sabato 6 febbraio 2010

A TEATRO (At the Theatre) - Honoré Daumier

A TEATRO (1860)
Honoré Daumier (1808-1879)
Pittore francese del XIX secolo
Neue Pinakothek di Monaco
Olio su tela cm. 98 x 90
CLICCA IMMAGINE per un'alta risoluzione
Pixel 1950 x 1785 - Mb 1,61


Erede della pittura realista di Géricault, che si ispira alla vita che si consuma nei sobborghi parigini, Honoré Daumier rivela nella sua opera una forte inquietudine, il senso tragico e allucinato di colui il quale ancora non si è abituato ai fatti e ai misfatti della grande città.
Nel corso della sua attività, l'artista ha dedicato molte opere al teatro, e quindi ai suoi interpreti e ai suoi spettatori.
In questo dipinto, nella penombra della sala di un piccolo teatro, il pubblico è piuttosto concitato, evidentemente coinvolto dallo spettacolo a cui sta assistendo.
Lo sfondo della composizione è occupato dal palco, illuminato da una forte luce, su cui si muovono i tre attori impegnati a recitare un melodramma.
Da spettatore Daumier diviene l'appassionato cronista dell'evento.
L'opera contiene tutti gli elementi costanti nella produzione pittorica dell'artista: la tendenza ad usare colori cupi, la predilezione per le grandi masse e per l'atmosfera fuligginosa immersa in un diffuso chiaroscuro.
La deformazione dei personaggi, che si riducono in figure grottesche, fa pensare ad alcune opere tarde di Goya, come ad esempio il celebre ciclo della “Quinta del Sordo”.
Daumier non dipinge mai dal vero, sempre a memoria e questo procedimento si nota dalla maniera sbrigativa con cui risolve il lavoro, un metodo piuttosto istintivo che gli deriva dall'abitudine del lavoro litografico e giornalistico.
Purtroppo proprio a causa di questa metodologia la pellicola pittorica della gran parte delle opere di Daumier, fra le quali anche questa, presenta gravi problemi di conservazione.


L'opera

Dopo vari passaggi di proprietà il dipinto fa attualmente parte della collezione della Neue Pinakothek di Monaco.
Dello stesso soggetto esiste una litografia con varianti, tratta da Daumier e pubblicata nel 1864 ne “Il Chiavari”


Daumier e il portiere Anatole

Anatole, portiere dell'artista, era irrequieto e ad una sua domanda riferì che amava moltissimo l’Opéra-Comique ma che non aveva il denaro sufficiente per pagarsi l'entrata.
Daumier gli rispose di approfittare del fatto che lui pur potendo entrare gratis, non ci andava mai…

“Non dovrete che farvi chiamare, o meglio, rispondere ad un eventuale controllo, con il mio nome…, in questo modo potrete entrare tutte le volte che vorrete all'Opéra-Comique”.

Purtroppo, qualche giorno dopo il povero Anatole aveva nuovamente una faccia tristissima. Motivo?
Era profondamente umiliato dal fatto che lui era l'unico in redingote in mezzo a tanta gente in abito nero, da sera.
Daumier risolse anche questo problema, permettendo al suo portiere di prendere ogni volta che fosse necessario il suo frac.
Ma non era finita.
Una mattina Anatole apparve desolato, vergognoso: era stato sbattuto fuori dal teatro.
Infatti ogni sera l'uomo festeggiava la sua gioia di essere tra “il bel mondo” con abbondanti libagioni col risultato di giungere in sala completamente ubriaco, interrompendo gli attori, dando pacche sullo stomaco ai suoi vicini, esclamando… “Noialtri notai!”…, cantando a squarciagola.
E fu così che il buon Anatole fece togliere il nome di Honoré Daumier dalla lista degli ingressi e fece nascere la voce della predilezione del pittore per il vino.


VEDI ANCHE ...

