SprinTrade

Prova gratuitamente la nuova Griglia Weber!

Ciao {{First Name}},

Stiamo cercando dei profili che vogliono provare gratuitamente la nostra nuova griglia Weber GENESIS® E-310™. Sei stato selezionato come uno dei potenziali tester!

Registrati adesso e ricevi gratuitamente la nuova Griglia per barbeque Weber in cambio delle tue opinioni!

martedì 28 maggio 2013

LETTERE AI FAMILIARI - Tullio Marco Cicerone (Epistulae ad Familiares - Letters to his friends - Cicero)

 
Busto di Cicerone presso i Musei Capitolini

LETTERE AI FAMILIARI
(Testo latino a fronte)
Tullio Marco Cicerone
Curato da Alberto Cavarzere
Nota introduttiva di Emanuele Narducci
Editore - BUR Biblioteca Universale Rizzoli
Collana - Classici greci e latini
Data di Pubblicazione 2007
Pagine 1783 - brossura

 
* "Opera monumentale e di vastissimo respiro, le "Lettere ai familiari" di Cicerone si aprono a partire dal 62 a. C. per arrivare al 43 a. C., pochi mesi prima della morte dell'autore e nel pieno della guerra civile. Una raccolta che costituisce una fonte di documentazione ricchissima e inesauribile sulla vita politica del tempo e sulla personalità dell'autore. I sentimenti, gli umori, i gusti, gli affetti, lo stile di vita di Cicerone ma anche dei suoi corrispondenti trapelano da queste pagine ora dure e taglienti, ora dolci e commoventi. Questa edizione è arricchita da un saggio introduttivo di Emanuele Narducci che affronta la storia della fortuna di queste lettere attraverso i secoli, mentre Alberto Cavarzere le inquadra nella temperie storica e ne affronta le principali problematiche. Entrambi i volumi sono corredati da una nota esplicativa generale e da un apparato di note".
    

LETTERE A TERENZIA E AI FIGLI

Cicerone sposò Terenzia nel 77 a. C., quando già toccava la trentina.
La giovine apparteneva ad una famiglia ricca e distinta, e questa parentela fu di grande vantaggio a Cicerone, il quale, tornato allora dalla Grecia, dove era andato a rafforzare la sua salute e a perfezionarsi negli studi, era appena conosciuto nel foro e aveva bisogno di conquistarsi l'attenzione e il favore del pubblico.
I due coniugi vissero per moltissimi anni in perfetta armonia, come possiamo giudicare dalle espressioni di tenerezza contenute in una parte della loro corrispondenza (le epoche in cui Cicerone scrisse a Terenzia sono tre: quando andò in esilio, quando fu inviato come proconsole in Cilicia, e durante la guerra civile tra Cesare e Pompeo)...., però, dopo trenta anni di matrimonio, Cicerone divorziò da Terenzia, accusandola di essere stata incurante degli interessi domestici e di avere aggravata la casa di debiti nel tempo in cui egli aveva dovuto vivere lontano dall'Italia e da Roma durante la guerra civile tra Cesare e Pompeo.
Terenzia alla sua volta affermò che Cicerone la ripudiava per sposarsi, come fece, con una fanciulla assai ricca, di nome Publilia, della quale egli era tutore.
Divorziò poi anche da questa, ma rifiutò le nuove nozze che gli proponeva l'amico Irzio, adducendo come pretesto che, essendosi dato alla filosofia, gli era assai difficile occuparsi contemporaneamente della moglie e della filosofia.
Terenzia, ripudiata da Cicerone, passò a nuove nozze per tre volte ancora, con Salustio, lo storico, con Messala Corvino e Vibio Rufo.
Morì di 103 anni.

Da Terenzia Cicerone ebbe due figli, Tullia e Marco.
Tullia stette in casa di Cicerone fino ai 15 anni, poi andò sposa a C. Calpurnio Pisone Frugi, giovine di nobile famiglia e di grande rettitudine.
Egli morì però presto e Tullia si unì in seconde nozze con Furio Crassipede, ma da lui si separò poco dopo per passare a nuove nozze con Publio Cornelio Dolabella.
Da quest'ultimo marito, uomo depravato e diversissimo dalla sua indole mite e dolce, ebbe tali afflizioni, che, costretta a divorziare, si rifugiò triste e sofferente presso il padre.
Morì non molto tempo dopo a Roma, poco più che trentenne.
Avvenente, coltissima, virtuosa, meritò il compianto di tutti.
Cicerone ne fu addoloratissimo.

