mercoledì 20 luglio 2011

Giambologna (Jean de Boulogne o Boulogne, 1525 circa - 1608)

  
Mercurio - Museo Nazionale del Bargello a Firenze
   
Giambologna (Jean de Boulogne o Boulogne, 1525 circa - 1608) nasce a Douai, nelle Fiandre, studia ad Anversa con lo scultore Jean Dubroeucq, e tra il 1544 ed il 1551 arriva a Roma, dove copia gli antichi e riceve consigli da Michelangelo.
Imbattutosi nelle difficoltà del vivere, a Firenze viene soccorso da Bernardo Vecchietti, che lo presenta a Francesco de' Medici...., di qui incomincia la sua straordinaria operosità.


Fontana di Nettuno - Bologna

La “Fontana del Nettuno” in Bologna (1563-67) - disegnata dal pittore palermitano Tommaso Laureti - corregge con i caratteri impersonali della monumentalità barocca il modellino del dio del mare (Museo Civico) approvato da Paolo IV, ma ci dà una figura erculea senza affettazione, calma e non rigida.
Il piede destro s'appoggia al delfino, e dalla linea energetica della doppia pressione (piede e mano) esce l'asta del tridente...., la mano sinistra fa un cenno pacificatore, e la testa gira fortemente sul collo con un riflesso quasi michelangiolesco.


Particolare della Fontana di Nettuno

La corruzione del monumento bolognese, specie nelle varianti del colosso di mezzo e dei tre forzatori rannicchiati, con i piedi retti da mensole - i quali vorrebbero sostituire le belle Sirene che gettano acqua dai turgidi seni ed i putti che giocano con i mostri anfibi -, si trova nella “Fontana dell'Oceano” del giardino di Boboli in Firenze.


Fontana dell'Oceano - Giardino di Boboli

Per questa via il fiammingo arriva al paradosso plastico dello “Appennino” nella villa di Pratolino, che, piegato com'è, misura più di venti metri..., ma il suo capolavoro resta il Mercurio (Firenze, Museo Nazionale del Bargello, 1574) che, leggerissimo nell'azione alternata delle membra, spicca il volo verso il cielo.


Ratto delle Sabine

Uno studio d'intreccio di corpi e di movimento a spirale lo possiamo osservare nel “Ratto delle Sabine” (1583) della Loggia dei Lanzi a Firenze...., il titolo imposto da altri al vago pensiero dell'artefice può convenire al vincitore che strappa al nemico la preda d'una femmina atterrita ed urlante.


Ercole che abbatte il Centauro

In “Ercole che abbatte il Centauro” (Firenze, Loggia dei Lanzi, 1599) la complicazione dei corpi inclina all'arabesco dinamico: i piani perdono la chiarezza ed i volumi la consistenza, e nella “Statua equestre di Cosimo I” in piazza della Santissima Annunziata a Firenze, il quadrato cavallo porta un ritratto dall'atteggiamento dignitoso ed imponente.