HONORE DAUMIER - Vita e opere

CRISPIN E SCAPIN - Honoré Daumier

DON CHISCIOTTE - Honoré Daumier

ECCE HOMO - Honoré Daumier

AVVOCATI (1848) - Honoré Daumier


SATIRE - Ludovico Ariosto


Ludovico Ariosto nacque nel 1474 a Reggio Emilia, sede della famiglia degli Estensi, che egli servì fedelmente, dopo la morte del padre, per provvedere alle necessità dei suoi fratelli.
Le tristi condizioni familiari non gli permisero di dedicarsi liberamente agli studi umanistici e lo costrinsero ad allontanarsi spesso da Ferrara, sua patria d'adozione, per assolvere delicati incarichi affidatigli dai duchi d'Este.
Fu commissario in Garfagnana, montuosa e selvaggia regione dell'Appennino settentrionale, e svolse molte missioni diplomatiche. Nonostante queste difficoltà pratiche fu un autore molto fecondo: scrisse liriche latine, poesie in lingua italiana, sette satire sul modello di quelle oraziane e alcune commedie.
Interessante è il suo epistolario, composto di 200 lettere.
Nel 1525, stanco e pieno di nostalgia, decise di tornare a Ferrara per attendere agli studi preferiti e alla stesura e correzione del suo capolavoro, l'Orlando Furioso".
Trascorse così serenamente gli ultimi anni della sua vita, che si concluse nel 1533.



LE SATIRE

Nella terzina, che da Dante in poi era rimasta tipica per la poesia autobiografica e moraleggiante, e che perdurò poi, fino all'età romantica, caratteristica del genere satirico, Ludovico Ariosto scrisse, secondo che l'occasione gli si offriva, sette SATIRE: pubblicate dopo la sua morte.
Vivo, non avrebbe potuto stamparle senza pericoli, giacché esse toccano spesso a cose e personaggi non immaginari, e non generalizzano innocue, come accadde per la tanta produzione satirica che seguì.

Sono lettere a parenti, o ad amici, ove il poeta narra se stesso..., e da queste SATIRE si desumono infatti le notizie più significative sulla vita del poeta, e sul suo carattere.
Ma dagli avvenimenti singoli il poeta osservatore trapassa a rappresentazioni più generali della vita del tempo, ad osservazioni morali, a racconti e a favole argute, nella maniera delle SATIRE e anche più delle EPISTOLE oraziane, che egli ebbe presenti..., ma il mondo del poeta latino è troppo più vasto e vario: e l'ironia più signorile.


  • I – Il ruolo dell'intellettuale, la vita di corte; rifiuto di seguire il cardinale Ippolito ad Agria (Ungheria)
  • II – Polemica contro la corte papale
  • III – Ideale di vita semplice e privo di ambizioni mondane, vanità del potere e della ricchezza; apologo della gazza
  • IV – Soggiorno in Garfagnana. Descrive la propria vita difficile e la nostalgia verso Ferrara e la donna amata
  • V – Consigli sulla scelta di una buona moglie; umore misogino
  • VI – (Indirizzata a Pietro Bembo) rievoca gli studi umanistici compiuti, consigli per l'educazione del figlio virginio
  • VII – Motivi che lo hanno indotto a rifiutare la carica di ambasciatore a Roma; l'amore per Ferrara.



COMMENTO

Le SATIRE ariostesche sono rudi anche più che efficaci, e l'uomo vi si rivela alquanto querulo e angusto ed amante dei suoi comodi, più che profondo e sereno esploratore "delli vizi umani e del valore".
Né tutte le SATIRE sono egualmente belle, cioè egualmente significative.

La quinta, per esempio, si riduce ad una divagazione punto peregrina e molto grossolana sul matrimonio.

Né ha molta importanza la quarta, dove il poeta narra la sua vita tribolata nella Garfagnana.

Ma una vivace figura degli adulatori, peste delle corti, è nella satira seconda, scritta al fratello Alessandro, al seguito del cardinale in Ungheria..., ed è qui dove il poeta afferma che la sua libertà vale più dei venticinque scudi, che ogni quattro mesi gli erano, sì e no, fatti pagare dal cardinale.

Nella terza scrive al fratello Galazio a Roma, che gli procuri un alloggio, perché anche egli dovrà venire colà.
Ed ecco una pittura vivamente satirica della lunga attesa, che egli dovrà fare nell'anticamera di qualche prelato.
Quella è la dura via per chi vuole salire..., ma, a quel patto, egli non salirà mai.
E se, di beneficio in beneficio, di dignità in dignità, uno diventasse anche papa, quel papa avrà da proteggere i figli e i nipoti, da opprimere i principi cristiani per far posto al suo sangue bastardo, e colle scomuniche ai nemici e le indulgenze ai suoi metterà a rovina l'Italia..., pagina dantescamente possente, dove domina forse ancora l'orrore per il pontificato di Alessandro VI.

Importante, a mio avviso, la satira sesta, al grande letterato dell'età, il cardinale Pietro Bembo: a cui raccomanda il figliuolo Virginio, che vorrebbe educato sotto gli occhi di lui, e tenuto lontano dai troppi vizi del tempo: pagina interessante, e per la conoscenza della vita giovanile del poeta, che vi è animatamente riassunta, e per la storia dei costumi e del mal costume del tempo.


