lunedì 7 giugno 2010

AUTORITRATTO CON IL FRATELLO FILIPPO (Self-portrait with his brother Philip) - Pieter Paul RUBENS


AUTORITRATTO CON IL FRATELLO FILIPPO (1611 - 1612)
Pieter Paul RUBENS (1577 - 1640)
Pittore fiammingo
GALLERIA PALATINA a FIRENZE
Tavola cm. 164 x 139
Clicca immagine per un'alta risoluzione
Pixel 2200 x 1800 - Mb 1,61


II dipinto, meglio conosciuto con il titolo "I quattro filosofi", fu eseguito da Rubens probabilmente nel 1611, dopo la scomparsa del fratello Philip che appare qui effigiato.
Scopo dell'artista è celebrare il suo soggiorno romano e l'eletta cerchia degli eruditi neo-stoici.

Per modestia il pittore si è rappresentato in piedi, mentre gli altri personaggi sono seduti intorno a un tavolo.
Dopo l'autoritratto riesco a riconoscere da sinistra verso destra il fratello Philip, l'umanista Justus Lipsius che indossa una pelliccia, maestro dei due fratelli, ed infine Jan der Wouwere.
Sullo sfondo appare una veduta del Palatino, inteso come simbolo di Roma, e quindi della cultura classica, mentre il supposto busto di Seneca e i codici appoggiati sul tavolo alludono all'edizione delle opere del filosofo stoico cui attese Giusto Lipsio.
I tulipani, simbolo della caducità delle cose umane, fanno riferimento all'avvenuta morte dei due personaggi centrali del ritratto.

Per la testa di ciascun personaggio Rubens eseguì degli studi su tavolette distinte.
È forse possibile collegare a questo gruppo anche lo studio per un autoritratto conservato alla Galleria degli Uffizi.
Nel corpus di Rubens raramente si incontrano autoritratti con amici, ad eccezione di questo quadro e di un altro oggi conservato al Wallraf-Richartz Museum di Colonia che risale al 1602, epoca in cui risiedeva a Mantova.
Anche in questo dipinto l'artista celebra l'incontro ideale tra spiriti eletti ed affini: Rubens stesso, il fratello e il suo mentore Justus Lipsius.
Il paesaggio ritratto sullo sfondo è la veduta del lago che si apriva dall'appartamento occupato nel castello di San Giorgio a Mantova.


Il dipinto entrò a far parte della collezione dei granduchi di Toscana almeno dalla fine del Seicento.
Legato al patrimonio privato granducale, fu,trasferito a Palazzo Pitti e oggi è esposto nella Galleria Palatina.

I SEPOLCRI - Ugo Foscolo

    
Tomba di Ugo Foscolo in Santa Croce a Fireenze


PREMESSA STORICA

Nel settembre del 18o6 venivano estese anche all'Italia le disposizioni napoleoniche, datate il 1804 da Saint-Cloud, con le quali era prescritta l'istituzione dei cimiteri: cioè che i morti fossero sepolti non più nelle chiese o nell'interno della città, ma in luoghi lontani dal centro delle abitazioni (cosa che a noi sembra la più giusta e naturale, ma che trovò opposizione vivissima anche più tardi). Inoltre, a vietare che fosse offesa la verità, si prescriveva che le epigrafi fossero sottoposte al giudizio di una commissione, a tutela della verità e del decoro.
Il Foscolo, con l'animo avverso a tutto ciò che era innovazione francese, al suo ritorno dalla Francia, vide nelle due leggi ciò che probabilmente non c'era: un oltraggio all'illusione, non tanto della vita dell'oltretomba, a cui egli non credeva, quanto a quella soavissima per cui, colla vicinanza delle tombe, può il superstite vivere col trapassato.
E vide un pericolo: che i pochi liberi spiriti della generazione che si spegneva rimanessero, per invidia dei vivi, senza nome e senza gloria.
Su queste due idee fondamentali si sviluppa il carme: indirizzato a Ippolito Pindemonte, come a tale che condivideva l'avversione del poeta, non tanto a quei provvedimenti, quanto a tutto l'attuale ordine di cose: e con, ad epigrafe, una legge delle Dodici Tavole, che riconosceva per santi i diritti dei morti; quasi il poeta volesse opporre la parola del più saggio dei popoli politici dell'antichità alle disposizioni iconoclastiche ed ugualitarie del nuovo governo.

