sabato 24 luglio 2010

COMPIANTO SU CRISTO MORTO (Entombment of Christ) - Rogier Van Der Weyden

COMPIANTO SU CRISTO MORTO (1450 circa)
Rogier Van Der Weyden (1400 circa - 1464)
Pittore fiammingo
GALLERIA DEGLI UFFIZI a FIRENZE
Olio su tavola cm. 111 x 95


Davanti all'ingresso spalancato di un sepolcro scavato in una collina di roccia, cinque personaggi circondano e sostengono il corpo del Cristo morto, avvolgendolo in un candido panno.
Riconosciamo a sinistra la Vergine Maria, con un velo di un bianco purissimo sul capo, e a destra il giovane San Giovanni Evangelista, vestito con tunica e mantello rossi.
In primo piano è inginocchiata la Maddalena, con le braccia aperte per il dolore.
Dietro il Cristo vi sono due anziani personaggi abbigliati con eleganti vesti alla moda del XV secolo, in broccato e in pelliccia..., a differenza delle altre figure, che sono scalze, esse indossano dei ricchi calzari e non hanno le aureole. (Ila).
La composizione simmetrica è movimentata dalla lastra di chiusura del sepolcro, disposta in terra secondo un andamento diagonale, e dalla figura della Maddalena, lievemente decentrata rispetto all'asse del dipinto costituito dal corpo di Cristo e dalle croci sul Golgota che si scorgono in lontananza.
Efficacissima è la descrizione minuziosa del paesaggio e degli elementi naturali: si osservi il prato con le sue molteplici varietà di specie botaniche, e si risalga con lo sguardo il viottolo che porta al sepolcro, attraverso il cancelletto in legno, fino alla città turrita che chiude lo sfondo.


L'opera

Il dipinto fu probabilmente eseguito intorno al 1450, anno in cui Rogier Van der Weyden fece un viaggio in Italia in occasione del Giubileo, fermandosi quasi certamente anche a Firenze.
Il fatto che si tratti di una libera replica di un'opera del Beato Angelico implica un'esecuzione nella città toscana.
Il quadro si trova agli Uffizi dal 1666.
Esiste un'altra opera di Van der Weyden da porre in stretta relazione con l'ambiente fiorentino: è la "Madonna col Bambino in trono fra quattro Santi" di Francoforte (Städelsches Kunstistitut), in cui compaiono i Santi medicei Cosma e Damiano e lo stemma col giglio di Firenze.


Van der Weyden e Beato Angelico

Gli scambi di idee, di ricerche e di risultati fra pittori italiani e pittori fiamminghi del XV secolo furono ampi e proficui.
Quando Rogier Van der Weyden passò probabilmente da Firenze, intorno all'anno 1450, la sua pittura smaltata e luminosa, ricca di effetti traslucidi e di osservazioni dal naturale, dovette favorevolmente impressionare gli artisti toscani, che ebbero così il modo di arricchire la loro rigorosa impostazione prospettica.
D'altro canto anche il fiammingo trasse vantaggio dallo studio dei pittori fiorentini.
Apprese ad esempio a rendere le sue composizioni più sintetiche e monumentali, e a mitigare la tendenza, tipica del Nord Europa, al patetismo e all'espressionismo.
Van der Weyden realizzò il "Compianto su Cristo morto" degli Uffizi sulla base di un'opera del Beato Angelico, una piccola "Deposizione nel sepolcro" (Monaco, Alte Pinakothek) che faceva parte della predella della "Pala di San Marco", arricchendola nel numero dei personaggi e nelle espressioni più cariche.


VEDI ANCHE . . .