Statua equestre di Cosimo I

Vita di Benvenuto Cellini (The life) - J. Wolfgang Goethe


La saliera di Francesco I

Chi non conosce La vita di Benvenuto Cellini "scritta per lui medesimo in Firenze"? Pagine mirabili per energia e piglio narrativi, un autentico capolavoro della nostra letteratura e in fatto di autobiografie certamente tra le più avvincenti.
Ne viene fuori un personaggio irrequieto, vagabondo, carico di rancori e di amori, fanatico della sua arte e pronto a difenderla in ogni modo. Una vita tutt'altro che tranquilla dunque: liti, querele, prigioni, processi e risse da cui c'è scappato anche il morto.
Cellini era un uomo impetuoso, dalle reazioni immediate, semplice e fiero ad un tempo. Nato a Firenze il 3 novembre del 1500 vi morì il 14 febbraio del 1571: tra queste due date stanno i suoi viaggi, il suo girovagare a destra e a sinistra per l'Italia (Siena, Bologna, Napoli, Venezia, Ferrara, Padova, Mantova, ecc.) e poi in Svizzera e in Francia: «dissi ch'io ero un uomo nato libero, e così libero mi volevo vivere... e come lavorante libero volevo andare dove mi piaceva... e chi mi voleva, mi chiedesse a me ». Così egli si esprime.
Questo suo girovagare tuttavia si dispone intorno a tre residenze più costanti: a Roma, dove lavora per Clemente VII e Paolo III (1630-40); a Parigi presso Francesco I (1540-45): e infine a Firenze dove, dopo il definitivo ritorno dalla Francia, resterà sino alla fine dei suoi giorni.
Non ebbe neppure una vita familiare normale: passava da donna all'altra e finì con lo sposare l'ultima sua amante a sessantacinque anni.
Egli però in mezzo ai suoi eccessi e ai suoi furori, era anche un uomo generoso, un uomo devoto al padre e alla madre e, in particolare, amorevole verso i nipotini orfani. Ma l'amore più forte d'ogni altro fu per il Cellini l'amore per la sua arte.
E' sufficiente però, per spiegare, la vita vagabonda del Cellini, chiamare in causa soltanto il suo carattere o il suo temperamento? Goethe risponde negativamente a questa domanda e propone di cercare una risposta più esauriente nelle circostanze storiche che si erano andate determinando in Italia nel Cinquecento.
Benvenuto Cellini proveniva dagli strati giù genuini del popolo fiorentino. Se fosse vissuto nel XV secolo, con ogni verosimiglianza, avrebbe lavorato sino alla fine dei suoi giorni nella città natale come cesellatore e scultore. Così fece Lorenzo Ghiberti. Il suo legame con le vecchie tradizioni popolari all'inizio della sua carriera era abbastanza solido. Ma i tempi tranquilli in cui Ghiberti fondeva le porte di San Giovanni, modellava le statue per la nicchia di Or San Michele e cesellava le tiare dei papi fuggiaschi che cercavano rifugio a Firenze, erano irrimediabilmente passati. Dopo il Savonarola, dopo il sacco di Roma, dopo l'assoggettamento di Napoli e di Milano, la tesoreria fiorentina non era più in grado di finanziare grandi lavori di abbellimento della città, e né alla corporazione di Calimana, né a quella della Lana, in generale a nessuna delle vecchie corporazioni rimanevano tanti fondi disponibili per venire in aiuto all'erario. Numerosi maestri non avevano lavoro sufficiente in patria. Benvenuto lasciò Firenze, come facevano molti altri.
Nella diversa situazione storica è possibile dunque spiegare, per molti aspetti, anche l'irrequietezza e l'instabilità di molti artisti del Cinquecento e del Cellini in particolare.


La Ninfa di Fontainebleau

Cellini ha lavorato come orafo e come scultore. Come orafo egli è stato insuperabile per finezza, gusto, eleganza ed estro. Purtroppo dei suoi molti lavori di oreficeria la più gran parte è andata perduta, ciò non ostante quello che ci rimane basta a farci comprendere com' egli fosse veramente maestro sommo in quest'arte e quanto giustamente stimato dai suoi contemporanei. Si veda, ad esempio, La Ninfa di Fontainebleau, o il Sigillo di Ippolito d'Este, o la Saliera di Francesco I.


Sigillo di Ippolito d'Este

La reggia di Fontainebleau era allora il centro del manierismo. Cellini tuttavia, malgrado la sua abilità e preziosità, non è mai o quasi mai caduto in un vacuo formalismo. In lui il senso della bellezza era ancora un ideale rinascimentale di viva fora, in lui il sentimento terrestre dell'uomo, della sua vitalità, della sua fisicità e della sua armonia, era un sentimento genuino e sincero. Questo è i1 motivo per cui le sue creazioni sono ancora oggi cosi ricche di suggestione.
Oggi qualche critico tende a sottovalutare la perfezione dell'arte celliniana, tende cioè a considerarlo più abile che ispirata, più elegante che viva. Ma il fatto è che l'eccelsa perfezione formale del Cellini fa parte integrante della sua ispirazione, essa era il suo modo di concepire l'immagine della bellezza. Come è pure ingiusto considerare Cellini miglior orafo che scultore.


