lunedì 22 dicembre 2014

PREMI LETTERARI - STREGA


PREMI LETTERARI ITALIANI

PREMIO STREGA

Nasce nel 1947, a Roma, in casa di Maria e Goffredo Bellonci, dove sin dal 1944 si riunivano gli "Amici della domenica", gruppo di intellettuali, romani e non, che aveva trovato, proprio nelle periodiche riunioni settimanali a casa Bellonci, un modo per tenere vivo il discorso culturale, anche nella precaria situazione causata dalla guerra.
Ed è proprio da Goffredo e Maria Bellonci, e da Guido Alberti, titolare della ditta produttrice dei liquore "Strega", che partì l'idea di un riconoscimento letterario democratico e nuovo, che non prevedesse cioè una giuria specifica ma che si affidasse ai giudizi di tutti coloro che partecipavano alle riunioni domenicali.
Così Maria Bellonci ricorda la nascita del Premio: 
"Il 17 marzo 1946 festeggiammo Gianna Manzini e Alberto Moravia che avevano avuto a Milano un piccolo premio letterario istituito dal Corriere lombardo. Uno spirito festoso e immune da ogni inibizione critica mi spinse a mettere un fiore nei libri premiati. Ma io già da tempo cominciavo a pensare a un nostro premio, un premio che nessuno ancora avesse mai immaginato".
Anche oggi, dopo la morte di Maria Bellonci, avvenuta nel maggio del 1986, la casa di via Fratelli Ruspoli 2 continua ad ospitare le riunioni per la presentazione dei libri in concorso (ogni libro deve essere indicato da due "amici") e per la selezione dei cinque finalisti. 
Attualmente i voti che appartenevano a Maria e Goffredo Bellonci sono destinati a due scuole scelte, ogni anno, tra quelle di Roma e Benevento.
Quello di Lucia Alberti, venuta meno nel 1995, è stato destinato ad un gruppo di dieci studenti dell'università La Sapienza di Roma.
L'organizzazione del premio è gestita dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci.
Il Comitato direttivo è attualmente composto da: Tullio De Mauro (presidente), Giuseppe D'Avino, Giuseppe De Rita, Valeria Della Valle, Fabiano Fabiani, Alberto Foschini, Dino Gasperini, Melania Mazzucco, Ugo Riccarelli.
Il vincitore viene proclamato il primo giovedì di luglio durante una suggestiva cerimonia di premiazione a inviti che si svolge nel giardino di Villa Giulia a Roma.

Segreteria: Via Fratelli Ruspoli 2 - 00198 Roma


VINCITORI 
(Anno, Autore, Titolo, Editore)