ROGIER VAN DER WEYDEN (1400 circa - 1464) - Vita e opere

DEPOSIZIONE DI CRISTO (1435 circa) - Rogier Van der Weyden



RITRATTO DELLA REGINA MARIANNA D'AUSTRIA (Portrait of Queen Mariana of Austria) - Diego Rodriguez de Silva y VELAZQUEZ

   

RITRATTO DELLA REGINA MARIANNA D'AUSTRIA (1652)
Diego Rodriguez de Silva y VELAZQUEZ (1599 -1660)
Museo del Prado - Madrid
Olio su tela cm. 231 x 131
CLICCA IMMAGINE per un'alta risoluzione
Pixel 2500 x 1400 - Mb 1,39



Marianna d'Austria, giovane moglie di Filippo IV di Spagna, è ritratta secondo le consuetudini dell'immagine ufficiale: in piedi, abbigliata con vesti sfarzose, in una posa composta e nobile.
La mano destra è appoggiata morbidamente allo schienale di una sedia, la sinistra stringe delicatamente un fazzoletto bianco.
Uniche notazioni dell'ambiente sono la sedia, il tavolo e il tendaggio, tutti delineati dal pittore con diversi toni di rosso vivo, e un curioso orologio a forma di torre, presumibilmente in oro o in bronzo dorato.
Ricchissima l'acconciatura di Marianna: i capelli sono gonfiati ai lati del viso e adornati di fiocchi e piume.
La stessa forma ampia a campana ritorna nell'abito, dalla tipica foggia seicentesca, stretto e fasciato fino alla vita, largo e rigido nella parte inferiore, sostenuta da complicate intelaiature.
Il tessuto nero, elegante e austero, è rischiarato da applicazioni di pizzo bianco, dall'ampia collaretta che copre anche le spalle e dal prezioso medaglione in oro con catena sul petto.
La parte superiore del quadro, comprendente buona parte del tendaggio, è stata aggiunta da altra mano in epoca successiva.


L'opera

Il dipinto raffigura Marianna d'Austria, figlia dell'imperatore Ferdinando III e dell'infanta Maria, sorella di Filippo IV di Spagna.
Nel 1649 Marianna diventò la seconda moglie di Filippo IV alla giovanissima età di quindici anni.
L'opera ha il suo pendant nel "Ritratto di Filippo IV" nei panni di condottiero, oggi al Prado, con cui condivide le vicende storiche.
Tuttavia probabilmente i dipinti non nacquero insieme: infatti la loro qualità è molto diversa, ci sono differenze dal punto di vista della costruzione prospettica e, come abbiamo visto, il ritratto di Marianna è stato integrato nella parte superiore.


Le repliche del ritratto di Marianna

Questo celebre ritratto mi è noto, oltre che dalla versione originale del Prado, anche da una serie di repliche contemporanee.
Una prima versione, che nel XVIII secolo era all'Alcazar di Madrid, fu acquisita dal Louvre nel 1941: parte della critica la considera autografa, mentre altri ritengono che si tratti di un'opera di bottega ritoccata dal maestro.
Una seconda replica, questa di bottega, si trova nel Kunsthistorisches Museum di Vienna, dove è arrivata dal Palazzo di Schönbrunn..., essa risulta spedita all'arciduca Leopoldo Guglielmo nel febbraio 1653.
Esistono poi altre buone versioni di bottega, ma con la figura limitata ai tre quarti (Kansas City, Museum of Fine Arts; Sarasota, Ringling Museum of Art).


VEDI ANCHE ...

ESOPO - Rodriguez de Silva y Diego Velàzquez

LAS MENINAS - Rodriguez De Silva y Diego Velázquez

IL PRINCIPE BALTASAR CARLOS A CAVALLO - Rodriguez de Silva y Diego Velàzquez

LA FUCINA DI VULCANO - Rodriguez de Silva y Diego Velàzquez 

CRISTO IN CASA DI MARTA E MARIA (1620 circa) - Rodriguez de Silva y Diego Velàzquez  
 

POLITTICO DI GAND (The Ghent Altarpiece) - Jan Van Eyck

       
POLITTICO DI GAND (1426-1432)
Jan VAN EYCK (1390 circa - 1441)
Pittore fiammingo
CATTEDRALE DI SAN BAVONE - GAND
Tavola cm. 350 x 223 (chiuso) cm 350 x 461 (aperto)
   