L'altro figlio, Marco Tullio Cicerone, nacque nel 65 a. C.
Fu educato ed istruito nella casa Paterna.
A 14 anni seguì il padre, quando questi andò come governatore nella Cilicia.
Il ritorno fu un viaggio d'istruzione, poichè fece col padre lunghe soste a Rodi, Efeso ed Atene.
Durante la guerra civile seguì le parti di Pompeo, e si distinse come ufficiale di cavalleria.
Dopo Farsalo si trovò col padre a Brindisi a invocare il perdono di Cesare.
Avvenuta a Filippi la disfatta dell'esercito repubblicano, si recò presso il giovine Pompeo.
Più tarda si mise dalla parte di Ottaviano contro Antonio, l'acerrimo nemico di suo padre, e ottenne nel 30 il consolato.
Non si conosce nè l'anno nè la causa della sua morte.



LETTERE DALL'ESILIO (58-57 a. C.)

1 - Alla famiglia, XIV, 4
Scritta da Brindisi, il 30 aprile del 58 a. C.

La repressione energica della congiura di Catilina, se aveva procurato in un primo tempo a Cicerone il titolo di padre della patria, doveva poi causargli gravissime amarezze.
Infatti nel 58 a. C. il violento demagogo Publio Clodio, eletto tribuno della plebe, propose e fece approvare, parte con le blandizie, parte con le minacce, una legge, la quale diceva: "Chi ha mandato alla morte un cittadino romano senza regolare processo, sta condannato all'esilio".
Nessun nome era indicato nella legge, ma tutti compresero che si voleva colpire Cicerone, il quale, nella sua qualità di console (63 a. C.) aveva e fatto giustiziare in prigione, dopo un processo sommario, i complici di Catilina.
Cicerone, non potendo più sperare aiuto da nessuna parte, nè dai consoli, uomini deboli e patteggianti con Clodio, nè da Pompeo, che non voleva neppur concedergli udienza, nè da Cesare, che, pur avendo tentato di salvarlo, aveva poi ceduto alle pressioni di Clodio, anche per consiglio di autorevoli amici, fra i quali Ortensio e Catone, prese mestamente la via di un volontario esilio (dal marzo del 58 al settembre del 57).
Al momento d'imbarcarsi a Brindisi scrisse questa lettera a Terenzia, a Tullia, a Marco, prendendo da essi commiato con parole vibranti di tenerezza.
In questa lettera appare che Terenzia fu donna molto religiosa..., non se ne può tuttavia dedurre, come fanno alcuni, che Cicerone fosse contrario o anche solo estraneo a questo sentimento..., il grande oratore vuole contrapporre alla vita della moglie, data tutta alla pietà, la sua, piena di lotte e affanni per le vicende del foro e della politica.
Tutto al più si potrà dire che l'espressione è poco riguardosa per gli dei, ma bisogna pensare in quali dolorosi momenti Cicerone scriveva queste cose.


2 - Alla famiglia, XIV, 2 
Scritta a Tessalonica, il 5 ottobre del 58 a. C.

Cicerone, partito da Roma per un volontario esilio, sostò per qualche tempo nelle vicinanze di Taranto, in attesa di notizie più concrete intorno alla natura del bando che doveva colpirlo.
Là venne a sapere che era stato emanato un secondo decreto, per opera di Sesto Clodio, segretario di Publio Clodio, per il quale gli si vietava di stare entro un circuito di 400 miglia (circa 60o chilometri) da Roma.
Egli s'imbarcò allora a Brindisi con il proposito di raggiungere, attraverso la Macedonia, Cizico, città della Propontide.
Ma a Tessalonica si fermò, confortato dalle lettere di Attico, il quale gli annunziava che a Roma le cose andavano mutandosi s suo favore.
Da Tessalonica scrisse questa lettera alla famiglia esprimendo il suo profondo dolore nel sapere pure i suoi cari perseguitati dai Clodiani.



LETTERA DEL PERIODO DEL PROCONSOLATO IN CILICIA (51-50 a. C.)

3 - Alla famiglia XIV, 5
Da Atene, il 18 ottobre del 50 a. C.