Se questi furono gli stimoli esterni e occasionali per la stesura dei "Sepolcri", occorre tener presente, come motivo più di fondo, la suggestione culturale che in quegli anni esercitava la poesia cosiddetta "sepolcrale" - tipica del le letterature nordiche - e soprattutto l'importanza lettera riassunta dal tema della tomba e della sua natura consolatrice.

Non sarebbe né facile né bello riassumere l'impetuosissimo carme, la cui unità è tutta nel sentimento fondamentale che lo pervade, assai più che in un procedimento o in un ordine logico.
L'importanza civile delle tombe, che riuniscono il passato al presente, è uno dei concetti fondamentali: tradotto in quello più concreto, che solo dal suo passato l'Italia potrà creare il suo domani.
E l'Italia è esaltata negli uomini più grandi dell'ultima generazione: il Parini, l'Alfieri..., l'Italia esaltata nei versi che cantano le glorie di Santa Croce..., e le battaglie per la patria sono trasferite in quella, mirabilmente evocata, di Maratona..., mentre nel pianto di Cassandra sulle imminenti rovine di Troia è il pianto di esso il poeta sulla servitù d'Italia: pianto di morte e di speranza..., giacché i Sepolcri sono la tomba, ma anche la risurrezione della patria.
È canto profondamente italiano, nel quale, uscito l'anno seguente a quello in cui il Monti lanciava il "Bardo", non senza significazione si tace di Napoleone, e si ricorda con simpatia la odiata Inghilterra e il Nelson.
Il ritmo solenne, profondo, e il trapasso sulle idee medie, e una certa oscurità d'espressione, che costringono a meditare, sono i caratteri estrinseci di questo carme austero, che sta solo nell'età sua e forse in tutta l'età moderna.


I SEPOLCRI

Questa è la pagina poetica eterna di Ugo Foscolo.

Il senso dei "Sepolcri" sta dunque nel tentativo di dissolvere l'immagine tetra, orrida della morte - come annientamento senza possibilità di scampo - e di affermare invece la possibilità di morire senza angoscia. Angoscia che può essere compensata dalla certezza di continuare a esistere nel ricordo dei sopravvissuti, di rivivere nell'illusione.
Da qui la funzione dei sepolcri, come luogo di raccoglimento e di convergenza della pietà e del culto degli amici e dei familiari; della tomba come simbolo delle memorie di una famiglia attraverso il tempo, capace di realizzare la continuità tra passato e presente..., del sepolcro, infine, come testimonianza della civiltà dell'uomo.

Ho già accennato ai motivi ispiratori e al significato generale dei "Sepolcri".

Si chiede Ugo Foscolo, nella prima parte del suo carme, se il sonno della morte sia meno duro e irreparabile qualora
venga dormito in una tomba adorna e decorosa, anziché in un sepolcro abbandonato e deserto. E risponde a se stesso che, dileguandosi ogni bene e ogni speranza, col sopraggiungere della morte, ed essendo, tutto ciò che è umano e naturale, destinato a scomparire o trasformarsi, per una forza operosa che traveste ogni cosa, le tombe sono inutili.
Ma se la ragione induce l'uomo ad una affermazione così sconsolata, perché egli vorrà privarsi del conforto che può donargli l'illusione per la quale, anche dopo la morte, egli non è morto del tutto?
E perché una simile illusione dovrà venir tolta ai superstiti i quali, piangendo e pregando presso la tomba di un caro estinto, coltivano appunto l'illusione che esso sia in vita?
E', anzi, un dono divino questo legarne unisce, oltre la morte, lui che ha coscienza di rimpianto di sé, non si cura del suo fu turo sepolcro, e muore infelice.
E infelici sono i popoli che ha perduto la memoria dei loro grandi morti, come i milanesi, i quali hanno trascurato la tomba del Parini.