Dell'Ariosto restano anche Cinque canti, forse episodio da includere nella terza edizione del Furioso, forse anche inizio di un nuovo poema epico sulla casa d'Este.
Negli anni giovanili, egli scrisse una cicalata (come si dicevano le dissertazioni, fatte un po' per mostra di dottrina, un po' per burla) dal titolo l'ERBOBOLATO..., ove parla uno spacciatore di semplici, cioè di erbe medicinali, esaltando la vita naturale contro le perversioni della vita civile e gli inganni della medicina.


VEDI ANCHE . . .

RIME - Ludovico Ariosto

COMMEDIE - Ludovico Ariosto

ORLANDO FURIOSO - Ludovico Ariosto

________________________________________________________
Afrodisiaco (1) Aglietta (1) Albani (2) Alberti (1) Alda Merini (1) Alfieri (4) Altdorfer (2) Alvaro (1) Amore (2) Anarchici (1) Andersen (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (4) Andrea della Robbia (1) Anonimo (2) Anselmi (1) Antonello da Messina (4) Antropologia (7) APPELLO UMANITARIO (5) Apuleio (1) Architettura (4) Arcimboldo (1) Ariosto (4) Arnolfo di Cambio (2) Arp (1) Arte (4) Assisi (1) Astrattismo (3) Astrologia (1) Astronomia (3) Attila (1) Aulenti (1) Autori (7) Avanguardia (11) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balla (1) Balzac (2) Barbara (1) Barocco (1) Baschenis (1) Baudelaire (2) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (6) Beccafumi (3) Befana (1) Bellonci (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernini (1) Bernstein (1) Bevilacqua (1) Biografie (11) Blake (2) Boccaccio (2) Boccioni (2) Böcklin (2) Body Art (1) Boiardo (1) Boito (1) Boldini (3) Bonheur (3) Bonnard (2) Borromini (1) Bosch (4) Botanica (1) Botticelli (7) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) BR (1) Bramante (2) Brancati (1) Braque (1) Breton (3) Brill (2) Brontë (1) Bronzino (4) Bruegel il Vecchio (3) Brunelleschi (1) Bruno (2) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Byron (2) Caillebotte (2) Calcio (1) Calvino (2) Calzature (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (4) Campin (1) Canaletto (4) Cancro (2) Canova (2) Cantù (1) Capitalismo (3) Caravaggio (19) Carlevarijs (2) Carlo Levi (3) Carmi (1) Carpaccio (3) Carrà (1) Carracci (4) Carriere (1) Carroll (1) Cartesio (3) Casati (1) Cattaneo (1) Cattolici (1) Cavalcanti (1) Cellini (2) Cervantes (3) Cézanne (19) Chagall (3) Chardin (4) Chassériau (2) Chaucer (1) CHE GUEVARA (1) Cialente (1) Cicerone (8) Cimabue (4) Cino da Pistoia (1) Città del Vaticano (3) Clarke (1) Classici (26) Classicismo (1) Cleland (1) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (28) Condillac (1) Constable (4) Copernico (2) Corano (1) Cormon (2) Corot (9) Correggio (4) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (9) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crepuscolari (1) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Creta (2) Crispi (1) Cristianesimo (3) Crivelli (2) Croce (1) Cronin (1) Cubismo (1) CUCINA (9) Cucina friulana (2) D'Annunzio (1) Dadaismo (1) Dalì (5) Dalle Masegne (1) Dante Alighieri (8) Darwin (2) Daumier (6) DC (1) De Amicis (1) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (4) De Hooch (2) De La Tour (4) De Nittis (2) De Pisis (1) De' Roberti (2) Defoe (1) Degas (16) Del Piombo (4) Delacroix (6) Delaroche (2) Delaunay (2) Deledda (1) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Desiderio da Settignano (1) Dickens (8) Diderot (2) Disegni (2) Disegni da colorare (10) Disegni Personali (2) Disney (1) Dix (3) Doganiere (5) Domenichino (2) Donatello (4) Donne nella Storia (42) Dossi (1) Dostoevskij (7) DOTTRINE POLITICHE (75) Dova (1) Du Maurier (1) Dufy (3) Dumas (1) Duprè (1) Dürer (9) Dylan (2) Ebrei (9) ECONOMIA (7) Edda Ciano (1) Edison (1) Einstein (2) El Greco (9) Eliot (1) Elsheimer (2) Emil Zola (3) Energia alternativa (6) Engels (10) Ensor (3) Epicuro (1) Erasmo da Rotterdam (1) Erboristeria (7) Ernst (3) Erotico (1) Erotismo (4) Esenin (1) Espressionismo (3) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fallaci (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (26) Fattori (4) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (2) Fedro (1) FELICITÀ (1) Fenoglio (2) Ferragamo (1) FIABE (6) Fibonacci (1) Filarete (1) Filosofi (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (55) Fini (1) Finkelstein (1) Firenze (1) Fisica (5) Fitoterapia (10) Fitzgerald (1) Fiume (1) Flandrin (1) Flaubert (4) Fogazzaro (2) Fontanesi (1) Foppa (1) Foscolo (6) Fougeron (1) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fra' Guglielmo da Pisa (1) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (2) François Clouet (2) Freud (1) Friedrich (5) FRIULI (8) Futurismo (3) Gadda (2) Gainsborough (14) Galdieri (1) Galilei (2) Galleria degli Uffizi (1) Gamberelli (1) Garcia Lorca (1) Garcìa Lorca (1) Garibaldi (2) Gassendi (1) Gauguin (17) Gennaio (1) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Gérard (1) Gérard David (2) Géricault (7) Gérôme (2) Ghiberti (1) Ghirlandaio (2) Gialli (1) Giallo (1) Giambellino (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Ginzburg (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (15) Giotto (12) Giovanni Bellini (10) Giovanni della Robbia (1) Giovanni XXIII (8) Giustizia (1) Glossario dell'arte (19) Gnocchi-Viani (1) Gobetti (1) Goethe (9) Gogol' (2) Goldoni (1) Gončarova (2) Gorkij (3) Gotico (1) Goya (11) Gozzano (2) Gozzoli (1) Gramsci (4) Grecia (2) Greene (1) Greuze (4) Grimm (2) Gris (2) Gros (7) Grosz (3) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (6) Guercino (1) Guest (1) Guglielminetti (1) Guglielmo di Occam (1) Guinizelli (1) Gutenberg (2) Guttuso (4) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (4) Heckel (1) Hegel (6) Heine (1) Heinrich Mann (1) Helvétius (1) Hemingway (3) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hikmet (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (4) Holbein il Giovane (4) Hugo (1) Hume (2) Huxley (1) Il Ponte (2) Iliade (1) Impressionismo (85) Indiani (1) Informale (1) Ingres (7) Invenzioni (31) Islam (5) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (5) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (9) James (1) Jean Clouet (2) Jean-Jacques Rousseau (3) Johns (1) Jordaens (2) Jovine (3) Kafka (3) Kandinskij (4) Kant (9) Kautsky (1) Keplero (1) Kierkegaard (1) Kipling (1) Kirchner (4) Klee (3) Klimt (4) Kollwitz (1) Kuliscioff (1) Labriola (2) Lancret (3) Land Art (1) Larsson (1) Lavoro (2) Le Nain (3) Le Sueur (2) Léger (2) Leggende (1) Leggende epiche (1) Leibniz (1) Lenin (7) Leonardo (43) Leopardi (3) Letteratura (22) Levi Montalcini (1) Liala (1) Liberalismo (1) LIBERTA' (28) LIBRI (23) Liotard (5) Lippi (5) Locke (4) Lombroso (1) Longhi (3) Lorenzetti (3) Lorenzo il Magnifico (1) Lorrain (5) Lotto (6) Luca della Robbia (1) Lucia Alberti (1) Lucrezio (2) Luini (2) Lutero (3) Macchiaioli (1) Machiavelli (10) Maderno (1) Magnasco (1) Magritte (4) Maimeri (1) Makarenko (1) Mallarmé (2) Manet (14) Mantegna (8) Manzoni (4) Maometto (4) Marcks (1) MARGHERITA HACK (1) Marquet (2) Martini (7) Marx (17) Marxismo (9) Masaccio (7) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Matisse (6) Matteotti (2) Maupassant (1) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (23) Medicina naturale (17) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Melville (1) Memling (4) Merimée (1) Metafisica (4) Metalli (1) Meynier (1) Micene (2) Michelangelo (11) Mickiewicz (1) Millais (1) Millet (4) Minguzzi (1) Mino da Fiesole (1) Miró (2) Mistero (10) Modigliani (4) Molinella (1) Mondrian (4) Monet (14) Montaigne (1) Montessori (2) Monti (3) Monticelli (2) Moore (1) Morandi (4) Moreau (4) Morelli (1) Moretto da Brescia (2) Morisot (3) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (16) Munch (2) Murillo (4) Musica (14) Mussolini (5) Mussulmani (5) Napoleone (11) Natale (8) Nazismo (17) Némirovsky (1) Neo-impressionismo (3) Neoclassicismo (1) Neorealismo (1) Neruda (2) Newton (2) Nietzseche (1) Nievo (1) Nobel (1) Nolde (2) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (52) Odissea (1) Olocausto (6) Omeopatia (18) Omero (2) Onorata Società (1) Ortese (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palazzeschi (1) Palizzi (1) Palladio (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (5) Parapsicologia (1) Parini (3) Parmigianino (3) Pascal (1) Pascoli (3) Pasolini (3) Pavese (3) Pedagogia (2) Pellizza da Volpedo (2) PERSONAGGI DEL FRIULI (30) Perugino (3) Petacci (1) Petrarca (4) Piazzetta (2) Picasso (8) Piero della Francesca (8) Piero di Cosimo (2) Pietro della Cortona (1) Pila (2) Pinturicchio (2) Pirandello (2) Pisanello (2) Pisano (1) Pissarro (10) Pitagora (1) Plechanov (1) Poe (1) Poesie (4) Poesie Classiche (18) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (18) Poliziano (1) Pollaiolo (4) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontano (1) Pontormo (1) Pop Art (1) Poussin (9) Pratolini (1) Premi Letterari (3) Prévost (1) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) Prostituzione (1) Psicoanalisi (1) PSICOLOGIA (5) Pubblicità (1) Pulci (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (2) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Rabelais (1) Racconti (1) Racconti personali (1) Raffaello (20) Rasputin (1) Rauschenberg (1) Ravera (1) Ray (1) Razzismo (1) Realismo (3) Rebreanu (1) Recensione libri (15) Redon (1) Regina Bracchi (1) Religione (7) Rembrandt (10) Reni (4) Renoir (19) Resistenza (8) Ribera (4) RICETTE (3) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (55) Rococò (1) Roma (6) Romantici (1) Romanticismo (1) Romanzi (3) Romanzi rosa (1) Rossellino (1) Rossetti (1) Rosso Fiorentino (3) Rouault (1) Rousseau (3) Rovani (1) Rubens (13) Russo (1) Sacchetti (1) SAGGI (11) Salute (16) Salvator Rosa (2) San Francesco (5) Sannazaro (2) Santi (1) Sassetta (2) Scapigliatura (1) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Sciamanesimo (1) Sciascia (2) Scienza (8) Scienziati (13) Scipione (1) Scoperte (33) Scoto (1) Scott (1) Scrittori e Poeti (24) Scultori (2) Segantini (2) Sellitti (1) Seneca (2) Sereni (1) Sérusier (2) Sessualità (5) Seurat (3) Severini (1) Shaftesbury (1) Shoah (7) Signac (3) Signorelli (2) Signorini (1) Simbolismo (2) Sindacato (1) Sinha (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (45) Società segrete (1) Sociologia (4) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (6) Solimena (2) Solženicyn (1) Somerset Maugham (3) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulages (1) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (2) Stampa (2) Steinbeck (1) Stendhal (1) Stevenson (4) Stilista (1) STORIA (68) Storia del Pensiero (81) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (123) Storia della tecnica (24) Storia delle Religioni (47) Stubbs (1) Subleyras (2) Superstizione (1) Surrealismo (1) Swift (3) Tacca (1) Tacito (1) Tasca (1) Tasso (2) Tassoni (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (18) Terracini (1) Thomas Mann (6) Tiepolo (4) Tina Modotti (1) Tintoretto (8) Tipografia (2) Tiziano (18) Togliatti (2) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (5) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (2) Turgenev (2) Turner (6) UDI (1) Ugrešić (1) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (3) Usi e Costumi (1) Valgimigli (2) Van Der Goes (3) Van der Weyden (4) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (15) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (8) Veneziano (2) Verdura (1) Verga (10) Verismo (10) Verlaine (5) Vermeer (8) Vernet (1) Veronese (4) Verrocchio (2) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (3) Vittorini (2) Vivanti (1) Viviani (1) Vlaminck (1) Volta (2) Voltaire (2) Vouet (4) Vuillard (3) Warhol (1) Watson (1) Watteau (9) Wells (1) Wilde (1) Winterhalter (1) Witz (2) Wright (1) X X X da fare (34) Zurbarán (3)