Il polittico di Gand è una grandiosa e complessa «macchina d'altare» formata da dodici tavole di legno di quercia, di cui le otto costituenti le ante apribili sono dipinte su entrambe le facce.
A sportelli chiusi l'opera presenta nelle lunette superiori quattro figure di profeti e sibille, sotto i quali si trova l'Annunciazione, divisa in quattro riquadri e ambientata in un interno fiammingo con una bifora aperta sul paesaggio e una nicchia dalle forme gotiche con bacile in rame e asciugatoio.
Nel registro inferiore troviamo ai lati i ritratti dei committenti, Joos Vyd e Isabelle Borluut, inginocchiati e in preghiera, mentre al centro si stagliano le figure di San Giovanni Battista e di San Giovanni Evangelista, dipinte a monocromo con l'intento di evocare delle statue poste entro le nicchie trilobate.
Questo forse per accentuare il contrasto con i ritratti dei devoti, realistici e vivi, descritti minuziosamente nei volti con verità epidermica.
Aprendo le ali del polittico troviamo in alto la figura del Dio Padre, affiancato dalla Vergine e dal Battista e da gruppi di angeli musici e cantori; chiudono le estremità Adamo ed Eva e piccoli monocromi con storie di Caino e Abele.
Al centro della fascia inferiore è la scena più importante dell'opera, l'Adorazione dell'Agnello Mistico, ai lati della quale sono rappresentate in quattro scomparti le schiere dei devoti: i giudici integri (copia dall'originale trafugato nel 1934), i cavalieri di Cristo, gli eremiti i pellegrini.
Nell'Adorazione dell'Agnello, Van Eyck propone un paesaggio fantastico e luminoso, ricco di notazioni naturalistiche, realizzato secondo i medesimi criteri di visione analitica della realtà che egli applica anche nella rappresentazione degli interni e degli oggetti, nonché dei volti dei personaggi che ritrae.
La rappresentazione dello spazio non si basa sulle regole della prospettiva lineare, teorizzate e impiegate in quegli stessi anni a Firenze da Brunelleschi, Masaccio e Donatello, ma è resa per mezzo di accorgimenti tratti da osservazioni empiriche.
Il polittico divenne subito, e rimase a lungo, un grande esempio per tutti i pittori fiamminghi che lo ammirarono soprattutto per la qualità delle sfumature e per l'estrema raffinatezza con cui è usata la tecnica a olio.



L'opera


Il polittico è conservato nella cappella di Joos Vyd, nel deambulatorio meridionale della cattedrale di San Bavone a Gand.
L'opera fu iniziata da Hubert Van Eyck che la lasciò incompiuta alla sua morte, il 18 settembre 1426.
Ripresa da Jan, fratello minore di Hubert, fu portata a termine nel 1432.
La critica ha sottolineato il carattere eterogeneo del polittico aperto.
Forse la scena dell'Adorazione dell'Agnello fu iniziata da Hubert e completata da Jan con molti cambiamenti, mentre le tre grandi figure superiori spettano probabilmente al primo dei due fratelli.
Tutto il resto sarebbe stato eseguito da Jan van Eyck nel momento in cui si decise di aggiungere gli sportelli laterali.



La misteriosa iscrizione

Sulla cornice inferiore del polittico, visibile ad ante chiuse, si legge una quartina in esametri che ricorda il nome dei due pittori fiamminghi e del committente.
Queste le parole...


"Il pittore Hubert van Eyck, del quale non si trovò il maggiore, cominciò questo lavoro..., Jan, secondo nell'arte, lo portò à compimento per la preghiera di Joos Vyd.
Il 16 maggio vi invita con questo verso a contemplare l'opera".