Terminato ormai, come proconsole, il governo della sua provincia, durante il quale raccolse molte lodi per l'equità e l'integrità del suo carattere, e, per una fortunata azione militare contro le popolazioni ostili del monte Amano, fu persino proclamato imperator, Cicerone intraprese, il 30 luglio del 5o, la via del ritorno, non senza fare però lunghe e frequenti tappe.
Una di queste avvenne ad Atene, di dove scrisse a Terenzia questa lettera.
In essa annunzia prossimo il suo arrivo e si dichiara pronto ad affrontare i tempestosi eventi che minacciano la repubblica.



LETTERE DEL TEMPO DELLA GUERRA CIVILE (49-47 a. C.).
 
4 - Alla famiglia, XIV, 18
Scritta da Forma, il 22 gennaio 49 a. C.

Le fiamme della guerra civile già divampano.
Cesare, varcato il Rubicone nella notte tra il 10 e l'11 gennaio, s'impadronisce fulmineamente di Rimini, Pesaro, Fano, Ancona, Gubbio, Ascoli, Arezzo.
I suoi avversari abbandonano, spaventati, Roma: Pompeo, i consoli, i magistrati minori, i senatori in gran parte sono in fuga verso Brindisi.
Cicerone pure è col figlio Quinto fra i fuggitivi..., sono rimaste invece a Roma Terenzia e Tullia.
Cicerone però non è tranquillo..., scrive quindi questa lettera invitando la moglie e la figlia a riflettere accuratamente se convenga rimanere a Roma o se sia più opportuno raggiungere lui o ritirarsi in qualche villa lontana dai pericoli della guerra.


5 - Alla famiglia, XIV, 14
Scritta a Minturno, il 25 gennaio 49 a. C.

Fra i moltissimi che, all'annunzio che Cesare aveva passato il Rubicone, fuggirono frettolosamente da Roma, con Pompeo, i consoli e il senato, vi fu anche Cicerone.
Rifugiatosi dapprima a Minturno, sul Garigliano, presso Formia, scrisse di là alla moglie e alla figlia.
La lettera, scritta a Terenzia e a Tullia a nome anche del figlio, e coi titoli, l'uno di consorte e di padre, l'altro di figlio e fratello, dimostra chiaramente quanto affetto esisteva tra loro.


6 - Alla famiglia, XIV, 7
Da Formia, in partenza per l'Oriente, il 7 giugno 49 a. C.

Cicerone si è finalmente deciso: respinti gli inviti di Cesare, le preghiere dell'amico Celio, le esortazioni di Antonio, si è imbarcato insieme col figlio quindicenne a Formia per raggiungere Pompeo in oriente.
A bordo della nave in partenza scrive a Terenzia questa lettera, con la quale la informa di essersi ristabilito in salute e le raccomanda di ritirarsi in qualcuna delle loro ville più lontane dai pericoli della guerra.


7 - Alla famiglia, XIV, 19
Scritta da Brindisi, novembre del 48 a. C.

La libertà della repubblica è caduta a Farsalo con la sconfitta di Pompeo.
Cicerone, ritornato in Italia, si trova con altri Pompeiani a Brindisi, in attesa di avere da Cesare il permesso di avvicinarsi a Roma.
In queste circostanze scrive sconsolato a Terenzia dolendosi delle sue sciagure e soprattutto della malattia della figlia.
Cicerone si affligge per la perdita della libertà repubblicana e per essersi egli implicato nella guerra civile.
A questi dolori pubblici si aggiungono quelli domestici dovuti alla condotta sleale del fratello Quinto e del figlio di lui, e alla cattiva amministrazione della moglie durante la sua essenza.


8 - Alla famiglia, XIV, 12
Scritta da Brindisi, il 4 novembre del 48 a. C.

Cicerone, che aveva seguito Pompeo in Grecia, ritornò subito dopo la sconfitta pompeiana in Italia.
La moglie si congratulò con lui per questo sollecito ritorno e Cicerone rispose con questa lettera quasi scusandosi di essere venuto troppo presto e consigliando la consorte a non recarsi per prudenza da lui.


9 - Alla famiglia, XIV, 23
Da Brindisi, il 12 agosto del 47 a. C.

Cicerone si trovava a Brindisi ancora incerto se accostarsi a Cesare o no..., ma questi lo prevenne con lettere cortesi.
L'oratore scrive a Terenzia dicendo di aver ricevuto queste lettere e di non aver ancora deliberato sul partito da prendere.
Dopo che a Farsalo volse in basso la fortuna di Pompeo e salì quella di Cesare, Cicerone, che, dopo aver tentato di mettere pace tra i due rivali, si era schierato con Pompeo, si vide costretto a difendersi presso il vincitore dalle calunnie del fratello Quinto e da quelle del nipote..., rimase però incerto se accostarsi a Cesare..., ma questi lo prevenne con lettere cortesi.
Di più, giunto Cesare nelle Puglie e visto da lontano Cicerone, che gli si faceva incontro, discese da cavallo e fece a piedi parecchia strada parlando cordialmente con lui.


