domenica 20 gennaio 2008

LA LETTERA SCARLATTA (The Scarlet Letter) - Nathaniel Hawthorne


"In una giornata di pioggia mi accadde di fare una scoperta di qualche importanza. Rovistavo quei documenti, leggevo di uomini e di cose passate, di battelli che da gran tempo giacevano in fondo al mare, di mercanti dei quali non era rimasto che il nome su qualche pietra sepolcrale; e questo bastava ad esercitare la mia fantasia impigrita dall’ozio ed a resuscitare le immagini di quelle lontanissime età, quando l’America era stata scoperta da poco.

Finché non ebbi tra le mani un piccolo fascio di documenti avvolti in una pergamena; pensai che si trattasse di carte d’ufficio, che in quei tempi si era soliti avvolgere nella pergamena".
Così ci spiega come venne a conoscenza della lettera scarlatta lo scrittore americano Nathaniel Hawthorne.

Era impiegato alle dogane della cittadina di Salem, nel Massachussets, intorno agli anni 1846-1850, e quindi gli era capitato di trovare antichi documenti che ricordavano quella lontana storia della fine del Seicento. Naturalmente questo della scoperta dei documenti non è che un espediente letterario che serve da introduzione: ma è interessante, perché ci dà notizie autobiografiche dello scrittore, ci immette nell’ambiente in cui la storia si svolge, e cioè la colonia puritana di Salem, nel secolo XVIII.
Sappiamo bene che sulle coste occidentali degli Stati Uniti, durante tutto il secolo seguito alla scoperta dell’America si fossero stabilite delle colonie di emigranti dall’Europa, in particolare, era profughi di razza anglosassone, e di religione protestante. Erano i cosiddetti puritani; essi conducevano una vita dominata dai loro rigidissimi principi morali, avevano costumi severi, e punivano con durezza anche i peccati più lievi. Naturalmente in questi loro costumi c’era anche moltissima ipocrisia, ed era inevitabile che essa fiorisse, dato che spesso il loro rigorismo giungeva ad estremi innaturali, mortificando tutto ciò che di sincero, libero, gioioso vi era nella vita.
Ebbene, proprio in una di queste colonie puritane, quella appunto di Salem, fin dalle prime pagine di Hawthorne , noi assistiamo ad un episodio tipico di una crudele mentalità.

Una donna, Ester Prynne, viene esposta sul palco della gogna, con in braccio la sua bimbetta. Essa, sposata con un medico che era rimasto in Europa, aveva avuto quella figlia da un suo amore adulterino. Per questa colpa, veniva costretta ad offrirsi al ludibrio del popolo, e condannata a portare una grande lettera scarlatta, una A (adultera), cucita sul petto.
Nella folla che osserva e commenta e grida invettive , c’è un vecchio sconosciuto, misterioso. Veniamo presto a sapere che è il marito dio Ester, che mille avventure avevano tenuto lontano da Salem. Egli si propone come unico scopo di far vendetta del tradimento della moglie, scoprendo chi sia stato il suo amante. Uomo astuto e maligno, fa amicizia col pastore della piccola comunità, il reverendo Arturo Dimmesdale, va ad abitare con lui, gli offre i suoi servigi come medico, e non tarda a rendersi conto che l’uomo che cerca è proprio lui, il pastore.
Arturo Dimmesdale e Ester Prynne, si erano infatti amati teneramente. Nata la bambina, Ester non aveva voluto che il loro peccato travolgesse anche il pastore, e ne aveva da sola sopportato le conseguenze
, permettendo così a Dimmesdale di continuare a predicare i suoi sermoni in chiesa, venerato da tutti.
Ora che il marito conosce la verità, la sua presenza è un continuo tormento per i due. In una bellissima scena, che si svolge in un bosco, Ester ed Arturo si incontrano. e la donna, cui gli anni di mortificazione non hanno cancellato l’indole sana, coraggiosa, non hanno offuscato il carattere forte, invita il pastore a fuggire da quel luogo di pregiudizi, per dedicarsi agli studi e alla scienza. Lei e la bambina fuggiranno con lui.
Ma Dimmesdale, tormentato da quello che egli sente come peccato, lacerato da una parte dalla sua convinzione di avere da compiere la missione di pastore e dall’altra dal suo senso di colpa nei confronti della donna e della figlia, esita, ha paura. Spinto da Ester ha quasi tutto combinato col capitano di una nave, che dovrebbe portarli lontano, quando viene a sapere che anche il medico ha stabilito di partire con quella stessa nave. Ciò determina in lui il crollo. E mentre sta svolgendosi nella cittadina una festa, egli sale sul palco della gogna, e proclama davanti a tutti che lui, il pastore, è l’amante della donna che porta la terribile A scarlatta sul petto. Poi cade fulminato.

Pur compiacendosi nel corso del romanzo di calcare la mano sui motivi romantici della storia (l’amore-colpa della donna, il tormento del pastore, il satanismo del marito, i segni misteriosi del cielo, ecc.) e abbondando in pagine misticheggianti, Hawthorne tuttavia ha saputo darci un quadro fedele dell’America del ‘600, della vita delle colonie puritane, dei loro costumi, che tanta traccia lasciarono poi nella storia dell’intero Paese. Ed ha saputo anche levare una protesta contro le irragionevoli e innaturali mortificazioni legate a pregiudizi religiosi, a presunti principi morali astratti e inumani. Per questo Hawthorne merita uno dei primi posti nella storia della letteratura americana.