MADONNA DEL CANCELLIERE ROLIN (Virgin of Chancellor Rolin) - Jan Van Eyck

          
MADONNA DEL CANCELLIERE ROLIN (1435)
Jan VAN EYCK
MUSEO DEL LOUVRE - PARIGI
Tavola cm. 66 x 62
  
La tavola, detta anche "Vergine di Autun" dalla sua provenienza originaria, rappresenta il cancelliere di Borgogna Nicolas Rolin, inginocchiato in preghiera davanti alla Vergine, sul capo della quale un angelo posa una corona.
Il Bambino Gesù, che è in braccio alla Madre, guarda il Cancelliere e tiene nella mano sinistra un globo di cristallo sormontato da una croce gemmata, simbolo della sua regalità..., con la mano destra benedice il Cancelliere.
La scena è ambientata nell'interno di un nobile palazzo, ma ciò che attira maggiormente la nostra attenzione è il meraviglioso paesaggio che si apre sullo sfondo, al di là delle arcate di gusto antico.
Un fiume attraversa al centro una pianura abitata e lavorata dall'uomo, e giunge fino alle pendici dei monti coperti di neve, sovrastati da un luminoso cielo.
Intorno alla via fluviale si erge una città, della quale è visibile sulla destra una cattedrale e, a sinistra, dietro la figura del Cancelliere, le mura esterne di un grande monastero.
Un ponte ad arcate attraversa il fiume, in mezzo al quale si nota un piccolo isolotto.
Due figure sono rappresentate al centro, vedute di spalle: una di esse guarda il paesaggio dall'alto del muro merlato del palazzo.
Non sono i soli personaggi presenti oltre a quelli principali: van Eyck ha riempito la città di uomini e donne che pullulano nelle strade, sui ponti, nelle piazze in un turbinio frenetico che contrasta con la calma e l'atmosfera contemplativa della scena in primo piano.
I capitelli che sormontano le colonne poste alle spalle di Rolin recano tre storie dall'Antico Testamento: "La cacciata di Adamo ed Eva"..., "Caino ed Abele"..., e "L'ebbrezza di Noè".
Il piccolo giardino che scorgiamo appena fuori dalla sala è popolato da animali e fiori rari, un "hortus conclusus".
Ogni fiore presente potrebbe assumere un carattere simbolico: il giglio la castità della Vergine, le margherite l'umiltà di Gesù e della Madre, le peonie come attributi di Maria.


L'opera

Nicolas Rolin nacque nel 1376 e morì all'età di ottantasei anni.
Dal 1419 il duca di Borgogna, Filippo il Buono, lo volle come suo Cancelliere.
A partire dal 1457, Rolin fece eseguire importanti lavori nella Cattedrale di Saint-Lazare di Autun, dove era stato battezzato e, alla sua morte, volle che la tavola con il suo ritratto, eseguita da van Eyck, prendesse posto nella Cappella di San Sebastiano in quella stessa chiesa.
L'opera è testimoniata ancora nella sagrestia della cattedrale nel 1800, ma nello stesso anno giunse a Parigi, e fu esposta al Louvre.


La pittura di van Eyck tra simbolo e realtà

Fin dalla tarda arte medievale gli artisti hanno fatto spesso uso di convenzioni simboliche nei loro dipinti..., alcuni critici hanno voluto decifrare i particolari dei quadri di van Eyck (piante, frutti, animali, oggetti domestici, elementi architettonici, vedute paesaggistiche) secondo un filone simbolico, cercando di individuarne i "messaggi segreti" che si celano agli spettatori.
Non avendo nessuna prova che confermi un tale intento in van Eyck, questa sua attenzione al dato naturalistico può essere intesa come una derivazione dall'arte tardogotica dei fratelli de Limbourg, (ai quali si devono le miniature delle Très Riches Heures du Duc de Bery) oltre che dai pittori 'realisti' trecenteschi dell'Italia settentrionale, ai quali l'artista può aver guardato.
Il carattere analitico della sua pittura rientrerebbe, in questa seconda ipotesi di lettura, nell'interesse umanistico quattrocentesco per l'uomo, anche se il pittore preferì coglierlo nella sua vita intima.





