanesi (1) Foppa (1) Foscolo (6) Fougeron (1) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fra' Guglielmo da Pisa (1) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (2) François Clouet (2) Freud (1) Friedrich (5) FRIULI (8) Futurismo (3) Gadda (2) Gainsborough (14) Galdieri (1) Galilei (2) Galleria degli Uffizi (1) Gamberelli (1) Garcia Lorca (1) Garcìa Lorca (1) Garibaldi (2) Gassendi (1) Gauguin (17) Gennaio (1) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Gérard (1) Gérard David (2) Géricault (7) Gérôme (2) Ghiberti (1) Ghirlandaio (2) Gialli (1) Giallo (1) Giambellino (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Ginzburg (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (15) Giotto (12) Giovanni Bellini (10) Giovanni della Robbia (1) Giovanni XXIII (8) Giustizia (1) Glossario dell'arte (19) Gnocchi-Viani (1) Gobetti (1) Goethe (9) Gogol' (2) Goldoni (1) Gončarova (2) Gorkij (3) Gotico (1) Goya (11) Gozzano (2) Gozzoli (1) Gramsci (4) Grecia (2) Greene (1) Greuze (4) Grimm (2) Gris (2) Gros (7) Grosz (3) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (6) Guercino (1) Guest (1) Guglielminetti (1) Guglielmo di Occam (1) Guinizelli (1) Gutenberg (2) Guttuso (4) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (4) Heckel (1) Hegel (6) Heine (1) Heinrich Mann (1) Helvétius (1) Hemingway (3) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hikmet (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (4) Holbein il Giovane (4) Hugo (1) Hume (2) Huxley (1) Il Ponte (2) Iliade (1) Impressionismo (85) Indiani (1) Informale (1) Ingres (7) Invenzioni (31) Islam (5) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (5) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (9) James (1) Jean Clouet (2) Jean-Jacques Rousseau (3) Johns (1) Jordaens (2) Jovine (3) Kafka (3) Kandinskij (4) Kant (9) Kautsky (1) Keplero (1) Kierkegaard (1) Kipling (1) Kirchner (4) Klee (3) Klimt (4) Kollwitz (1) Kuliscioff (1) Labriola (2) Lancret (3) Land Art (1) Larsson (1) Lavoro (2) Le Nain (3) Le Sueur (2) Léger (2) Leggende (1) Leggende epiche (1) Leibniz (1) Lenin (7) Leonardo (43) Leopardi (3) Letteratura (22) Levi Montalcini (1) Liala (1) Liberalismo (1) LIBERTA' (28) LIBRI (23) Liotard (5) Lippi (5) Locke (4) Lombroso (1) Longhi (3) Lorenzetti (3) Lorenzo il Magnifico (1) Lorrain (5) Lotto (6) Luca della Robbia (1) Lucia Alberti (1) Lucrezio (2) Luini (2) Lutero (3) Macchiaioli (1) Machiavelli (10) Maderno (1) Magnasco (1) Magritte (4) Maimeri (1) Makarenko (1) Mallarmé (2) Manet (14) Mantegna (8) Manzoni (4) Maometto (4) Marcks (1) MARGHERITA HACK (1) Marquet (2) Martini (7) Marx (17) Marxismo (9) Masaccio (7) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Matisse (6) Matteotti (2) Maupassant (1) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (23) Medicina naturale (17) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Melville (1) Memling (4) Merimée (1) Metafisica (4) Metalli (1) Meynier (1) Micene (2) Michelangelo (11) Mickiewicz (1) Millais (1) Millet (4) Minguzzi (1) Mino da Fiesole (1) Miró (2) Mistero (10) Modigliani (4) Molinella (1) Mondrian (4) Monet (14) Montaigne (1) Montessori (2) Monti (3) Monticelli (2) Moore (1) Morandi (4) Moreau (4) Morelli (1) Moretto da Brescia (2) Morisot (3) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (16) Munch (2) Murillo (4) Musica (14) Mussolini (5) Mussulmani (5) Napoleone (11) Natale (8) Nazismo (17) Némirovsky (1) Neo-impressionismo (3) Neoclassicismo (1) Neorealismo (1) Neruda (2) Newton (2) Nietzseche (1) Nievo (1) Nobel (1) Nolde (2) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (52) Odissea (1) Olocausto (6) Omeopatia (18) Omero (2) Onorata Società (1) Ortese (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palazzeschi (1) Palizzi (1) Palladio (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (5) Parapsicologia (1) Parini (3) Parmigianino (3) Pascal (1) Pascoli (3) Pasolini (3) Pavese (3) Pedagogia (2) Pellizza da Volpedo (2) PERSONAGGI DEL FRIULI (30) Perugino (3) Petacci (1) Petrarca (4) Piazzetta (2) Picasso (8) Piero della Francesca (8) Piero di Cosimo (2) Pietro della Cortona (1) Pila (2) Pinturicchio (2) Pirandello (2) Pisanello (2) Pisano (1) Pissarro (10) Pitagora (1) Plechanov (1) Poe (1) Poesie (4) Poesie Classiche (18) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (18) Poliziano (1) Pollaiolo (4) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontano (1) Pontormo (1) Pop Art (1) Poussin (9) Pratolini (1) Premi Letterari (3) Prévost (1) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) Prostituzione (1) Psicoanalisi (1) PSICOLOGIA (5) Pubblicità (1) Pulci (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (2) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Rabelais (1) Racconti (1) Racconti personali (1) Raffaello (20) Rasputin (1) Rauschenberg (1) Ravera (1) Ray (1) Razzismo (1) Realismo (3) Rebreanu (1) Recensione libri (15) Redon (1) Regina Bracchi (1) Religione (7) Rembrandt (10) Reni (4) Renoir (19) Resistenza (8) Ribera (4) RICETTE (3) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (55) Rococò (1) Roma (6) Romantici (1) Romanticismo (1) Romanzi (3) Romanzi rosa (1) Rossellino (1) Rossetti (1) Rosso Fiorentino (3) Rouault (1) Rousseau (3) Rovani (1) Rubens (13) Russo (1) Sacchetti (1) SAGGI (11) Salute (16) Salvator Rosa (2) San Francesco (5) Sannazaro (2) Santi (1) Sassetta (2) Scapigliatura (1) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Sciamanesimo (1) Sciascia (2) Scienza (8) Scienziati (13) Scipione (1) Scoperte (33) Scoto (1) Scott (1) Scrittori e Poeti (24) Scultori (2) Segantini (2) Sellitti (1) Seneca (2) Sereni (1) Sérusier (2) Sessualità (5) Seurat (3) Severini (1) Shaftesbury (1) Shoah (7) Signac (3) Signorelli (2) Signorini (1) Simbolismo (2) Sindacato (1) Sinha (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (45) Società segrete (1) Sociologia (4) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (6) Solimena (2) Solženicyn (1) Somerset Maugham (3) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulages (1) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (2) Stampa (2) Steinbeck (1) Stendhal (1) Stevenson (4) Stilista (1) STORIA (68) Storia del Pensiero (81) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (123) Storia della tecnica (24) Storia delle Religioni (47) Stubbs (1) Subleyras (2) Superstizione (1) Surrealismo (1) Swift (3) Tacca (1) Tacito (1) Tasca (1) Tasso (2) Tassoni (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (18) Terracini (1) Thomas Mann (6) Tiepolo (4) Tina Modotti (1) Tintoretto (8) Tipografia (2) Tiziano (18) Togliatti (2) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (5) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (2) Turgenev (2) Turner (6) UDI (1) Ugrešić (1) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (3) Usi e Costumi (1) Valgimigli (2) Van Der Goes (3) Van der Weyden (4) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (15) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (8) Veneziano (2) Verdura (1) Verga (10) Verismo (10) Verlaine (5) Vermeer (8) Vernet (1) Veronese (4) Verrocchio (2) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (3) Vittorini (2) Vivanti (1) Viviani (1) Vlaminck (1) Volta (2) Voltaire (2) Vouet (4) Vuillard (3) Warhol (1) Watson (1) Watteau (9) Wells (1) Wilde (1) Winterhalter (1) Witz (2) Wright (1) X X X da fare (34) Zurbarán (3)