Ma il culto delle tombe non è salo una pietosa illusione, esso è bensì un fondamento di civiltà, tant'è vero che questo culto sorse col nascere del consorzio civile, quando gli uomini primitivi cominciarono a nutrire rispetto di se stessi e dei loro simili, e non fu tale da ispirare ribrezzo e terrore, ma fu sentito come una manifestazione della perennità della vita, come una religione di memorie, come un perpetuarsi di affetti e di speranze.
Certo, di fronte alò valore che hanno le tombe inglesi presso le quali le fanciulle si recano a pregare per la vittoria del loro Nelson, le tombe italiane, che nulla dicono alle coscienze e ai cuori contemporanei, altro non sono che un'inutile forma di fasto di cui vanamente si compiace "il dotto, il ricco ed il patrizio vulgo".

A questo 'vulgo' il poeta oppone se stesso, che, morendo, non lascerà beni materiali agli amici, ma di "liberal carme l'esempio".
E all'Italia del tempo suo oppone l'Italia eroica che ancora parla solenne dalle tombe di Santa Croce: giacché le urne dei forti ispirano a grandi imprese le anime generose.
E come dalle tombe di Machiavelli, di Michelangelo e di Galilei trasse conforto la generosa tristezza di Vittorio Alfieri, così da quelle stesse tombe verranno a trarre gli auspici gli Italiani quando saranno rinati alla speranza, come trassero gli auspici dalle tombe dei loro padri i Greci che seppero vincere a Maratona.

Da quell'eroica impresa sorse la leggenda, che sempre aleggia intorno alle sepolture, e dalla leggenda fu ispirata la poesia, unica forza capace di sopravvivere alle distruzioni del tempo nel compito solenne di eternare la grandezza e il dolore degli uomini.

Perché l'uomo deve togliere a se stesso prima del tempo la dolce illusione che anche dopo la morte possa fermarsi sulla soglia del regno dei morti?
I "Sepolcri" esprimono, in maniera sublime, questa visione fortemente romantica del Foscolo e costituiscono uno dei più alti documenti poetici di tutta la nostra storia letteraria.


VEDI ANCHE . . .

ULTIME LETTERE DI JACOPO ORTIS - Ugo Foscolo (versione critica)

ULTIME LETTERE DI JACOPO ORTIS - Ugo Foscolo (L'eroe romantico)   

