giovedì 20 febbraio 2014

SVILUPPO DELL'EMPIRISMO (Development of empiricism) - DAVID HUME

 
David Hume in un ritratto di Allan Ramsay del 1766

David Hume (Edimburgo, 26 aprile 1711 – Edimburgo, 25 agosto 1776) è stato un filosofo e storico scozzese e, con Adam Smith e Thomas Reid, una delle figure più importanti dell'illuminismo scozzese.

SVILUPPO DELL' EMPIRISMO: DAVID HUME

Il vessato problema del rapporto fra realtà intelligibile e realtà fisica, fra spirito e corpo, è ormai considerato nullo anche da David Hume, col quale l'indirizzo empiristico inglese raggiunge il suo più alto grado: spirito e corpo non sono sostanze, ma complessi di fenomeni. 
Il problema cartesiano del rapporto fra due realtà sostanziali opposte cambia totalmente di significato e si trasforma in un problema d'interferenza di fenomeni. Si distinguono ancora il soggetto e l'oggetto, ma per quel tanto e secondo quel significato e valore, che sono compatibili col soggettivismo sensistico, nel campo della conoscenza, e con un assoluto fenomenismo nel campo della teoria della realtà.
David Hume nacque a Edimburgo nel 1711. Viaggiò molto in Italia, Olanda, Austria, Francia. 
A Vienna, a Torino, a Parigi fu segretario di legazione o d'ambasciata
Fu sottosegretario di Stato per la Scozia. 
Fu storico e filosofo, uno degli spiriti più chiari e indipendenti del Settecento, amico del Rousseau e di Adam Smith.  Tuttavia, quando dimorò a Parigi, non pochi enciclopedisti gli rimproveravano di non aver rotto tutta la catena delle superstizioni. 
Prima fu poco conosciuto, poi si affermò e la sua fama andò sempre crescendo. 
Morì nel 1776.


Opere principali: 

Trattato della natura umana

Storia delle rivoluzioni d'Inghilterra

Saggi sull'intelletto umano


George Berkeley, pur negando valore all'idea della sostanza materiale, riconosce una realtà sostanziale allo spirito. Lo Hume non riconosce valore di realtà sostanziale né alla materia né allo spirito e non ammette che fenomeni e stati di coscienza, che si succedono.

Non c'è nulla d'identico e di permanente; nemmeno I'io non è dunque una sostanza. 
La successione degli stati di coscienza è soggetta alla legge dell'associazione delle idee, cioè ai rapporti di somiglianza e di contiguità. 
Tanto nella successione dei fatti interni, quanto in quella dei fenomeni esterni, noi introduciamo un legame di necessità per sola forza d'abitudine. Quindi esso non ha validità oggettiva. 
Il nesso causale, come il sostrato sostanziale, dei fenomeni è una pura entità mentale. L'abitudine poi è effetto di ripetizione e su di essa è fondata l'induzione, che è l'attesa degli stessi fenomeni, date le stesse circostanze (Fenomenismo gnoseologico e ontologico).
Deriva, da ciò, che l'esperienza è un fluire di apparenze, tra cui l'abitudine ha fissato delle associazioni più o meno costanti. 
Di là da queste apparenze non ci è dato di passare (Scetticismo).






sabato 15 febbraio 2014

SVILUPPO DELL'EMPIRISMO (Development of empiricism) - George Berkeley

Ritratto di George Berkeley (1685-1753)

SVILUPPO DELL'EMPIRISMO (Development of empiricism)

George Berkeley (Kilkenny, 12 marzo 1685 – Oxford, 14 gennaio 1753) è stato un filosofo, teologo e vescovo irlandese, uno dei tre grandi empiristi britannici assieme a John Locke e David Hume.

Mentre Thomas Hobbes risolveva tutto in realtà fisica, George Berkeley risolse tutto in realtà intelligibile.
George Berkeley nacque a Kilkenny in Irlanda nel 1685. Studiò all'università di Dublino; insegnò e fu pubblicista a Londra; viaggiò in Francia: venne anche in Italia, come accompagnatore e precettore d'un giovane inglese; vagheggiò e stese piani di riforma morale e finanziaria. Si mise in testa di fondare a Rhode-Island, dove si recò, un collegio per I'incivilimento dei selvaggi d'America; tornato in Inghilterra, fu fatto vescovo di Cloyne; morì a Oxford nel 1753.