1947 - Ennio Flaiano - Tempo di uccidere - Longanesi
1948 - Vincenzo Cardarelli - Villa Tarantola - Meridiana
1949 - Giovanni Battista Angioletti - La memoria - Bompiani
1950 - Cesare Pavese - La bella estate - Einaudi
1951 - Corrado Alvaro - Quasi una vita - Bompiani
1952 - Alberto Moravia - I racconti - Bompiani
1953 - Massimo Bontempelli - L'amante fedele - Mondadori
1954 - Mario Soldati - Le lettere da Capri - Garzanti
1955 - Giovanni Comisso - Un gatto attraversa la strada - Mondadori
1956 - Giorgio Bassani - Cinque storie ferraresi - Einaudi
1957 - Elsa Morante - L'isola di Arturo - Einaudi
1958 - Dino Buzzati  - Sessanta racconti - Mondadori
1959 - Giuseppe Tomasi di Lampedusa - Il Gattopardo - Feltrinelli
1960 - Carlo Cassola La ragazza di Bube - Einaudi
1961 - Raffaele La Capria - Ferito a morte - Bompiani
1962 - Mario Tobino - Il clandestino - Mondadori
1963 - Natalia Ginzburg - Lessico famigliare - Einaudi
1964 - Giovanni Arpino L'ombra delle colline Mondadori
1965 - Paolo Volponi La macchina mondiale - Garzanti
1966 - Michele Prisco Una spirale di nebbia Rizzoli
1967 - Anna Maria Ortese - Poveri e semplici - Vallecchi
1968 - Alberto Bevilacqua - L'occhio del gatto - Rizzoli
1969 - Lalla Romano - Le parole tra noi leggere - Einaudi
1970 - Guido Piovene - Le stelle fredde - Mondadori
1971 - Raffaele Brignetti - La spiaggia d'oro - Rizzoli
1972 - Giuseppe Dessì - Paese d'ombre - Mondadori
1973 - Manlio Cancogni - Allegri, gioventù - Rizzoli
1974 - Guglielmo Petroni - La morte del fiume - Mondadori
1975 - Tommaso Landolfi - A caso - Rizzoli
1976 - Fausta Cialente - Le quattro ragazze - Wieselberger Mondadori
1977 - Fulvio Tomizza - La miglior vita - Rizzoli
1978 - Ferdinando Camon - Un altare per la madre - Garzanti
1979 - Primo Levi - La chiave a stella - Einaudi
1980 - Vittorio Gorresio - La vita ingenua - Rizzoli
1981 - Umberto Eco - Il nome della rosa - Bompiani
1982 - Goffredo Parise - Sillabario n.2 - Mondadori
1983 - Mario Pomilio - Il Natale del 1833 - Rusconi
1984 - Pietro Citati - Tolstoj - Longanesi
1985 - Carlo Sgorlon - L'armata dei fiumi perduti - Mondadori
1986 - Maria Bellonci - Rinascimento privato - Mondadori
1987 - Stanislao Nievo - Le isole del paradiso - Mondadori
1988 - Gesualdo Bufalino - Le menzogne della notte - Bompiani
1989 - Giuseppe Pontiggia - La grande sera - Mondadori
1990 - Sebastiano Vassalli - La chimera - Einaudi
1991 - Paolo Volponi - La strada per Roma - Einaudi
1992 - Vincenzo Consolo - Nottetempo, casa per casa - Mondadori
1993 - Domenico Rea - Ninfa plebea - Leonardo
1994 - Giorgio Montefoschi - La casa del padre - Bompiani
1995 - Mariateresa Di Lascia - Passaggio in ombra - Feltrinelli
1996 - Alessandro Barbero - Bella vita e guerre altrui di Mr. Pyle, gentiluomo - Mondadori
1997 - Claudio Magris - Microcosmi - Garzanti
1998 - Enzo Siciliano - I bei momenti - Mondadori
1999 - Dacia Maraini - Buio - Rizzoli
2000 - Ernesto Ferrero - N. - Einaudi
2001 - Domenico Starnone - Via Gemito - Feltrinelli
2002 - Margaret Mazzantini - Non ti muovere - Mondadori
2003 - Melania Gaia Mazzucco - Vita - Rizzoli
2004 - Ugo Riccarelli - Il dolore perfetto - Mondadori
2005 - Maurizio Maggiani - Il viaggiatore notturno - Feltrinelli
2006 - Sandro Veronesi - Caos Calmo - Bompiani
2007 - Niccolò Ammaniti - Come Dio comanda - Mondadori
2008 - Paolo Giordano - La solitudine dei numeri primi - Mondadori
2009 - Tiziano Scarpa - Stabat Mater - Einaudi
2010 - Antonio Pennacchi - Canale Mussolini - Mondadori
2011 - Edoardo Nesi - Storia della mia gente - Bompiani
2012 - Alessandro Piperno - Inseparabili. Il fuoco amico dei ricordi - Mondadori
2013 - Walter Siti - Resistere non serve a niente - Rizzoli
2014 - Francesco Piccolo - Il desiderio di essere come tutti - Einaudi
2015 - Nicola Lagioia, La ferocia (Einaudi)


VEDI ANCHE . . .



CAPRIOLI NEL BOSCO (Deer in the woods) - Gustave Courbet

Caprioli nel bosco (1866) - Gustave Courbet
Museo del Louvre, Parigi
Olio su tela cm 174 x 209 

Predomina nel Courbet il realismo del paesaggio, con motivi di roccia e di fiume ripresi dal vero in tonalità dolci e smorzate.
Le foglie, i tronchi, i sassi sono riprodotti con minuta cura dei particolari.
Un cervo e due caprioli animano con la loro presenza viva l'incanto di questo tranquillo angolo di bosco: il pittore ama la natura e desidera comunicare a tutti il senso di bellezze, di serenità quasi da favola, ch'egli ha saputo cogliere nella foresta.
Tuttavia qualche rumore sospetto pare abbia messo in allarme gli animali: il capriolo di destra ha volto vivacemente il capo ed è rimasto con una zampa in aria, mentre quello sdraiato ha drizzato il collo e le orecchie, e il cervo in primo piano è intento ad ascoltare.