Perseo - Loggia dei Lanzi

Benvenuto Cellini è uno scultore di talento superbo. Forse il Perseo che è sotto la Loggia dei Lanzi, a Firenze, non è la sua statua migliore; ma certamente anch'esso è un alto esempio dì stile e dì energia plastica: e si guardi il bassorilievo del basamento della statua (Perseo che libera Andromeda) dal quale incantevole scioltezza e quale acutezza formale!


Perseo che libera Andromeda

 Ma del Perseo è bene vedere il modello in cera che è al Museo Nazionale del Bargello di Firenze. E così, di sicura bellezza, sono l'Apollo e Giacinto e il Narciso sempre del Museo Nazionale di Firenze.


Narciso (1548)


Apollo e Giacinto (1458)

L'unico maestro che il Cellini riconosca è Michelangelo. Nella "Vita" egli afferma.... "Attesi continuamente in Firenze a imparare sotto la bella maniera di Michelangelo e da quella mai mi sono spiccato".
E certo, di Michelangelo egli ebbe il culto di una forma viva, tesa, espressione di un'alta idea del bello di cui l'uomo è misura, anche se poi nel Cellini tale forma inclina talvolta volentieri a piacevolezze e compiacimenti che il genio Michelangelo avrebbe disdegnato.
Benvenuto Cellini, così, come uomo e come artista, resta senza dubbio una delle personalità più forti del Cinquecento italiano, un vero figlio del Rinascimento, in un'epoca in cui i valori del Rinascimento già declinavano.


VEDI ANCHE . . .

BENVENUTO CELLINI - Orefice e scultore


______________________________________________________________________

BENVENUTO CELLINI - Orefice e scultore (Goldsmith and sculptor)

   

Perseo e la Medusa

Benvenuto Cellini (1500-1571) orefice, cesellatore e scultore fiorentino, detta la sua “Vita” con la più fresca spontaneità del linguaggio popolare, e non scrupaleggia nell'ammirare se stesso e nel descrivere i propri fatti e le proprie colpe.
Stranissimo, vendicativo, superstizioso e tracotante, non stette fisso in patria, ma si trasferì da città a città, facendo più lunga dimora in Roma, e trattenendosi cinque anni a Parigi, protetto da Francesco I.
Ritornato a Firenze nel 1545, fuse il Perseo della Loggia dei Lanzi, per ordine del duca Cosimo.
Il bozzetto di cera, che si custodisce nel Museo Nazionale, è superiore alla statua che esprime le fattezze acerbe del giovane, il quale innalza la testa sanguinante di Medusa, abbassa lo sguardo sul corpo della vittima, e stringe la spada con giusta ponderazione ed elegante vivezza.
L'epigramma contemporaneo: “corpo gigante, gambe da fanciulla” che si diffuse a dispetto della minaccia incisa sulla base: “Te fili mi, si quis laeserit, ultor ero”, esagera un lieve difetto di proporzioni, e tace della modellatura qua e là debole.
I rilievi del piedistallo abbondano di particolari, trattati con la secca sottigliezza dell'orafo e con lo stilizzamento figurativo della scuola di Fontainebleau...., mette conto d'osservare la graziosa Andromeda e la concitata Finea.


 Cosimo I


Bindo Altoviti 

Dei busti di Cosimo I e di Bindo Altoviti (Firenze, Museo Nazionale) il secondo è certo il migliore per l'esecuzione e la semplice naturalezza.


 Saliera di Francesco I 

La sola opera d'oreficeria giuntaci, la Saliera di Francesco I (Vienna, Museo già di Corte), ha la base ovale e le perfette figure di Nettuno e della Terra sporgenti dalla navicella.
Tutto il resto si perse: dal bottone di piviale agli smalti e dalle gemme rilegate alle anfore.


VEDI ANCHE . . .