Opere principali:

Trattato sui principi della conoscenza umana 

Tre dialoghi fra Hylas e Philonous

Alcyphron o il Piccolo filosofo


Il Berkeley muove dall'empirismo lockiano e lo sviluppa con rigore logico, giungendo a un idealismo, o spiritualismo, radicale. Per lui non c'è motivo di distinguere le qualità primarie dalle secondarie: tutte sono soggettive, poichè tutte sono qualità sensibili, e le qualità sensibili esistono in quanto sono percepite da un soggetto senziente;  quindi l'essere delle cose si riduce al loro venir percepite o, per meglio dire, al fatto che vi sono delle percezioni: ciascuna percezione ha un quid di differenziato: questo quid determina la cosa, l'ente. 
Pertanto esse est percipi.

È assurdo, per il Berkeley, pensare a una cosa che abbia esistenza indipendente da un soggetto percipiente; se non percepita da noi, lo è sempre da Dio.
E noi esplichiamo la nostra attività percettiva attraverso e, per così dire, in sott'ordine all'attività percettiva creante di Dio. 
Esistenza vera non l'hanno dunque che Dio, spirito increato, e gli io coscienti, spiriti creati; la realtà si risolve tutta in tali spiriti, che sono soggetti e nelle idee, che sono i risultati-oggetti della loro attività percettiva.





martedì 4 febbraio 2014

L'ARTE NEL CRISTIANESIMO - Milano - Ravenna - Costantinopoli (ART IN CHRISTIANITY - Milan - Ravenna - Constantinople)

Basilica di S. Ambrogio - Milano

CRISTIANESIMO E IMPERO

È con Costantino che il cristianesimo può manifestarsi senza più timori ed affermarsi attraverso costruzioni per il culto appositamente progettate. Spetta infatti all'imperatore l'emanazione nel 313 d.C. del cosiddetto editto di Milano, col quale si proclamava la libertà di culto per i cristiani.

In precedenza i cristiani si riunivano in case private, dette con termine latino domus ecclesiae, case della comunità (la più antica conservata si trova a Doura Europos, in Asia Minore).

Già prima però sono documentati i primi passi della nuova religione (che trovò fertile terreno nell'orientamento spiritualistico della cultura dell'impero sin dal l secolo d.C.) attraverso le testimonianze fornite dalle catacombe.



 Doura Europos - Rovine della casa-chiesa cristiana


Il termine (derivato da una località della via Appia presso Roma, e convenzionalmente estesosi) indica lunghe gallerie scavate nella roccia e adibite a cimitero.
Roma, grazie alla natura del terreno, presenta il massimo sviluppo di tale forma, ma non ne sono prive anche altre città (ad esempio Napoli e Siracusa).
Per la legge romana le sepolture dovevano  rigorosamente essere all'esterno della cerchia muraria. 
Così nel corso dell'alto medioevo le catacombe vennero progressivamente abbandonate, soprattutto per la pericolosità rappresentata dal suburbio. Esse vennero riscoperte solo nel XVI secolo, ed è grande merito di S. Filippo Neri e della congregazione da lui fondata (i Filippini) averne ravvivato il culto.

Le sepolture si presentavano in forma molto semplice (loculo) o più complessa (arcosolio).
Esse non sono riservate esclusivamente ai cristiani: vi sono infatti casi di catacombe pagane o giudaiche. Qui apparvero i primi simboli della nuova religione (il pesce e l'ancora, simboli di Cristo; la palma, simbolo del martirio ecc.) e qui si iniziò a dare forma alla divinità, fatto che nella religione ebraica, dalla quale quella cristiana deriva, era rigorosamente vietato.
Cristo ad esempio viene raffigurato innanzi tutto come giovane imberbe e sapiente (Cristo filosofo); solo in un secondo tempo (col IV secolo) assumerà un atteggiamento accigliato e solenne, caratterizzato da una fluente barba (tipo siriaco).