Gustave Courbet, nato ad Ornans (Besançon) nel 1819, morì a Vevey, presso Ginevra, nel 1877. E' un grande pittore francese, che seguì la scuola realistica. 
Si distinse per grandi composizioni (Atelier del pittore.... ,  Funerale a Ornans...., I lottatori), e lasciò pure numerosi paesaggi e disegni.
La sua tecnica vivace perfetta, e l'intonazione sociale di molte sue opere, suscitarono notevoli polemiche e diedero ai suoi quadri notevole risonanza. Nei paesaggi supera spesso il realismo per darci una natura trasformata, animata, piena di presenze vive, come cervi e caprioli.


RACHELE MUSSOLINI

DONNA RACHELE

Rachele Guidi, casalinga. Nasce a Salto, in Romagna, l'11 aprile del 1890. Morirà per collasso cardiocircolatorio alle ore 13,20 del 30 ottobre 1979 nella propria abitazione a Villa Carpena, a Predappio.

Azdora e perciò contadina, raccontata da una leggenda che la vuole matriarca di una famiglia devastata dal dolore, Rachele conquista il titolo di "donna" in virtù del suo carattere forte e combattivo, in ragione del suo essere stata fondamentalmente un monumento di dignità. 

Tal prefetto Saverio Polito, quando la porta via da Villa Torlonia verso una destinazione d'ufficio stabilita dall'empio maresciallo Badoglio, le strappa la mano dalla rigidità che è propria di una signora ignobilmente sequestrata per compiere su di lei un volgare oltraggio sessuale, per infangare ulteriormente questa figlia del popolo che nessuna lusinga borghese aveva mai distolto dalla propria natura di madre, moglie e padrona.
Immune ai richiami e alle chimere della nobiltà perfino, sollecitata ad accettare un titolo principesco o una ducea almeno, questa donna cui hanno strappato il marito col sotterfugio tipico degli inquilini del Quirinale in un'Italia rovinata nel disastro civile ha dalla sua parte la regina Elena, sangue montenegrino, ..culto della lealtà e dell'onore, che tuona contro Vittorio Emanuele: 
"A casa nostra, sotto il nostro tetto, contro tutte le regole dell'ospitalità, quell'orrenda autoambulanza nel giardino...".

La vita di Rachele Guidi, zappatrice alla valle del Rabbi, è stata messa da parte per Euripide. È appena una bambina delle elementari quando Rachele s'innamora di Benito Mussolini. Lui sostituisce la madre a scuola, la maestra Rosa Maltoni, la rivede la domenica all'uscita della messa, la fulmina di sguardi ma vivranno per un periodo come fratello e sorella quando Alessandro "il fabbro", il padre di Mussolini nel frattempo vedovo, si porterà in casa la madre di Rachele diventata sua compagna.