Una gran bella lettura questa di Cicerone, non serve conoscere il latino perchè la traduzione di Alberto Cavarzere è perfetta, quindi le parole scorrono liete sotto i nostri occhi e il pensiero ci porta lontano..................



Nessun commento:

Afrodisiaco (1) Aglietta (1) Albani (2) Alberti (1) Alda Merini (1) Alfieri (4) Altdorfer (2) Alvaro (1) Amore (2) Anarchici (1) Andersen (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (4) Andrea della Robbia (1) Anonimo (2) Anselmi (1) Antonello da Messina (4) Antropologia (7) APPELLO UMANITARIO (5) Apuleio (1) Architettura (4) Arcimboldo (1) Ariosto (4) Arnolfo di Cambio (2) Arp (1) Arte (4) Assisi (1) Astrattismo (3) Astrologia (1) Astronomia (3) Attila (1) Aulenti (1) Autori (7) Avanguardia (11) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balla (1) Balzac (2) Barbara (1) Barocco (1) Baschenis (1) Baudelaire (2) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (6) Beccafumi (3) Befana (1) Bellonci (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernini (1) Bernstein (1) Bevilacqua (1) Biografie (11) Blake (2) Boccaccio (2) Boccioni (2) Böcklin (2) Body Art (1) Boiardo (1) Boito (1) Boldini (3) Bonheur (3) Bonnard (2) Borromini (1) Bosch (4) Botanica (1) Botticelli (7) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) BR (1) Bramante (2) Brancati (1) Braque (1) Breton (3) Brill (2) Brontë (1) Bronzino (4) Bruegel il Vecchio (3) Brunelleschi (1) Bruno (2) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Byron (2) Caillebotte (2) Calcio (1) Calvino (2) Calzature (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (4) Campin (1) Canaletto (4) Cancro (2) Canova (2) Cantù (1) Capitalismo (3) Caravaggio (19) Carlevarijs (2) Carlo Levi (3) Carmi (1) Carpaccio (3) Carrà (1) Carracci (4) Carriere (1) Carroll (1) Cartesio (3) Casati (1) Cattaneo (1) Cattolici (1) Cavalcanti (1) Cellini (2) Cervantes (3) Cézanne (19) Chagall (3) Chardin (4) Chassériau (2) Chaucer (1) CHE GUEVARA (1) Cialente (1) Cicerone (8) Cimabue (4) Cino da Pistoia (1) Città del Vaticano (3) Clarke (1) Classici (26) Classicismo (1) Cleland (1) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (28) Condillac (1) Constable (4) Copernico (2) Corano (1) Cormon (2) Corot (9) Correggio (4) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (9) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crepuscolari (1) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Creta (2) Crispi (1) Cristianesimo (3) Crivelli (2) Croce (1) Cronin (1) Cubismo (1) CUCINA (9) Cucina friulana (2) D'Annunzio (1) Dadaismo (1) Dalì (5) Dalle Masegne (1) Dante Alighieri (8) Darwin (2) Daumier (6) DC (1) De Amicis (1) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (4) De Hooch (2) De La Tour (4) De Nittis (2) De Pisis (1) De' Roberti (2) Defoe (1) Degas (16) Del Piombo (4) Delacroix (6) Delaroche (2) Delaunay (2) Deledda (1) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Desiderio da Settignano (1) Dickens (8) Diderot (2) Disegni (2) Disegni da colorare (10) Disegni Personali (2) Disney (1) Dix (3) Doganiere (5) Domenichino (2) Donatello (4) Donne nella Storia (42) Dossi (1) Dostoevskij (7) DOTTRINE POLITICHE (75) Dova (1) Du Maurier (1) Dufy (3) Dumas (1) Duprè (1) Dürer (9) Dylan (2) Ebrei (9) ECONOMIA (7) Edda Ciano (1) Edison (1) Einstein (2) El Greco (9) Eliot (1) Elsheimer (2) Emil Zola (3) Energia alternativa (6) Engels (10) Ensor (3) Epicuro (1) Erasmo da Rotterdam (1) Erboristeria (7) Ernst (3) Erotico (1) Erotismo (4) Esenin (1) Espressionismo (3) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fallaci (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (26) Fattori (4) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (2) Fedro (1) FELICITÀ (1) Fenoglio (2) Ferragamo (1) FIABE (6) Fibonacci (1) Filarete (1) Filosofi (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (55) Fini (1) Finkelstein (1) Firenze (1) Fisica (5) Fitoterapia (10) Fitzgerald (1) Fiume (1) Flandrin (1) Flaubert (4) Fogazzaro (2) Fontanesi (1) Foppa (1) Foscolo (6) Fougeron (1) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fra' Guglielmo da Pisa (1) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (2) François Clouet (2) Freud (1) Friedrich (5) FRIULI (8) Futurismo (3) Gadda (2) Gainsborough (14) Galdieri (1) Galilei (2) Galleria degli Uffizi (1) Gamberelli (1) Garcia Lorca (1) Garcìa Lorca (1) Garibaldi (2) Gassendi (1) Gauguin (17) Gennaio (1) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Gérard (1) Gérard David (2) Géricault (7) Gérôme (2) Ghiberti (1) Ghirlandaio (2) Gialli (1) Giallo (1) Giambellino (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Ginzburg (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (15) Giotto (12) Giovanni Bellini (10) Giovanni della Robbia (1) Giovanni XXIII (8) Giustizia (1) Glossario dell'arte (19) Gnocchi-Viani (1) Gobetti (1) Goethe (9) Gogol' (2) Goldoni (1) Gončarova (2) Gorkij (3) Gotico (1) Goya (11) Gozzano (2) Gozzoli (1) Gramsci (4) Grecia (2) Greene (1) Greuze (4) Grimm (2) Gris (2) Gros (7) Grosz (3) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (6) Guercino (1) Guest (1) Guglielminetti (1) Guglielmo di Occam (1) Guinizelli (1) Gutenberg (2) Guttuso (4) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (4) Heckel (1) Hegel (6) Heine (1) Heinrich Mann (1) Helvétius (1) Hemingway (3) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hikmet (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (4) Holbein il Giovane (4) Hugo (1) Hume (2) Huxley (1) Il Ponte (2) Iliade (1) Impressionismo (85) Indiani (1) Informale (1) Ingres (7) Invenzioni (31) Islam (5) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (5) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (9) James (1) Jean Clouet (2) Jean-Jacques Rousseau (3) Johns (1) Jordaens (2) Jovine (3) Kafka (3) Kandinskij (4) Kant (9) Kautsky (1) Keplero (1) Kierkegaard (1) Kipling (1) Kirchner (4) Klee (3) Klimt (4) Kollwitz (1) Kuliscioff (1) Labriola (2) Lancret (3) Land Art (1) Larsson (1) Lavoro (2) Le Nain (3) Le Sueur (2) Léger (2) Leggende (1) Leggende epiche (1) Leibniz (1) Lenin (7) Leonardo (43) Leopardi (3) Letteratura (22) Levi Montalcini (1) Liala (1) Liberalismo (1) LIBERTA' (28) LIBRI (23) Liotard (5) Lippi (5) Locke (4) Lombroso (1) Longhi (3) Lorenzetti (3) Lorenzo il Magnifico (1) Lorrain (5) Lotto (6) Luca della Robbia (1) Lucia Alberti (1) Lucrezio (2) Luini (2) Lutero (3) Macchiaioli (1) Machiavelli (10) Maderno (1) Magnasco (1) Magritte (4) Maimeri (1) Makarenko (1) Mallarmé (2) Manet (14) Mantegna (8) Manzoni (4) Maometto (4) Marcks (1) MARGHERITA HACK (1) Marquet (2) Martini (7) Marx (17) Marxismo (9) Masaccio (7) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Matisse (6) Matteotti (2) Maupassant (1) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (23) Medicina naturale (17) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Melville (1) Memling (4) Merimée (1) Metafisica (4) Metalli (1) Meynier (1) Micene (2) Michelangelo (11) Mickiewicz (1) Millais (1) Millet (4) Minguzzi (1) Mino da Fiesole (1) Miró (2) Mistero (10) Modigliani (4) Molinella (1) Mondrian (4) Monet (14) Montaigne (1) Montessori (2) Monti (3) Monticelli (2) Moore (1) Morandi (4) Moreau (4) Morelli (1) Moretto da Brescia (2) Morisot (3) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (16) Munch (2) Murillo (4) Musica (14) Mussolini (5) Mussulmani (5) Napoleone (11) Natale (8) Nazismo (17) Némirovsky (1) Neo-impressionismo (3) Neoclassicismo (1) Neorealismo (1) Neruda (2) Newton (2) Nietzseche (1) Nievo (1) Nolde (2) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (52) Odissea (1) Olocausto (6) Omeopatia (18) Omero (2) Onorata Società (1) Ortese (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palazzeschi (1) Palizzi (1) Palladio (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (5) Parapsicologia (1) Parini (3) Parmigianino (3) Pascal (1) Pascoli (3) Pasolini (3) Pavese (3) Pedagogia (2) Pellizza da Volpedo (2) PERSONAGGI DEL FRIULI (30) Perugino (3) Petacci (1) Petrarca (4) Piazzetta (2) Picasso (8) Piero della Francesca (8) Piero di Cosimo (2) Pietro della Cortona (1) Pila (2) Pinturicchio (2) Pirandello (2) Pisanello (2) Pisano (1) Pissarro (10) Pitagora (1) Plechanov (1) Poe (1) Poesie (4) Poesie Classiche (18) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (18) Poliziano (1) Pollaiolo (4) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontano (1) Pontormo (1) Pop Art (1) Poussin (9) Pratolini (1) Premi Letterari (3) Prévost (1) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) Prostituzione (1) Psicoanalisi (1) PSICOLOGIA (5) Pubblicità (1) Pulci (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (2) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Rabelais (1) Racconti (1) Racconti personali (1) Raffaello (20) Rasputin (1) Rauschenberg (1) Ravera (1) Ray (1) Razzismo (1) Realismo (3) Rebreanu (1) Recensione libri (15) Redon (1) Regina Bracchi (1) Religione (7) Rembrandt (10) Reni (4) Renoir (19) Resistenza (8) Ribera (4) RICETTE (3) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (55) Rococò (1) Roma (6) Romantici (1) Romanticismo (1) Romanzi (3) Romanzi rosa (1) Rossellino (1) Rossetti (1) Rosso Fiorentino (3) Rouault (1) Rousseau (3) Rovani (1) Rubens (13) Russo (1) Sacchetti (1) SAGGI (11) Salute (16) Salvator Rosa (2) San Francesco (5) Sannazaro (2) Santi (1) Sassetta (2) Scapigliatura (1) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Sciascia (2) Scienza (8) Scienziati (13) Scipione (1) Scoperte (33) Scoto (1) Scott (1) Scrittori e Poeti (24) Scultori (2) Segantini (2) Sellitti (1) Seneca (2) Sereni (1) Sérusier (2) Sessualità (5) Seurat (3) Severini (1) Shaftesbury (1) Shoah (7) Signac (3) Signorelli (2) Signorini (1) Simbolismo (2) Sindacato (1) Sinha (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (45) Società segrete (1) Sociologia (4) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (6) Solimena (2) Solženicyn (1) Somerset Maugham (3) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulages (1) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (2) Stampa (2) Steinbeck (1) Stendhal (1) Stevenson (4) Stilista (1) STORIA (68) Storia del Pensiero (81) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (123) Storia della tecnica (24) Storia delle Religioni (47) Stubbs (1) Subleyras (2) Superstizione (1) Surrealismo (1) Swift (3) Tacca (1) Tacito (1) Tasca (1) Tasso (2) Tassoni (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (18) Terracini (1) Thomas Mann (6) Tiepolo (4) Tina Modotti (1) Tintoretto (8) Tipografia (2) Tiziano (18) Togliatti (2) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (5) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (2) Turgenev (2) Turner (6) UDI (1) Ugrešić (1) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (3) Usi e Costumi (1) Valgimigli (2) Van Der Goes (3) Van der Weyden (4) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (15) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (8) Veneziano (2) Verdura (1) Verga (10) Verismo (10) Verlaine (5) Vermeer (8) Vernet (1) Veronese (4) Verrocchio (2) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (3) Vittorini (2) Vivanti (1) Viviani (1) Vlaminck (1) Volta (2) Voltaire (2) Vouet (4) Vuillard (3) Warhol (1) Watson (1) Watteau (9) Wells (1) Wilde (1) Winterhalter (1) Witz (2) Wright (1) X X X da fare (34) Zurbarán (3)