MILANO

Milano diviene una delle due capitali dell'impero sotto il governo di Massimiano (286-305 d.C.). La città deve così dotarsi delle infrastrutture necessarie per la permanenza della corte (palazzo imperiale, terme, circo, uffici per l'amministrazione ecc.), e si ingrandisce, richiedendo la costruzione di nuovi tratti delle mura. 
Accanto all'imperatore grandeggia in città la figura del vescovo: dal 374 è eletto infatti Ambrogio, protagonista della lotta contro gli ariani (eresia presto sorta ad Oriente, a cui aveva aderito la corte, che riteneva Cristo, in quanto fattosi uomo, partecipe di un grado di divinità inferiore a quello di Dio padre).



Basilica di S. Nazaro - Milano
È grazie agli scritti di Ambrogio che siamo informati con sufficiente precisione degli edifici cristiani di Milano: esisteva una cattedrale vecchia, una più recente e grande dedicata al Salvatore (e poi a S. Tecla), ed una basilica Portiana. 
Lo stesso vescovo fece costruire una basilica dedicata ai martiri (attuale S. Ambrogio), una dedicata agli Apostoli (attuale S. Nazaro), la basilica di S. Dionigi e forse quella di S. Simpliciano.



Basilica di S. Simpliciano - Milano
Nessuna notizia si possiede invece al riguardo di S. Lorenzo, uno dei più famosi edifici dell'Occidente cristiano, sorto tra la fine del IV e gli inizi del V secolo, riutilizzando pietre della vicina arena. Il grande edificio a pianta centrale, anticamente preceduto da quadriportico, è articolato attraverso l'innesto di tre cappelle (S. Sisto, S. Ippolito, S. Aquilino).
In S. Aquilino, forse destinata a mausoleo imperiale, vi sono ancora preziosi resti di mosaici parietali.



San Lorenzo Maggiore a Milano, basilica paleocristiana a pianta centrale; sono annessi alla chiesa altri tre edifici: la cappella di Sant'Ippolito, I'oratorio di Sant'Aquilino e quello di San Sisto 

RAVENNA

Col 402 I'imperatore Onorio, temendo per la posizione eccessivamente esposta di Milano, si rifugia con la corte nella ben difesa Ravenna, circondata dalle acque e a breve distanza dal porto di Classe, sede della flotta imperiale.



Mausoleo di Galla Placidia - Ravenna
Come nel caso di Milano la città viene ben presto impreziosita da nuovi edifici.
Committenti privilegiati sono naturalmente i membri della corte ed i familiari dell'imperatore. Va ricordata in particolare la sorella Galla Placidia, fondatrice delle basiliche di S. Giovanni Evangelista e di S. Croce. Legata all'atrio (ardica) di quest'ultima è la piccola costruzione del cosiddetto mausoleo di Galla Placidia, raffinato scrigno interamente trasfigurato dalla decorazione musiva.



Basilica di S. Apollinare in Classe, a Ravenna, venne eretta nella prima metà del VI secolo con struttura muraria tipicamente bizantina: sottili mattoni con larghi strati di malta. L'interno è a tre navate divise da 24 colonne dl marmo greco

Basilica di S. Apollinare Nuovo - Ravenna
Alla fine del V secolo Ravenna diviene residenza di Teodorico, capo della popolazione barbarica dei Goti e signore d'Italia. Egli fa costruire nei pressi del suo palazzo la basilica di S. Apollinare Nuovo e fuori dalle mura il proprio sepolcro, esempio dell'incontro tra la cultura barbara e la sempre viva esperienza classica.



 Basilica di S. Vitale - Ravenna
Scomparso il regno goto dopo la lunga e sanguinosa guerra che I'aveva contrapposto a Giustiniano, Ravenna si arricchisce di un nuovo straordinario monumento: la basilica di S. Vitale.
È un corpo ottagono (con atrio collocato tangente ad uno spigolo) scandito da grandi pilastri e circondato da un deambulatorio; il presbiterio, non assiale, è interamente rivestito da mosaici, tra i quali spiccano due pannelli raffiguranti la consacrazione della basilica da parte del vescovo Massimiano e degli imperatori Giustiniano e Teodora (i quali però non visitarono mai Ravenna).
Si tratta quindi di un avvenimento simbolico, e questa natura è sottolineata dal fasto smagliante dei colori e dall'annullamento totale di ogni realtà spaziale: la corte sembra vivere in una dimensione eterea, che nulla ha in comune con l'esperienza quotidiana.