A diciannove anni è Rachele che diventa compagna di Benito Mussolini, anzi, è registrata nei brogliacci della forza pubblica come "concubina dell'imputato Benito Mussolini". 
In un disegno di anonimo graffiato col carboncino si vedono Rachele e Benito intorno a una culla, il futuro fondatore dell'Impero suona una ninna nanna col violino. 
Rivoluzionari e socialisti, Rachele e Benito hanno già una figlia, Edda. La bambina viene registrata all'anagrafe come figlia di Benito Mussolini e di N.N. 
È una formula insolita, darà adito a un sospetto che sopravviverà nel tempo, quando Edda, futura contessa Ciano, sarà sempre più diversa dalla madre così popolana, e sempre più contessa, forse figlia naturale di Angelica Balabanoff, nobile e bohémienne rapita d'amore per Mussolini. 
"Tu non puoi essere mia figlia"..., dirà spesso la madre alla figlia e madre e figlia condurranno sempre l'una contro I'altra armata una guerra sorda e lunga sigillata in un amore feroce, un legame affondato nella carne viva di ferite inaudite, come quella cena con i Mussolini riuniti per l'ultima volta insieme, con donna Rachele ostentatamente girata di spalle per non voler guardare il genero, Galeazzo, chiedendo ripetutamente al marito: 
"Quando ti libererai dei traditori?". 
Adolf Hitler in persona chiede la grazia per Galeazzo Ciano già condannato a morte dal tribunale di Verona. 
Mussolini risponde: 
"Come potrei chiedere alla mia gioventù di andare a morire se poi restituisco la vita a mio genero". 
Come avrebbe mai potuto guardare in faccia sua moglie piuttosto, se solo avesse salvato Galeazzo Ciano. 
La vita di Rachele Guidi, pratica di orto e di allevamenti, donna di modi spicci e nervosi, è stata messa da parte per Euripide. Rachele e Benito si sposeranno civilmente nel 1915, si uniranno in matrimonio anni dopo, e questa volta davanti all'Altare, quando lui avrà trovato 'posto' alla guida della nazione italiana. Lei è un caratteraccio, lui I'asseconda sempre. L'unica volta che Benito Mussolini si potrà permettere il lusso di una sfuriata con la moglie sarà a causa di un 'furto'.

Claretta Petacci
Pratica e sbrigativa, donna Rachele raduna tutta la paccottiglia dei riconoscimenti ottenuti dal marito: le targhe, le coppe, le medaglie; ori e argenti che fa fondere per ricavarne il denaro con cui poi compra una "cucina economica". 
Il marito diventa un cerbero: "Hai rubato allo Stato, quell'oro e quell'argento non I'hanno dato a me, lo hanno dato al capo del Governo". 
Avranno altri quattro figli: Vittorio, letterato, soldato e ottimo critico cinematografico, quindi Bruno, un angelo dell'aviazione morto in giovane età, la dolcissima Anna Maria, colpita giovanissima dalla poliomielite e infine Romano, jazzista, pittore, un artista dal tratto amorevole, papà di Alessandra, l'inaspettata nipote che infine ha coraggiosamente raccolto I'eredità politica di una complicata e affascinante famiglia italiana.

Analfabeta, Rachele imparerà solo a scrivere il proprio nome e cognome per potere firmare le dediche per le migliaia e migliaia di visitatori che si recheranno in pellegrinaggio a Predappio negli anni del dopoguerra per renderle omaggio; Gloria Sabatini, prima firma de Il Secolo d'Italia, già quotidiano del Msi, conserva una foto di lei bambina ritratta accanto alla vedova del Duce ma perfino Marco Pannella, leader radicale, troverà negli anni del suo impegno libertario il sorriso di questa contadina felice di vederlo imbavagliato davanti agli schermi della tivù per inscenare sempre più aspre proteste civili. 
Devota di Padre Pio riceverà dalle mani del santo una corona di rosario per recitare le preghiere in memoria del marito, lei aggiungerà motu proprio un'Avemaria per Claretta Petacci, l'amante, ovvero la donna che le aveva sottratto il privilegio di morire accanto all'uomo della sua vita. 
A Rachele spetterà il potente compito di officiare alla restituzione delle spoglie martoriate del Duce.

Alessandra Mussolini
Dopo anni di opprimente ipocrisia democratica, in un mezzogiorno di sabato - grazie anche alle intercessioni di Pietro Nenni, amico di famiglia - convocata segretamente al cimitero di Predappio, donna Rachele riceve in una cassa di sapone la salma del marito. 
Si inginocchia, chiede al marito tutta la forza per resistere allo strazio, "effettua il riconoscimento", mette nome e cognome sul verbale, rifiuta assolutamente una più acconcia bara affinché i posteri abbiano vergogna di quella cassa per sapone con ancora appiccicata sopra la réclame e maledice, ancora una volta, i traditori. 
A poco a poco si diffonde in paese la voce dell'avvenuta consegna: 
"È tornato il Duce! E tornato il Duce!".

La vita di donna Rachele è un canovaccio di Euripide ma la biografia più bella, quella che l'ha consegnata ai posteri, l'ha scritta Francobaldo Chiocci: Donna Rachele.