Vita di Benvenuto Cellini - J. Wolfgang Goethe


______________________________________________________________________
Afrodisiaco (1) Aglietta (1) Albani (2) Alberti (1) Alda Merini (1) Alfieri (4) Altdorfer (2) Alvaro (1) Amore (2) Anarchici (1) Andersen (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (4) Andrea della Robbia (1) Anonimo (2) Anselmi (1) Antonello da Messina (4) Antropologia (7) APPELLO UMANITARIO (5) Apuleio (1) Architettura (4) Arcimboldo (1) Ariosto (4) Arnolfo di Cambio (2) Arp (1) Arte (4) Assisi (1) Astrattismo (3) Astrologia (1) Astronomia (3) Attila (1) Aulenti (1) Autori (7) Avanguardia (11) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balla (1) Balzac (2) Barbara (1) Barocco (1) Baschenis (1) Baudelaire (2) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (6) Beccafumi (3) Befana (1) Bellonci (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernini (1) Bernstein (1) Bevilacqua (1) Biografie (11) Blake (2) Boccaccio (2) Boccioni (2) Böcklin (2) Body Art (1) Boiardo (1) Boito (1) Boldini (3) Bonheur (3) Bonnard (2) Borromini (1) Bosch (4) Botanica (1) Botticelli (7) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) BR (1) Bramante (2) Brancati (1) Braque (1) Breton (3) Brill (2) Brontë (1) Bronzino (4) Bruegel il Vecchio (3) Brunelleschi (1) Bruno (2) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Byron (2) Caillebotte (2) Calcio (1) Calvino (2) Calzature (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (4) Campin (1) Canaletto (4) Cancro (2) Canova (2) Cantù (1) Capitalismo (3) Caravaggio (19) Carlevarijs (2) Carlo Levi (3) Carmi (1) Carpaccio (3) Carrà (1) Carracci (4) Carriere (1) Carroll (1) Cartesio (3) Casati (1) Cattaneo (1) Cattolici (1) Cavalcanti (1) Cellini (2) Cervantes (3) Cézanne (19) Chagall (3) Chardin (4) Chassériau (2) Chaucer (1) CHE GUEVARA (1) Cialente (1) Cicerone (8) Cimabue (4) Cino da Pistoia (1) Città del Vaticano (3) Clarke (1) Classici (26) Classicismo (1) Cleland (1) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (28) Condillac (1) Constable (4) Copernico (2) Corano (1) Cormon (2) Corot (9) Correggio (4) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (9) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crepuscolari (1) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Creta (2) Crispi (1) Cristianesimo (3) Crivelli (2) Croce (1) Cronin (1) Cubismo (1) CUCINA (9) Cucina friulana (2) D'Annunzio (1) Dadaismo (1) Dalì (5) Dalle Masegne (1) Dante Alighieri (8) Darwin (2) Daumier (6) DC (1) De Amicis (1) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (4) De Hooch (2) De La Tour (4) De Nittis (2) De Pisis (1) De' Roberti (2) Defoe (1) Degas (16) Del Piombo (4) Delacroix (6) Delaroche (2) Delaunay (2) Deledda (1) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Desiderio da Settignano (1) Dickens (8) Diderot (2) Disegni (2) Disegni da colorare (10) Disegni Personali (2) Disney (1) Dix (3) Doganiere (5) Domenichino (2) Donatello (4) Donne nella Storia (42) Dossi (1) Dostoevskij (7) DOTTRINE POLITICHE (75) Dova (1) Du Maurier (1) Dufy (3) Dumas (1) Duprè (1) Dürer (9) Dylan (2) Ebrei (9) ECONOMIA (7) Edda Ciano (1) Edison (1) Einstein (2) El Greco (9) Eliot (1) Elsheimer (2) Emil Zola (3) Energia alternativa (6) Engels (10) Ensor (3) Epicuro (1) Erasmo da Rotterdam (1) Erboristeria (7) Ernst (3) Erotico (1) Erotismo (4) Esenin (1) Espressionismo (3) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fallaci (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (26) Fattori (4) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (2) Fedro (1) FELICITÀ (1) Fenoglio (2) Ferragamo (1) FIABE (6) Fibonacci (1) Filarete (1) Filosofi (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (55) Fini (1) Finkelstein (1) Firenze (1) Fisica (5) Fitoterapia (10) Fitzgerald (1) Fiume (1) Flandrin (1) Flaubert (4) Fogazzaro (2) Fontanesi (1) Foppa (1) Foscolo (6) Fougeron (1) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fra' Guglielmo da Pisa (1) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (2) François Clouet (2) Freud (1) Friedrich (5) FRIULI (8) Futurismo (3) Gadda (2) Gainsborough (14) Galdieri (1) Galilei (2) Galleria degli Uffizi (1) Gamberelli (1) Garcia Lorca (1) Garcìa Lorca (1) Garibaldi (2) Gassendi (1) Gauguin (17) Gennaio (1) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Gérard (1) Gérard David (2) Géricault (7) Gérôme (2) Ghiberti (1) Ghirlandaio (2) Gialli (1) Giallo (1) Giambellino (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Ginzburg (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (15) Giotto (12) Giovanni Bellini (10) Giovanni della Robbia (1) Giovanni XXIII (8) Giustizia (1) Glossario dell'arte (19) Gnocchi-Viani (1) Gobetti (1) Goethe (9) Gogol' (2) Goldoni (1) Gončarova (2) Gorkij (3) Gotico (1) Goya (11) Gozzano (2) Gozzoli (1) Gramsci (4) Grecia (2) Greene (1) Greuze (4) Grimm (2) Gris (2) Gros (7) Grosz (3) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (6) Guercino (1) Guest (1) Guglielminetti (1) Guglielmo di Occam (1) Guinizelli (1) Gutenberg (2) Guttuso (4) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (4) Heckel (1) Hegel (6) Heine (1) Heinrich Mann (1) Helvétius (1) Hemingway (3) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hikmet (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (4) Holbein il Giovane (4) Hugo (1) Hume (2) Huxley (1) Il Ponte (2) Iliade (1) Impressionismo (85) Indiani (1) Informale (1) Ingres (7) Invenzioni (31) Islam (5) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (5) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (9) James (1) Jean Clouet (2) Jean-Jacques Rousseau (3) Johns (1) Jordaens (2) Jovine (3) Kafka (3) Kandinskij (4) Kant (9) Kautsky (1) Keplero (1) Kierkegaard (1) Kipling (1) Kirchner (4) Klee (3) Klimt (4) Kollwitz (1) Kuliscioff (1) Labriola (2) Lancret (3) Land Art (1) Larsson (1) Lavoro (2) Le Nain (3) Le Sueur (2) Léger (2) Leggende (1) Leggende epiche (1) Leibniz (1) Lenin (7) Leonardo (43) Leopardi (3) Letteratura (22) Levi Montalcini (1) Liala (1) Liberalismo (1) LIBERTA' (28) LIBRI (23) Liotard (5) Lippi (5) Locke (4) Lombroso (1) Longhi (3) Lorenzetti (3) Lorenzo il Magnifico (1) Lorrain (5) Lotto (6) Luca della Robbia (1) Lucia Alberti (1) Lucrezio (2) Luini (2) Lutero (3) Macchiaioli (1) Machiavelli (10) Maderno (1) Magnasco (1) Magritte (4) Maimeri (1) Makarenko (1) Mallarmé (2) Manet (14) Mantegna (8) Manzoni (4) Maometto (4) Marcks (1) MARGHERITA HACK (1) Marquet (2) Martini (7) Marx (17) Marxismo (9) Masaccio (7) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Matisse (6) Matteotti (2) Maupassant (1) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (23) Medicina naturale (17) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Melville (1) Memling (4) Merimée (1) Metafisica (4) Metalli (1) Meynier (1) Micene (2) Michelangelo (11) Mickiewicz (1) Millais (1) Millet (4) Minguzzi (1) Mino da Fiesole (1) Miró (2) Mistero (10) Modigliani (4) Molinella (1) Mondrian (4) Monet (14) Montaigne (1) Montessori (2) Monti (3) Monticelli (2) Moore (1) Morandi (4) Moreau (4) Morelli (1) Moretto da Brescia (2) Morisot (3) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (16) Munch (2) Murillo (4) Musica (14) Mussolini (5) Mussulmani (5) Napoleone (11) Natale (8) Nazismo (17) Némirovsky (1) Neo-impressionismo (3) Neoclassicismo (1) Neorealismo (1) Neruda (2) Newton (2) Nietzseche (1) Nievo (1) Nolde (2) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (52) Odissea (1) Olocausto (6) Omeopatia (18) Omero (2) Onorata Società (1) Ortese (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palazzeschi (1) Palizzi (1) Palladio (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (5) Parapsicologia (1) Parini (3) Parmigianino (3) Pascal (1) Pascoli (3) Pasolini (3) Pavese (3) Pedagogia (2) Pellizza da Volpedo (2) PERSONAGGI DEL FRIULI (30) Perugino (3) Petacci (1) Petrarca (4) Piazzetta (2) Picasso (8) Piero della Francesca (8) Piero di Cosimo (2) Pietro della Cortona (1) Pila (2) Pinturicchio (2) Pirandello (2) Pisanello (2) Pisano (1) Pissarro (10) Pitagora (1) Plechanov (1) Poe (1) Poesie (4) Poesie Classiche (18) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (18) Poliziano (1) Pollaiolo (4) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontano (1) Pontormo (1) Pop Art (1) Poussin (9) Pratolini (1) Premi Letterari (3) Prévost (1) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) Prostituzione (1) Psicoanalisi (1) PSICOLOGIA (5) Pubblicità (1) Pulci (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (2) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Rabelais (1) Racconti (1) Racconti personali (1) Raffaello (20) Rasputin (1) Rauschenberg (1) Ravera (1) Ray (1) Razzismo (1) Realismo (3) Rebreanu (1) Recensione libri (15) Redon (1) Regina Bracchi (1) Religione (7) Rembrandt (10) Reni (4) Renoir (19) Resistenza (8) Ribera (4) RICETTE (3) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (55) Rococò (1) Roma (6) Romantici (1) Romanticismo (1) Romanzi (3) Romanzi rosa (1) Rossellino (1) Rossetti (1) Rosso Fiorentino (3) Rouault (1) Rousseau (3) Rovani (1) Rubens (13) Russo (1) Sacchetti (1) SAGGI (11) Salute (16) Salvator Rosa (2) San Francesco (5) Sannazaro (2) Santi (1) Sassetta (2) Scapigliatura (1) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Sciascia (2) Scienza (8) Scienziati (13) Scipione (1) Scoperte (33) Scoto (1) Scott (1) Scrittori e Poeti (24) Scultori (2) Segantini (2) Sellitti (1) Seneca (2) Sereni (1) Sérusier (2) Sessualità (5) Seurat (3) Severini (1) Shaftesbury (1) Shoah (7) Signac (3) Signorelli (2) Signorini (1) Simbolismo (2) Sindacato (1) Sinha (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (45) Società segrete (1) Sociologia (4) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (6) Solimena (2) Solženicyn (1) Somerset Maugham (3) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulages (1) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (2) Stampa (2) Steinbeck (1) Stendhal (1) Stevenson (4) Stilista (1) STORIA (68) Storia del Pensiero (81) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (123) Storia della tecnica (24) Storia delle Religioni (47) Stubbs (1) Subleyras (2) Superstizione (1) Surrealismo (1) Swift (3) Tacca (1) Tacito (1) Tasca (1) Tasso (2) Tassoni (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (18) Terracini (1) Thomas Mann (6) Tiepolo (4) Tina Modotti (1) Tintoretto (8) Tipografia (2) Tiziano (18) Togliatti (2) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (5) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (2) Turgenev (2) Turner (6) UDI (1) Ugrešić (1) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (3) Usi e Costumi (1) Valgimigli (2) Van Der Goes (3) Van der Weyden (4) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (15) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (8) Veneziano (2) Verdura (1) Verga (10) Verismo (10) Verlaine (5) Vermeer (8) Vernet (1) Veronese (4) Verrocchio (2) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (3) Vittorini (2) Vivanti (1) Viviani (1) Vlaminck (1) Volta (2) Voltaire (2) Vouet (4) Vuillard (3) Warhol (1) Watson (1) Watteau (9) Wells (1) Wilde (1) Winterhalter (1) Witz (2) Wright (1) X X X da fare (34) Zurbarán (3)