COSTANTINOPOLI

La città venne fondata nel 330 da Costantino sul luogo già occupato da un insediamento greco (Bisanzio). Ormai il ruolo politico ed amministrativo di Roma si era affievolito e occorreva una capitale nuova, dalla quale poter agevolmente controllare le turbolente frontiere. 
Essa venne concepita come una "seconda Roma", e con la divisione dell'impero alla morte di Teodosio divenne capitale della parte d'oriente, (ruolo che mantenne con alterne fortune sino alla conquista turca del 1453).



Chiesa di S. Sofia - Costantinopoli (Istanbul)
Il nucleo urbano fondamentale è costituito dal palazzo imperiale, presso il quale venne eretta una cappella che presto divenne la chiesa principale (S. Sofia), e l'ippodromo, nel quale si riuniva il popolo per le cerimonie più importanti e per i giochi.

Qui si trova ancora l'obelisco eretto dall'imperatore Teodosio, la cui base costituisce una delle più importanti testimonianze della scultura tardo-antica. Centro della vita cittadina era il foro di Costantino, nel quale venne collocata una colonna commemorativa dell'imperatore.

basilica di Santa Sofia (in greco "sapienza" e riferita a quella divina che assiste l'imperatore) è forse la più significativa realizzazione architettonica di questo periodo: la poderosa struttura, accentrata da una cupola di dimensioni inusitate (presto crollata e ricostruita), è completamente trasformata dalla luce che la pervade e ne modula con effetti pittorici gli spazi.



Pianta e sezione longitudinale di S. Sofia a Istanbul (Costantinopoli).
Venne 
eretta da Giustiniano al posto di una precedente basilica


lunedì 3 febbraio 2014

L'ARTE DELLA TARDA ANTICHITA' - TETRARCHIA (The Art of Late Antiquity - Tetrarchy)


LA TARDA ANTICHITA'

Per tarda antichità si intende convenzionalmente quel periodo che va dalla metà del III secolo d.C. (età degli imperatori militari) alla fine del VI (morte di papa Gregorio Magno nel 604 circa). Essa comprende quindi l'ultima fase dell'impero romano, con la tetrarchia, la divisione tra impero d'oriente e d'occidente, sino alla dissoluzione di quest'ultimo da parte delle popolazioni barbariche. Fenomeno di primaria importanza fu l'emergere ed il definitivo affermarsi di una nuova religione, il cristianesimoche, inizialmente diffusa tra genti di umili origini (legate agli immigrati orientali ed ai commercianti), riuscì a divenire con Teodosio (fine IV secolo) la professione di fede ufficiale dello Stato.

Questo periodo non ha sempre goduto del favore della critica: la sua "riscoperta" e valutazione è anzi recente. Se con la metà del XVIII secolo lo storico inglese Edward Gibbon vi si dedicava sistematicamente, è solo dalla fine dell'Ottocento, con la scuola di Vienna ed in particolare l'opera di Alois Riegl, che si ha un adeguato apprezzamento delle manifestazioni artistiche.


Peristilio del palazzo di Diocleziano a Spalato

L'ARTE DELLA TETRARCHIA

Il periodo tetrarchico (fine III secolo), così detto per la contemporanea presenza di quattro imperatori, pur nella sua brevità, incise profondamente sulla compagine sociale e politica dell'impero, contribuendo soprattutto ad irrigidire la struttura dello Stato.

Tra le manifestazioni architettoniche, simbolo di un potere accentrato ed assoluto, va ricordato il palazzo di Diocleziano a Spalato (presso l'antica Salona) , nel quale l'imperatore si ritirò dopo l'abdicazione (in esso si insediò poi il nucleo urbano medievale di Spalato), e che rispecchia l'articolazione di un accampamento militare; e la grande villa del Casale presso Piazza Armerina (tra Enna e Caltanissetta), già ritenuta di proprietà imperiale, ma più probabilmente di un importante senatore, completamente pavimentata da preziosi mosaici raffiguranti scene di caccia, di vita quotidiana e di spettacoli circensi.


Villa del Casale presso Piazza Armerina
In scultura prevale una risoluta definizione plastica dei volumi, nitidamente scanditi (Tetrarchi di Venezia, da Costantinopoli).