VEDI ANCHE . . .

Afrodisiaco (1) Aglietta (1) Albani (2) Alberti (1) Alda Merini (1) Alfieri (4) Altdorfer (2) Alvaro (1) Amore (2) Anarchici (1) Andersen (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (4) Andrea della Robbia (1) Anonimo (2) Anselmi (1) Antonello da Messina (4) Antropologia (7) APPELLO UMANITARIO (5) Apuleio (1) Architettura (4) Arcimboldo (1) Ariosto (4) Arnolfo di Cambio (2) Arp (1) Arte (4) Assisi (1) Astrattismo (3) Astrologia (1) Astronomia (3) Attila (1) Aulenti (1) Autori (7) Avanguardia (11) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balla (1) Balzac (2) Barbara (1) Barocco (1) Baschenis (1) Baudelaire (2) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (6) Beccafumi (3) Befana (1) Bellonci (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernini (1) Bernstein (1) Bevilacqua (1) Biografie (11) Blake (2) Boccaccio (2) Boccioni (2) Böcklin (2) Body Art (1) Boiardo (1) Boito (1) Boldini (3) Bonheur (3) Bonnard (2) Borromini (1) Bosch (4) Botanica (1) Botticelli (7) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) BR (1) Bramante (2) Brancati (1) Braque (1) Breton (3) Brill (2) Brontë (1) Bronzino (4) Bruegel il Vecchio (3) Brunelleschi (1) Bruno (2) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Byron (2) Caillebotte (2) Calcio (1) Calvino (2) Calzature (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (4) Campin (1) Canaletto (4) Cancro (2) Canova (2) Cantù (1) Capitalismo (3) Caravaggio (19) Carlevarijs (2) Carlo Levi (3) Carmi (1) Carpaccio (3) Carrà (1) Carracci (4) Carriere (1) Carroll (1) Cartesio (3) Casati (1) Cattaneo (1) Cattolici (1) Cavalcanti (1) Cellini (2) Cervantes (3) Cézanne (19) Chagall (3) Chardin (4) Chassériau (2) Chaucer (1) CHE GUEVARA (1) Cialente (1) Cicerone (8) Cimabue (4) Cino da Pistoia (1) Città del Vaticano (3) Clarke (1) Classici (26) Classicismo (1) Cleland (1) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (28) Condillac (1) Constable (4) Copernico (2) Corano (1) Cormon (2) Corot (9) Correggio (4) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (9) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crepuscolari (1) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Creta (2) Crispi (1) Cristianesimo (3) Crivelli (2) Croce (1) Cronin (1) Cubismo (1) CUCINA (9) Cucina friulana (2) D'Annunzio (1) Dadaismo (1) Dalì (5) Dalle Masegne (1) Dante Alighieri (8) Darwin (2) Daumier (6) DC (1) De Amicis (1) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (4) De Hooch (2) De La Tour (4) De Nittis (2) De Pisis (1) De' Roberti (2) Defoe (1) Degas (16) Del Piombo (4) Delacroix (6) Delaroche (2) Delaunay (2) Deledda (1) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Desiderio da Settignano (1) Dickens (8) Diderot (2) Disegni (2) Disegni da colorare (10) Disegni Personali (2) Disney (1) Dix (3) Doganiere (5) Domenichino (2) Donatello (4) Donne nella Storia (42) Dossi (1) Dostoevskij (7) DOTTRINE POLITICHE (75) Dova (1) Du Maurier (1) Dufy (3) Dumas (1) Duprè (1) Dürer (9) Dylan (2) Ebrei (9) ECONOMIA (7) Edda Ciano (1) Edison (1) Einstein (2) El Greco (9) Eliot (1) Elsheimer (2) Emil Zola (3) Energia alternativa (6) Engels (10) Ensor (3) Epicuro (1) Erasmo da Rotterdam (1) Erboristeria (7) Ernst (3) Erotico (1) Erotismo (4) Esenin (1) Espressionismo (3) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fallaci (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (26) Fattori (4) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (2) Fedro (1) FELICITÀ (1) Fenoglio (2) Ferragamo (1) FIABE (6) Fibonacci (1) Filarete (1) Filosofi (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (55) Fini (1) Finkelstein (1) Firenze (1) Fisica (5) Fitoterapia (10) Fitzgerald (1) Fiume (1) Flandrin (1) Flaubert (4) Fogazzaro (2) Fontanesi (1) Foppa (1) Foscolo (6) Fougeron (1) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fra' Guglielmo da Pisa (1) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (2) François Clouet (2) Freud (1) Friedrich (5) FRIULI (8) Futurismo (3) Gadda (2) Gainsborough (14) Galdieri (1) Galilei (2) Galleria degli Uffizi (1) Gamberelli (1) Garcia Lorca (1) Garcìa Lorca (1) Garibaldi (2) Gassendi (1) Gauguin (17) Gennaio (1) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Gérard (1) Gérard David (2) Géricault (7) Gérôme (2) Ghiberti (1) Ghirlandaio (2) Gialli (1) Giallo (1) Giambellino (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Ginzburg (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (15) Giotto (12) Giovanni Bellini (10) Giovanni della Robbia (1) Giovanni XXIII (8) Giustizia (1) Glossario dell'arte (19) Gnocchi-Viani (1) Gobetti (1) Goethe (9) Gogol' (2) Goldoni (1) Gončarova (2) Gorkij (3) Gotico (1) Goya (11) Gozzano (2) Gozzoli (1) Gramsci (4) Grecia (2) Greene (1) Greuze (4) Grimm (2) Gris (2) Gros (7) Grosz (3) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (6) Guercino (1) Guest (1) Guglielminetti (1) Guglielmo di Occam (1) Guinizelli (1) Gutenberg (2) Guttuso (4) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (4) Heckel (1) Hegel (6) Heine (1) Heinrich Mann (1) Helvétius (1) Hemingway (3) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hikmet (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (4) Holbein il Giovane (4) Hugo (1) Hume (2) Huxley (1) Il Ponte (2) Iliade (1) Impressionismo (85) Indiani (1) Informale (1) Ingres (7) Invenzioni (31) Islam (5) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (5) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (9) James (1) Jean Clouet (2) Jean-Jacques Rousseau (3) Johns (1) Jordaens (2) Jovine (3) Kafka (3) Kandinskij (4) Kant (9) Kautsky (1) Keplero (1) Kierkegaard (1) Kipling (1) Kirchner (4) Klee (3) Klimt (4) Kollwitz (1) Kuliscioff (1) Labriola (2) Lancret (3) Land Art (1) Larsson (1) Lavoro (2) Le Nain (3) Le Sueur (2) Léger (2) Leggende (1) Leggende epiche (1) Leibniz (1) Lenin (7) Leonardo (43) Leopardi (3) Letteratura (22) Levi Montalcini (1) Liala (1) Liberalismo (1) LIBERTA' (28) LIBRI (23) Liotard (5) Lippi (5) Locke (4) Lombroso (1) Longhi (3) Lorenzetti (3) Lorenzo il Magnifico (1) Lorrain (5) Lotto (6) Luca della Robbia (1) Lucia Alberti (1) Lucrezio (2) Luini (2) Lutero (3) Macchiaioli (1) Machiavelli (10) Maderno (1) Magnasco (1) Magritte (4) Maimeri (1) Makarenko (1) Mallarmé (2) Manet (14) Mantegna (8) Manzoni (4) Maometto (4) Marcks (1) MARGHERITA HACK (1) Marquet (2) Martini (7) Marx (17) Marxismo (9) Masaccio (7) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Matisse (6) Matteotti (2) Maupassant (1) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (23) Medicina naturale (17) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Melville (1) Memling (4) Merimée (1) Metafisica (4) Metalli (1) Meynier (1) Micene (2) Michelangelo (11) Mickiewicz (1) Millais (1) Millet (4) Minguzzi (1) Mino da Fiesole (1) Miró (2) Mistero (10) Modigliani (4) Molinella (1) Mondrian (4) Monet (14) Montaigne (1) Montessori (2) Monti (3) Monticelli (2) Moore (1) Morandi (4) Moreau (4) Morelli (1) Moretto da Brescia (2) Morisot (3) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (16) Munch (2) Murillo (4) Musica (14) Mussolini (5) Mussulmani (5) Napoleone (11) Natale (8) Nazismo (17) Némirovsky (1) Neo-impressionismo (3) Neoclassicismo (1) Neorealismo (1) Neruda (2) Newton (2) Nietzseche (1) Nievo (1) Nolde (2) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (52) Odissea (1) Olocausto (6) Omeopatia (18) Omero (2) Onorata Società (1) Ortese (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palazzeschi (1) Palizzi (1) Palladio (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (5) Parapsicologia (1) Parini (3) Parmigianino (3) Pascal (1) Pascoli (3) Pasolini (3) Pavese (3) Pedagogia (2) Pellizza da Volpedo (2) PERSONAGGI DEL FRIULI (30) Perugino (3) Petacci (1) Petrarca (4) Piazzetta (2) Picasso (8) Piero della Francesca (8) Piero di Cosimo (2) Pietro della Cortona (1) Pila (2) Pinturicchio (2) Pirandello (2) Pisanello (2) Pisano (1) Pissarro (10) Pitagora (1) Plechanov (1) Poe (1) Poesie (4) Poesie Classiche (18) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (18) Poliziano (1) Pollaiolo (4) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontano (1) Pontormo (1) Pop Art (1) Poussin (9) Pratolini (1) Premi Letterari (3) Prévost (1) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) Prostituzione (1) Psicoanalisi (1) PSICOLOGIA (5) Pubblicità (1) Pulci (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (2) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Rabelais (1) Racconti (1) Racconti personali (1) Raffaello (20) Rasputin (1) Rauschenberg (1) Ravera (1) Ray (1) Razzismo (1) Realismo (3) Rebreanu (1) Recensione libri (15) Redon (1) Regina Bracchi (1) Religione (7) Rembrandt (10) Reni (4) Renoir (19) Resistenza (8) Ribera (4) RICETTE (3) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (55) Rococò (1) Roma (6) Romantici (1) Romanticismo (1) Romanzi (3) Romanzi rosa (1) Rossellino (1) Rossetti (1) Rosso Fiorentino (3) Rouault (1) Rousseau (3) Rovani (1) Rubens (13) Russo (1) Sacchetti (1) SAGGI (11) Salute (16) Salvator Rosa (2) San Francesco (5) Sannazaro (2) Santi (1) Sassetta (2) Scapigliatura (1) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Sciascia (2) Scienza (8) Scienziati (13) Scipione (1) Scoperte (33) Scoto (1) Scott (1) Scrittori e Poeti (24) Scultori (2) Segantini (2) Sellitti (1) Seneca (2) Sereni (1) Sérusier (2) Sessualità (5) Seurat (3) Severini (1) Shaftesbury (1) Shoah (7) Signac (3) Signorelli (2) Signorini (1) Simbolismo (2) Sindacato (1) Sinha (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (45) Società segrete (1) Sociologia (4) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (6) Solimena (2) Solženicyn (1) Somerset Maugham (3) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulages (1) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (2) Stampa (2) Steinbeck (1) Stendhal (1) Stevenson (4) Stilista (1) STORIA (68) Storia del Pensiero (81) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (123) Storia della tecnica (24) Storia delle Religioni (47) Stubbs (1) Subleyras (2) Superstizione (1) Surrealismo (1) Swift (3) Tacca (1) Tacito (1) Tasca (1) Tasso (2) Tassoni (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (18) Terracini (1) Thomas Mann (6) Tiepolo (4) Tina Modotti (1) Tintoretto (8) Tipografia (2) Tiziano (18) Togliatti (2) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (5) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (2) Turgenev (2) Turner (6) UDI (1) Ugrešić (1) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (3) Usi e Costumi (1) Valgimigli (2) Van Der Goes (3) Van der Weyden (4) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (15) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (8) Veneziano (2) Verdura (1) Verga (10) Verismo (10) Verlaine (5) Vermeer (8) Vernet (1) Veronese (4) Verrocchio (2) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (3) Vittorini (2) Vivanti (1) Viviani (1) Vlaminck (1) Volta (2) Voltaire (2) Vouet (4) Vuillard (3) Warhol (1) Watson (1) Watteau (9) Wells (1) Wilde (1) Winterhalter (1) Witz (2) Wright (1) X X X da fare (34) Zurbarán (3)