L'UOMO DAL TURBANTE ROSSO - Jan Van Eyck

I CONIUGI ARNOLFINI - Jan Van Eyck

Afrodisiaco (1) Aglietta (1) Albani (2) Alberti (1) Alda Merini (1) Alfieri (4) Altdorfer (2) Alvaro (1) Amore (2) Anarchici (1) Andersen (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (4) Andrea della Robbia (1) Anonimo (2) Anselmi (1) Antonello da Messina (4) Antropologia (7) APPELLO UMANITARIO (5) Apuleio (1) Architettura (4) Arcimboldo (1) Ariosto (4) Arnolfo di Cambio (2) Arp (1) Arte (4) Assisi (1) Astrattismo (3) Astrologia (1) Astronomia (3) Attila (1) Aulenti (1) Autori (7) Avanguardia (11) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balla (1) Balzac (2) Barbara (1) Barocco (1) Baschenis (1) Baudelaire (2) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (6) Beccafumi (3) Befana (1) Bellonci (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernini (1) Bernstein (1) Bevilacqua (1) Biografie (11) Blake (2) Boccaccio (2) Boccioni (2) Böcklin (2) Body Art (1) Boiardo (1) Boito (1) Boldini (3) Bonheur (3) Bonnard (2) Borromini (1) Bosch (4) Botanica (1) Botticelli (7) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) BR (1) Bramante (2) Brancati (1) Braque (1) Breton (3) Brill (2) Brontë (1) Bronzino (4) Bruegel il Vecchio (3) Brunelleschi (1) Bruno (2) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Byron (2) Caillebotte (2) Calcio (1) Calvino (2) Calzature (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (4) Campin (1) Canaletto (4) Cancro (2) Canova (2) Cantù (1) Capitalismo (3) Caravaggio (19) Carlevarijs (2) Carlo Levi (3) Carmi (1) Carpaccio (3) Carrà (1) Carracci (4) Carriere (1) Carroll (1) Cartesio (3) Casati (1) Cattaneo (1) Cattolici (1) Cavalcanti (1) Cellini (2) Cervantes (3) Cézanne (19) Chagall (3) Chardin (4) Chassériau (2) Chaucer (1) CHE GUEVARA (1) Cialente (1) Cicerone (8) Cimabue (4) Cino da Pistoia (1) Città del Vaticano (3) Clarke (1) Classici (26) Classicismo (1) Cleland (1) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (28) Condillac (1) Constable (4) Copernico (2) Corano (1) Cormon (2) Corot (9) Correggio (4) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (9) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crepuscolari (1) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Creta (2) Crispi (1) Cristianesimo (3) Crivelli (2) Croce (1) Cronin (1) Cubismo (1) CUCINA (9) Cucina friulana (2) D'Annunzio (1) Dadaismo (1) Dalì (5) Dalle Masegne (1) Dante Alighieri (8) Darwin (2) Daumier (6) DC (1) De Amicis (1) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (4) De Hooch (2) De La Tour (4) De Nittis (2) De Pisis (1) De' Roberti (2) Defoe (1) Degas (16) Del Piombo (4) Delacroix (6) Delaroche (2) Delaunay (2) Deledda (1) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Desiderio da Settignano (1) Dickens (8) Diderot (2) Disegni (2) Disegni da colorare (10) Disegni Personali (2) Disney (1) Dix (3) Doganiere (5) Domenichino (2) Donatello (4) Donne nella Storia (42) Dossi (1) Dostoevskij (7) DOTTRINE POLITICHE (75) Dova (1) Du Maurier (1) Dufy (3) Dumas (1) Duprè (1) Dürer (9) Dylan (2) Ebrei (9) ECONOMIA (7) Edda Ciano (1) Edison (1) Einstein (2) El Greco (9) Eliot (1) Elsheimer (2) Emil Zola (3) Energia alternativa (6) Engels (10) Ensor (3) Epicuro (1) Erasmo da Rotterdam (1) Erboristeria (7) Ernst (3) Erotico (1) Erotismo (4) Esenin (1) Espressionismo (3) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fallaci (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (26) Fattori (4) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (2) Fedro (1) FELICITÀ (1) Fenoglio (2) Ferragamo (1) FIABE (6) Fibonacci (1) Filarete (1) Filosofi (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (55) Fini (1) Finkelstein (1) Firenze (1) Fisica (5) Fitoterapia (10) Fitzgerald (1) Fiume (1) Flandrin (1) Flaubert (4) Fogazzaro (2) Fontanesi (1) Foppa (1) Foscolo (6) Fougeron (1) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fra' Guglielmo da Pisa (1) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (2) François Clouet (2) Freud (1) Friedrich (5) FRIULI (8) Futurismo (3) Gadda (2) Gainsborough (14) Galdieri (1) Galilei (2) Galleria degli Uffizi (1) Gamberelli (1) Garcia Lorca (1) Garcìa Lorca (1) Garibaldi (2) Gassendi (1) Gauguin (17) Gennaio (1) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Gérard (1) Gérard David (2) Géricault (7) Gérôme (2) Ghiberti (1) Ghirlandaio (2) Gialli (1) Giallo (1) Giambellino (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Ginzburg (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (15) Giotto (12) Giovanni Bellini (10) Giovanni della Robbia (1) Giovanni XXIII (8) Giustizia (1) Glossario dell'arte (19) Gnocchi-Viani (1) Gobetti (1) Goethe (9) Gogol' (2) Goldoni (1) Gončarova (2) Gorkij (3) Gotico (1) Goya (11) Gozzano (2) Gozzoli (1) Gramsci (4) Grecia (2) Greene (1) Greuze (4) Grimm (2) Gris (2) Gros (7) Grosz (3) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (6) Guercino (1) Guest (1) Guglielminetti (1) Guglielmo di Occam (1) Guinizelli (1) Gutenberg (2) Guttuso (4) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (4) Heckel (1) Hegel (6) Heine (1) Heinrich Mann (1) Helvétius (1) Hemingway (3) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hikmet (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (4) Holbein il Giovane (4) Hugo (1) Hume (2) Huxley (1) Il Ponte (2) Iliade (1) Impressionismo (85) Indiani (1) Informale (1) Ingres (7) Invenzioni (31) Islam (5) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (5) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (9) James (1) Jean Clouet (2) Jean-Jacques Rousseau (3) Johns (1) Jordaens (2) Jovine (3) Kafka (3) Kandinskij (4) Kant (9) Kautsky (1) Keplero (1) Kierkegaard (1) Kipling (1) Kirchner (4) Klee (3) Klimt (4) Kollwitz (1) Kuliscioff (1) Labriola (2) Lancret (3) Land Art (1) Larsson (1) Lavoro (2) Le Nain (3) Le Sueur (2) Léger (2) Leggende (1) Leggende epiche (1) Leibniz (1) Lenin (7) Leonardo (43) Leopardi (3) Letteratura (22) Levi Montalcini (1) Liala (1) Liberalismo (1) LIBERTA' (28) LIBRI (23) Liotard (5) Lippi (5) Locke (4) Lombroso (1) Longhi (3) Lorenzetti (3) Lorenzo il Magnifico (1) Lorrain (5) Lotto (6) Luca della Robbia (1) Lucia Alberti (1) Lucrezio (2) Luini (2) Lutero (3) Macchiaioli (1) Machiavelli (10) Maderno (1) Magnasco (1) Magritte (4) Maimeri (1) Makarenko (1) Mallarmé (2) Manet (14) Mantegna (8) Manzoni (4) Maometto (4) Marcks (1) MARGHERITA HACK (1) Marquet (2) Martini (7) Marx (17) Marxismo (9) Masaccio (7) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Matisse (6) Matteotti (2) Maupassant (1) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (23) Medicina naturale (17) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Melville (1) Memling (4) Merimée (1) Metafisica (4) Metalli (1) Meynier (1) Micene (2) Michelangelo (11) Mickiewicz (1) Millais (1) Millet (4) Minguzzi (1) Mino da Fiesole (1) Miró (2) Mistero (10) Modigliani (4) Molinella (1) Mondrian (4) Monet (14) Montaigne (1) Montessori (2) Monti (3) Monticelli (2) Moore (1) Morandi (4) Moreau (4) Morelli (1) Moretto da Brescia (2) Morisot (3) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (16) Munch (2) Murillo (4) Musica (14) Mussolini (5) Mussulmani (5) Napoleone (11) Natale (8) Nazismo (17) Némirovsky (1) Neo-impressionismo (3) Neoclassicismo (1) Neorealismo (1) Neruda (2) Newton (2) Nietzseche (1) Nievo (1) Nolde (2) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (52) Odissea (1) Olocausto (6) Omeopatia (18) Omero (2) Onorata Società (1) Ortese (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palazzeschi (1) Palizzi (1) Palladio (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (5) Parapsicologia (1) Parini (3) Parmigianino (3) Pascal (1) Pascoli (3) Pasolini (3) Pavese (3) Pedagogia (2) Pellizza da Volpedo (2) PERSONAGGI DEL FRIULI (30) Perugino (3) Petacci (1) Petrarca (4) Piazzetta (2) Picasso (8) Piero della Francesca (8) Piero di Cosimo (2) Pietro della Cortona (1) Pila (2) Pinturicchio (2) Pirandello (2) Pisanello (2) Pisano (1) Pissarro (10) Pitagora (1) Plechanov (1) Poe (1) Poesie (4) Poesie Classiche (18) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (18) Poliziano (1) Pollaiolo (4) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontano (1) Pontormo (1) Pop Art (1) Poussin (9) Pratolini (1) Premi Letterari (3) Prévost (1) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) Prostituzione (1) Psicoanalisi (1) PSICOLOGIA (5) Pubblicità (1) Pulci (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (2) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Rabelais (1) Racconti (1) Racconti personali (1) Raffaello (20) Rasputin (1) Rauschenberg (1) Ravera (1) Ray (1) Razzismo (1) Realismo (3) Rebreanu (1) Recensione libri (15) Redon (1) Regina Bracchi (1) Religione (7) Rembrandt (10) Reni (4) Renoir (19) Resistenza (8) Ribera (4) RICETTE (3) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (55) Rococò (1) Roma (6) Romantici (1) Romanticismo (1) Romanzi (3) Romanzi rosa (1) Rossellino (1) Rossetti (1) Rosso Fiorentino (3) Rouault (1) Rousseau (3) Rovani (1) Rubens (13) Russo (1) Sacchetti (1) SAGGI (11) Salute (16) Salvator Rosa (2) San Francesco (5) Sannazaro (2) Santi (1) Sassetta (2) Scapigliatura (1) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Sciascia (2) Scienza (8) Scienziati (13) Scipione (1) Scoperte (33) Scoto (1) Scott (1) Scrittori e Poeti (24) Scultori (2) Segantini (2) Sellitti (1) Seneca (2) Sereni (1) Sérusier (2) Sessualità (5) Seurat (3) Severini (1) Shaftesbury (1) Shoah (7) Signac (3) Signorelli (2) Signorini (1) Simbolismo (2) Sindacato (1) Sinha (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (45) Società segrete (1) Sociologia (4) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (6) Solimena (2) Solženicyn (1) Somerset Maugham (3) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulages (1) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (2) Stampa (2) Steinbeck (1) Stendhal (1) Stevenson (4) Stilista (1) STORIA (68) Storia del Pensiero (81) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (123) Storia della tecnica (24) Storia delle Religioni (47) Stubbs (1) Subleyras (2) Superstizione (1) Surrealismo (1) Swift (3) Tacca (1) Tacito (1) Tasca (1) Tasso (2) Tassoni (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (18) Terracini (1) Thomas Mann (6) Tiepolo (4) Tina Modotti (1) Tintoretto (8) Tipografia (2) Tiziano (18) Togliatti (2) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (5) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (2) Turgenev (2) Turner (6) UDI (1) Ugrešić (1) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (3) Usi e Costumi (1) Valgimigli (2) Van Der Goes (3) Van der Weyden (4) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (15) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (8) Veneziano (2) Verdura (1) Verga (10) Verismo (10) Verlaine (5) Vermeer (8) Vernet (1) Veronese (4) Verrocchio (2) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (3) Vittorini (2) Vivanti (1) Viviani (1) Vlaminck (1) Volta (2) Voltaire (2) Vouet (4) Vuillard (3) Warhol (1) Watson (1) Watteau (9) Wells (1) Wilde (1) Winterhalter (1) Witz (2) Wright (1) X X X da fare (34) Zurbarán (3)