La basilica dl San Marco, a Venezia. Maggior esempio di arte veneto-bizantina, secondo la tradizione fu disegnata da maestri giunti da Costantinopoli su esempio della chiesa dei S.S. Apostoli sorta lungo il Bosforo e distrutta nel XV secolo

Afrodisiaco (1) Aglietta (1) Albani (2) Alberti (1) Alda Merini (1) Alfieri (4) Altdorfer (2) Alvaro (1) Amore (2) Anarchici (1) Andersen (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (4) Andrea della Robbia (1) Anonimo (2) Anselmi (1) Antonello da Messina (4) Antropologia (7) APPELLO UMANITARIO (5) Apuleio (1) Architettura (4) Arcimboldo (1) Ariosto (4) Arnolfo di Cambio (2) Arp (1) Arte (4) Assisi (1) Astrattismo (3) Astrologia (1) Astronomia (3) Attila (1) Aulenti (1) Autori (7) Avanguardia (11) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balla (1) Balzac (2) Barbara (1) Barocco (1) Baschenis (1) Baudelaire (2) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (6) Beccafumi (3) Befana (1) Bellonci (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernini (1) Bernstein (1) Bevilacqua (1) Biografie (11) Blake (2) Boccaccio (2) Boccioni (2) Böcklin (2) Body Art (1) Boiardo (1) Boito (1) Boldini (3) Bonheur (3) Bonnard (2) Borromini (1) Bosch (4) Botanica (1) Botticelli (7) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) BR (1) Bramante (2) Brancati (1) Braque (1) Breton (3) Brill (2) Brontë (1) Bronzino (4) Bruegel il Vecchio (3) Brunelleschi (1) Bruno (2) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Byron (2) Caillebotte (2) Calcio (1) Calvino (2) Calzature (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (4) Campin (1) Canaletto (4) Cancro (2) Canova (2) Cantù (1) Capitalismo (3) Caravaggio (19) Carlevarijs (2) Carlo Levi (3) Carmi (1) Carpaccio (3) Carrà (1) Carracci (4) Carriere (1) Carroll (1) Cartesio (3) Casati (1) Cattaneo (1) Cattolici (1) Cavalcanti (1) Cellini (2) Cervantes (3) Cézanne (19) Chagall (3) Chardin (4) Chassériau (2) Chaucer (1) CHE GUEVARA (1) Cialente (1) Cicerone (8) Cimabue (4) Cino da Pistoia (1) Città del Vaticano (3) Clarke (1) Classici (26) Classicismo (1) Cleland (1) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (28) Condillac (1) Constable (4) Copernico (2) Corano (1) Cormon (2) Corot (9) Correggio (4) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (9) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crepuscolari (1) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Creta (2) Crispi (1) Cristianesimo (3) Crivelli (2) Croce (1) Cronin (1) Cubismo (1) CUCINA (9) Cucina friulana (2) D'Annunzio (1) Dadaismo (1) Dalì (5) Dalle Masegne (1) Dante Alighieri (8) Darwin (2) Daumier (6) DC (1) De Amicis (1) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (4) De Hooch (2) De La Tour (4) De Nittis (2) De Pisis (1) De' Roberti (2) Defoe (1) Degas (16) Del Piombo (4) Delacroix (6) Delaroche (2) Delaunay (2) Deledda (1) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Desiderio da Settignano (1) Dickens (8) Diderot (2) Disegni (2) Disegni da colorare (10) Disegni Personali (2) Disney (1) Dix (3) Doganiere (5) Domenichino (2) Donatello (4) Donne nella Storia (42) Dossi (1) Dostoevskij (7) DOTTRINE POLITICHE (75) Dova (1) Du Maurier (1) Dufy (3) Dumas (1) Duprè (1) Dürer (9) Dylan (2) Ebrei (9) ECONOMIA (7) Edda Ciano (1) Edison (1) Einstein (2) El Greco (9) Eliot (1) Elsheimer (2) Emil Zola (3) Energia alternativa (6) Engels (10) Ensor (3) Epicuro (1) Erasmo da Rotterdam (1) Erboristeria (7) Ernst (3) Erotico (1) Erotismo (4) Esenin (1) Espressionismo (3) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fallaci (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (26) Fattori (4) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (2) Fedro (1) FELICITÀ (1) Fenoglio (2) Ferragamo (1) FIABE (6) Fibonacci (1) Filarete (1) Filosofi (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (55) Fini (1) Finkelstein (1) Firenze (1) Fisica (5) Fitoterapia (10) Fitzgerald (1) Fiume (1) Flandrin (1) Flaubert (4) Fogazzaro (2) Fontanesi (1) Foppa (1) Foscolo (6) Fougeron (1) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fra' Guglielmo da Pisa (1) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (2) François Clouet (2) Freud (1) Friedrich (5) FRIULI (8) Futurismo (3) Gadda (2) Gainsborough (14) Galdieri (1) Galilei (2) Galleria degli Uffizi (1) Gamberelli (1) Garcia Lorca (1) Garcìa Lorca (1) Garibaldi (2) Gassendi (1) Gauguin (17) Gennaio (1) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Gérard (1) Gérard David (2) Géricault (7) Gérôme (2) Ghiberti (1) Ghirlandaio (2) Gialli (1) Giallo (1) Giambellino (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Ginzburg (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (15) Giotto (12) Giovanni Bellini (10) Giovanni della Robbia (1) Giovanni XXIII (8) Giustizia (1) Glossario dell'arte (19) Gnocchi-Viani (1) Gobetti (1) Goethe (9) Gogol' (2) Goldoni (1) Gončarova (2) Gorkij (3) Gotico (1) Goya (11) Gozzano (2) Gozzoli (1) Gramsci (4) Grecia (2) Greene (1) Greuze (4) Grimm (2) Gris (2) Gros (7) Grosz (3) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (6) Guercino (1) Guest (1) Guglielminetti (1) Guglielmo di Occam (1) Guinizelli (1) Gutenberg (2) Guttuso (4) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (4) Heckel (1) Hegel (6) Heine (1) Heinrich Mann (1) Helvétius (1) Hemingway (3) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hikmet (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (4) Holbein il Giovane (4) Hugo (1) Hume (2) Huxley (1) Il Ponte (2) Iliade (1) Impressionismo (85) Indiani (1) Informale (1) Ingres (7) Invenzioni (31) Islam (5) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (5) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (9) James (1) Jean Clouet (2) Jean-Jacques Rousseau (3) Johns (1) Jordaens (2) Jovine (3) Kafka (3) Kandinskij (4) Kant (9) Kautsky (1) Keplero (1) Kierkegaard (1) Kipling (1) Kirchner (4) Klee (3) Klimt (4) Kollwitz (1) Kuliscioff (1) Labriola (2) Lancret (3) Land Art (1) Larsson (1) Lavoro (2) Le Nain (3) Le Sueur (2) Léger (2) Leggende (1) Leggende epiche (1) Leibniz (1) Lenin (7) Leonardo (43) Leopardi (3) Letteratura (22) Levi Montalcini (1) Liala (1) Liberalismo (1) LIBERTA' (28) LIBRI (23) Liotard (5) Lippi (5) Locke (4) Lombroso (1) Longhi (3) Lorenzetti (3) Lorenzo il Magnifico (1) Lorrain (5) Lotto (6) Luca della Robbia (1) Lucia Alberti (1) Lucrezio (2) Luini (2) Lutero (3) Macchiaioli (1) Machiavelli (10) Maderno (1) Magnasco (1) Magritte (4) Maimeri (1) Makarenko (1) Mallarmé (2) Manet (14) Mantegna (8) Manzoni (4) Maometto (4) Marcks (1) MARGHERITA HACK (1) Marquet (2) Martini (7) Marx (17) Marxismo (9) Masaccio (7) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Matisse (6) Matteotti (2) Maupassant (1) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (23) Medicina naturale (17) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Melville (1) Memling (4) Merimée (1) Metafisica (4) Metalli (1) Meynier (1) Micene (2) Michelangelo (11) Mickiewicz (1) Millais (1) Millet (4) Minguzzi (1) Mino da Fiesole (1) Miró (2) Mistero (10) Modigliani (4) Molinella (1) Mondrian (4) Monet (14) Montaigne (1) Montessori (2) Monti (3) Monticelli (2) Moore (1) Morandi (4) Moreau (4) Morelli (1) Moretto da Brescia (2) Morisot (3) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (16) Munch (2) Murillo (4) Musica (14) Mussolini (5) Mussulmani (5) Napoleone (11) Natale (8) Nazismo (17) Némirovsky (1) Neo-impressionismo (3) Neoclassicismo (1) Neorealismo (1) Neruda (2) Newton (2) Nietzseche (1) Nievo (1) Nobel (1) Nolde (2) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (52) Odissea (1) Olocausto (6) Omeopatia (18) Omero (2) Onorata Società (1) Ortese (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palazzeschi (1) Palizzi (1) Palladio (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (5) Parapsicologia (1) Parini (3) Parmigianino (3) Pascal (1) Pascoli (3) Pasolini (3) Pavese (3) Pedagogia (2) Pellizza da Volpedo (2) PERSONAGGI DEL FRIULI (30) Perugino (3) Petacci (1) Petrarca (4) Piazzetta (2) Picasso (8) Piero della Francesca (8) Piero di Cosimo (2) Pietro della Cortona (1) Pila (2) Pinturicchio (2) Pirandello (2) Pisanello (2) Pisano (1) Pissarro (10) Pitagora (1) Plechanov (1) Poe (1) Poesie (4) Poesie Classiche (18) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (18) Poliziano (1) Pollaiolo (4) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontano (1) Pontormo (1) Pop Art (1) Poussin (9) Pratolini (1) Premi Letterari (3) Prévost (1) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) Prostituzione (1) Psicoanalisi (1) PSICOLOGIA (5) Pubblicità (1) Pulci (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (2) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Rabelais (1) Racconti (1) Racconti personali (1) Raffaello (20) Rasputin (1) Rauschenberg (1) Ravera (1) Ray (1) Razzismo (1) Realismo (3) Rebreanu (1) Recensione libri (15) Redon (1) Regina Bracchi (1) Religione (7) Rembrandt (10) Reni (4) Renoir (19) Resistenza (8) Ribera (4) RICETTE (3) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (55) Rococò (1) Roma (6) Romantici (1) Romanticismo (1) Romanzi (3) Romanzi rosa (1) Rossellino (1) Rossetti (1) Rosso Fiorentino (3) Rouault (1) Rousseau (3) Rovani (1) Rubens (13) Russo (1) Sacchetti (1) SAGGI (11) Salute (16) Salvator Rosa (2) San Francesco (5) Sannazaro (2) Santi (1) Sassetta (2) Scapigliatura (1) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Sciamanesimo (1) Sciascia (2) Scienza (8) Scienziati (13) Scipione (1) Scoperte (33) Scoto (1) Scott (1) Scrittori e Poeti (24) Scultori (2) Segantini (2) Sellitti (1) Seneca (2) Sereni (1) Sérusier (2) Sessualità (5) Seurat (3) Severini (1) Shaftesbury (1) Shoah (7) Signac (3) Signorelli (2) Signorini (1) Simbolismo (2) Sindacato (1) Sinha (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (45) Società segrete (1) Sociologia (4) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (6) Solimena (2) Solženicyn (1) Somerset Maugham (3) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulages (1) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (2) Stampa (2) Steinbeck (1) Stendhal (1) Stevenson (4) Stilista (1) STORIA (68) Storia del Pensiero (81) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (123) Storia della tecnica (24) Storia delle Religioni (47) Stubbs (1) Subleyras (2) Superstizione (1) Surrealismo (1) Swift (3) Tacca (1) Tacito (1) Tasca (1) Tasso (2) Tassoni (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (18) Terracini (1) Thomas Mann (6) Tiepolo (4) Tina Modotti (1) Tintoretto (8) Tipografia (2) Tiziano (18) Togliatti (2) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (5) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (2) Turgenev (2) Turner (6) UDI (1) Ugrešić (1) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (3) Usi e Costumi (1) Valgimigli (2) Van Der Goes (3) Van der Weyden (4) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (15) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (8) Veneziano (2) Verdura (1) Verga (10) Verismo (10) Verlaine (5) Vermeer (8) Vernet (1) Veronese (4) Verrocchio (2) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (3) Vittorini (2) Vivanti (1) Viviani (1) Vlaminck (1) Volta (2) Voltaire (2) Vouet (4) Vuillard (3) Warhol (1) Watson (1) Watteau (9) Wells (1) Wilde (1) Winterhalter (1) Witz (2) Wright (1) X X X da fare (34) Zurbarán (3)