SONETTI E POESIE - Ugo Foscolo

LE GRAZIE - Ugo Foscolo

LE TRAGEDIE - Ugo Foscolo

________________________________________________________ 
Afrodisiaco (1) Aglietta (1) Albani (2) Alberti (1) Alda Merini (1) Alfieri (4) Altdorfer (2) Alvaro (1) Amore (2) Anarchici (1) Andersen (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (4) Andrea della Robbia (1) Anonimo (2) Anselmi (1) Antonello da Messina (4) Antropologia (7) APPELLO UMANITARIO (5) Apuleio (1) Architettura (4) Arcimboldo (1) Ariosto (4) Arnolfo di Cambio (2) Arp (1) Arte (4) Assisi (1) Astrattismo (3) Astrologia (1) Astronomia (3) Attila (1) Aulenti (1) Autori (7) Avanguardia (11) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balla (1) Balzac (2) Barbara (1) Barocco (1) Baschenis (1) Baudelaire (2) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (6) Beccafumi (3) Befana (1) Bellonci (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernini (1) Bernstein (1) Bevilacqua (1) Biografie (11) Blake (2) Boccaccio (2) Boccioni (2) Böcklin (2) Body Art (1) Boiardo (1) Boito (1) Boldini (3) Bonheur (3) Bonnard (2) Borromini (1) Bosch (4) Botanica (1) Botticelli (7) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) BR (1) Bramante (2) Brancati (1) Braque (1) Breton (3) Brill (2) Brontë (1) Bronzino (4) Bruegel il Vecchio (3) Brunelleschi (1) Bruno (2) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Byron (2) Caillebotte (2) Calcio (1) Calvino (2) Calzature (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (4) Campin (1) Canaletto (4) Cancro (2) Canova (2) Cantù (1) Capitalismo (3) Caravaggio (19) Carlevarijs (2) Carlo Levi (3) Carmi (1) Carpaccio (3) Carrà (1) Carracci (4) Carriere (1) Carroll (1) Cartesio (3) Casati (1) Cattaneo (1) Cattolici (1) Cavalcanti (1) Cellini (2) Cervantes (3) Cézanne (19) Chagall (3) Chardin (4) Chassériau (2) Chaucer (1) CHE GUEVARA (1) Cialente (1) Cicerone (8) Cimabue (4) Cino da Pistoia (1) Città del Vaticano (3) Clarke (1) Classici (26) Classicismo (1) Cleland (1) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (28) Condillac (1) Constable (4) Copernico (2) Corano (1) Cormon (2) Corot (9) Correggio (4) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (9) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crepuscolari (1) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Creta (2) Crispi (1) Cristianesimo (3) Crivelli (2) Croce (1) Cronin (1) Cubismo (1) CUCINA (9) Cucina friulana (2) D'Annunzio (1) Dadaismo (1) Dalì (5) Dalle Masegne (1) Dante Alighieri (8) Darwin (2) Daumier (6) DC (1) De Amicis (1) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (4) De Hooch (2) De La Tour (4) De Nittis (2) De Pisis (1) De' Roberti (2) Defoe (1) Degas (16) Del Piombo (4) Delacroix (6) Delaroche (2) Delaunay (2) Deledda (1) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Desiderio da Settignano (1) Dickens (8) Diderot (2) Disegni (2) Disegni da colorare (10) Disegni Personali (2) Disney (1) Dix (3) Doganiere (5) Domenichino (2) Donatello (4) Donne nella Storia (42) Dossi (1) Dostoevskij (7) DOTTRINE POLITICHE (75) Dova (1) Du Maurier (1) Dufy (3) Dumas (1) Duprè (1) Dürer (9) Dylan (2) Ebrei (9) ECONOMIA (7) Edda Ciano (1) Edison (1) Einstein (2) El Greco (9) Eliot (1) Elsheimer (2) Emil Zola (3) Energia alternativa (6) Engels (10) Ensor (3) Epicuro (1) Erasmo da Rotterdam (1) Erboristeria (7) Ernst (3) Erotico (1) Erotismo (4) Esenin (1) Espressionismo (3) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fallaci (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (26) Fattori (4) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (2) Fedro (1) FELICITÀ (1) Fenoglio (2) Ferragamo (1) FIABE (6) Fibonacci (1) Filarete (1) Filosofi (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (55) Fini (1) Finkelstein (1) Firenze (1) Fisica (5) Fitoterapia (10) Fitzgerald (1) Fiume (1) Flandrin (1) Flaubert (4) Fogazzaro (2) Fontanesi (1) Foppa (1) Foscolo (6) Fougeron (1) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fra' Guglielmo da Pisa (1) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (2) François Clouet (2) Freud (1) Friedrich (5) FRIULI (8) Futurismo (3) Gadda (2) Gainsborough (14) Galdieri (1) Galilei (2) Galleria degli Uffizi (1) Gamberelli (1) Garcia Lorca (1) Garcìa Lorca (1) Garibaldi (2) Gassendi (1) Gauguin (17) Gennaio (1) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Gérard (1) Gérard David (2) Géricault (7) Gérôme (2) Ghiberti (1) Ghirlandaio (2) Gialli (1) Giallo (1) Giambellino (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Ginzburg (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (15) Giotto (12) Giovanni Bellini (10) Giovanni della Robbia (1) Giovanni XXIII (8) Giustizia (1) Glossario dell'arte (19) Gnocchi-Viani (1) Gobetti (1) Goethe (9) Gogol' (2) Goldoni (1) Gončarova (2) Gorkij (3) Gotico (1) Goya (11) Gozzano (2) Gozzoli (1) Gramsci (4) Grecia (2) Greene (1) Greuze (4) Grimm (2) Gris (2) Gros (7) Grosz (3) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (6) Guercino (1) Guest (1) Guglielminetti (1) Guglielmo di Occam (1) Guinizelli (1) Gutenberg (2) Guttuso (4) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (4) Heckel (1) Hegel (6) Heine (1) Heinrich Mann (1) Helvétius (1) Hemingway (3) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hikmet (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (4) Holbein il Giovane (4) Hugo (1) Hume (2) Huxley (1) Il Ponte (2) Iliade (1) Impressionismo (85) Indiani (1) Informale (1) Ingres (7) Invenzioni (31) Islam (5) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (5) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (9) James (1) Jean Clouet (2) Jean-Jacques Rousseau (3) Johns (1) Jordaens (2) Jovine (3) Kafka (3) Kandinskij (4) Kant (9) Kautsky (1) Keplero (1) Kierkegaard (1) Kipling (1) Kirchner (4) Klee (3) Klimt (4) Kollwitz (1) Kuliscioff (1) Labriola (2) Lancret (3) Land Art (1) Larsson (1) Lavoro (2) Le Nain (3) Le Sueur (2) Léger (2) Leggende (1) Leggende epiche (1) Leibniz (1) Lenin (7) Leonardo (43) Leopardi (3) Letteratura (22) Levi Montalcini (1) Liala (1) Liberalismo (1) LIBERTA' (28) LIBRI (23) Liotard (5) Lippi (5) Locke (4) Lombroso (1) Longhi (3) Lorenzetti (3) Lorenzo il Magnifico (1) Lorrain (5) Lotto (6) Luca della Robbia (1) Lucia Alberti (1) Lucrezio (2) Luini (2) Lutero (3) Macchiaioli (1) Machiavelli (10) Maderno (1) Magnasco (1) Magritte (4) Maimeri (1) Makarenko (1) Mallarmé (2) Manet (14) Mantegna (8) Manzoni (4) Maometto (4) Marcks (1) MARGHERITA HACK (1) Marquet (2) Martini (7) Marx (17) Marxismo (9) Masaccio (7) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Matisse (6) Matteotti (2) Maupassant (1) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (23) Medicina naturale (17) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Melville (1) Memling (4) Merimée (1) Metafisica (4) Metalli (1) Meynier (1) Micene (2) Michelangelo (11) Mickiewicz (1) Millais (1) Millet (4) Minguzzi (1) Mino da Fiesole (1) Miró (2) Mistero (10) Modigliani (4) Molinella (1) Mondrian (4) Monet (14) Montaigne (1) Montessori (2) Monti (3) Monticelli (2) Moore (1) Morandi (4) Moreau (4) Morelli (1) Moretto da Brescia (2) Morisot (3) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (16) Munch (2) Murillo (4) Musica (14) Mussolini (5) Mussulmani (5) Napoleone (11) Natale (8) Nazismo (17) Némirovsky (1) Neo-impressionismo (3) Neoclassicismo (1) Neorealismo (1) Neruda (2) Newton (2) Nietzseche (1) Nievo (1) Nobel (1) Nolde (2) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (52) Odissea (1) Olocausto (6) Omeopatia (18) Omero (2) Onorata Società (1) Ortese (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palazzeschi (1) Palizzi (1) Palladio (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (5) Parapsicologia (1) Parini (3) Parmigianino (3) Pascal (1) Pascoli (3) Pasolini (3) Pavese (3) Pedagogia (2) Pellizza da Volpedo (2) PERSONAGGI DEL FRIULI (30) Perugino (3) Petacci (1) Petrarca (4) Piazzetta (2) Picasso (8) Piero della Francesca (8) Piero di Cosimo (2) Pietro della Cortona (1) Pila (2) Pinturicchio (2) Pirandello (2) Pisanello (2) Pisano (1) Pissarro (10) Pitagora (1) Plechanov (1) Poe (1) Poesie (4) Poesie Classiche (18) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (18) Poliziano (1) Pollaiolo (4) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontano (1) Pontormo (1) Pop Art (1) Poussin (9) Pratolini (1) Premi Letterari (3) Prévost (1) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) Prostituzione (1) Psicoanalisi (1) PSICOLOGIA (5) Pubblicità (1) Pulci (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (2) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Rabelais (1) Racconti (1) Racconti personali (1) Raffaello (20) Rasputin (1) Rauschenberg (1) Ravera (1) Ray (1) Razzismo (1) Realismo (3) Rebreanu (1) Recensione libri (15) Redon (1) Regina Bracchi (1) Religione (7) Rembrandt (10) Reni (4) Renoir (19) Resistenza (8) Ribera (4) RICETTE (3) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (55) Rococò (1) Roma (6) Romantici (1) Romanticismo (1) Romanzi (3) Romanzi rosa (1) Rossellino (1) Rossetti (1) Rosso Fiorentino (3) Rouault (1) Rousseau (3) Rovani (1) Rubens (13) Russo (1) Sacchetti (1) SAGGI (11) Salute (16) Salvator Rosa (2) San Francesco (5) Sannazaro (2) Santi (1) Sassetta (2) Scapigliatura (1) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Sciamanesimo (1) Sciascia (2) Scienza (8) Scienziati (13) Scipione (1) Scoperte (33) Scoto (1) Scott (1) Scrittori e Poeti (24) Scultori (2) Segantini (2) Sellitti (1) Seneca (2) Sereni (1) Sérusier (2) Sessualità (5) Seurat (3) Severini (1) Shaftesbury (1) Shoah (7) Signac (3) Signorelli (2) Signorini (1) Simbolismo (2) Sindacato (1) Sinha (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (45) Società segrete (1) Sociologia (4) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (6) Solimena (2) Solženicyn (1) Somerset Maugham (3) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulages (1) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (2) Stampa (2) Steinbeck (1) Stendhal (1) Stevenson (4) Stilista (1) STORIA (68) Storia del Pensiero (81) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (123) Storia della tecnica (24) Storia delle Religioni (47) Stubbs (1) Subleyras (2) Superstizione (1) Surrealismo (1) Swift (3) Tacca (1) Tacito (1) Tasca (1) Tasso (2) Tassoni (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (18) Terracini (1) Thomas Mann (6) Tiepolo (4) Tina Modotti (1) Tintoretto (8) Tipografia (2) Tiziano (18) Togliatti (2) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (5) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (2) Turgenev (2) Turner (6) UDI (1) Ugrešić (1) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (3) Usi e Costumi (1) Valgimigli (2) Van Der Goes (3) Van der Weyden (4) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (15) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (8) Veneziano (2) Verdura (1) Verga (10) Verismo (10) Verlaine (5) Vermeer (8) Vernet (1) Veronese (4) Verrocchio (2) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (3) Vittorini (2) Vivanti (1) Viviani (1) Vlaminck (1) Volta (2) Voltaire (2) Vouet (4) Vuillard (3) Warhol (1) Watson (1) Watteau (9) Wells (1) Wilde (1) Winterhalter (1) Witz (2) Wright (1) X X X da fare (34) Zurbarán (3)