Nato a Salem nel 1804, egli morì a Plymouth nel 1864, lasciando numerose opere, come "I racconti detti due volte", Muschi del vecchio presbiterio", "La casa dei sette comignoli", ecc., di cui "La lettera scarlatta" è senz’altro il capolavoro.



* IL BACIO (The kiss) - Gustav Klimt



I MISERABILI (Les Miserables) - Victor Hugo

    
Victor Hugo (1802 – 1885) scrisse I MISERABILI nel 1862, quando era ormai nel pieno della sua maturità letteraria.

La vicenda narrata in questo romanzo, si svolge in Francia, nella prima metà del XIX secolo. E’ un periodo caratterizzato da gravi contraddizioni sociali…, le classi più umili sono sottoposte ad uno sfruttamento insostenibile e versano nella più squallida miseria…, le insurrezioni popolari contro le ingiustizie delle classi dominanti, vengono crudelmente soffocate nel sangue.
Hugo nella prefazione dichiara esplicitamente la tesi centrale della sua opera : rivelare la “dannazione sociale” causata dalle leggi e dai costumi, e tratteggiare un quadro dei tre grandi problemi del popolo, “la degradazione dell’uomo attraverso il proletariato (dell’uomo, cioè, ridotto alla condizione del proletario), la decadenza della donna affamata, l’appassire del fanciullo che vive senza sole”.

Da questo atteggiamento di sincera partecipazione alla miseria dei diseredati nasce la storia di Jean Valjean, un povero popolano imprigionato per aver rubato del pane e trattenuto in carcere per vent’anni, in seguito ad alcuni tentativi di evasione che prolungavano continuamente la sua pena.
E quando finalmente riesce ad evadere, è oramai abbruttito dalla convivenza con i veri delinquenti dell’ergastolo…, la libertà farebbe certamente di lui un criminale, se egli non avesse incontrato il monsignor Myrel, purissima figura di fervente cristiano (nella quale non è difficile sentire una condanna alla gerarchia ecclesiastica che da tempo aveva perduto la pratica della fraternità).
Ospitato da lui, Jean Valjean fugge rubando due candelabri d’argento…, viene arrestato e messo a confronto con il sacerdote, il quale dichiara serenamente di aver donato egli stesso quei candelabri al suo ospite (e glieli dona realmente).
Questo atto di bontà colpisce profondamente l’animo di Valjean, che ritroviamo alcuni anni dopo, profondamente diverso.
Qui la storia si intreccia con quello di Fantine, una disgraziata sedotta da uno studente e costretta a fare la prostituta per mantenere la figlia Cosetta. La bimba è affidata ad una losca coppia di coniugi, che la sfruttano indegnamente…, da questa situazione la libera Jean Valjean (che ora si fa chiamare Madeleine), prendendola sotto la sua protezione.
Diventata grande, Cosetta conosce Marius (un giovane che ha abbracciato la causa del popolo e combatte sulle barricate)…, tra i due nasce un amore fresco e sincero, di cui Valjean sarà l’affettuoso tutore.
Ma un fatto improvviso viene a turbare la nuova vita dell’ex forzato. La polizia crede di aver riconosciuto l’evaso Jean Valjean in un povero deficiente, e questi sta per essere imprigionato. Valjean si sente in dovere di costituirsi per salvare l’innocente…, viene condannato ed affidato a Javert, il poliziotto – intransigente interprete delle leggi – che da anni è alla sua caccia.
Riesce a fuggire ancora una volta, ma l’implacabile Javert continua a seguirlo.
Ad un certo punto Valjean si trova nella possibilità di uccidere il suo persecutore, liberandosene definitivamente, ma preferisce salvargli la vita. Dinanzi ad una così grande prova di umanità, Javert comprende quanto sia stata cieca la sua intransigenza…, lascia fuggire Valjean e si toglie la vita.

E’ stato spesso osservato che in questo romanzo il sincero interesse di Victor Hugo per gli umili e per le loro pene rimane entro i limiti di un generico umanitarismo, e che il “socialismo” dello scrittore è astratto e puramente sentimentale. Sono osservazioni giuste…, Hugo resta in definitiva un borghese progressista, che considera la sua classe come la sola forza sociale capace di costruire un mondo0 giusto e felice, e capace di guidare anche il popolo ad un vero benessere.
Con tutto ciò il romanzo ha una grande importanza, I MISERABILI rappresentano nella storia della narrativa il culmine del romanzo sociale ottocentesco. Ogni personaggio è una tesi vivente, in lotta con le altre. Vi domina un senso vivo e pietoso dell’umanità sofferente, che fa di Jean Valjean il simbolo di tutte le persecuzioni che leggi e costumi rendono ancora possibili nella civiltà borghese.



Delle altre numerose opere di Victor Hugo, ricordo…, tra i drammi, CROMWELL, ERNAI, MARION DELORME, IL RE SI DIVERTE, LUCREZIA BORGIA, RUY BLAS…., tra le raccolte di poesie, ORIENTALI, LEGGENDA DEI SECOLI…, tra i romanzi, NOTRE DAME DE PARIS, CLAUDE GUEUZ, I LAVORATORI DEL MARE, NOVANTATRE, L’UOMO CHE RIDE…, gli scritti polemici contro Napoleone III (NAPOLEONE IL PICCOLO).



* CARMEN - Prosper Merimée


Aglietta (1) Albani (2) Alberti (1) Alda Merini (1) Alfieri (1) Altdorfer (2) Alvaro (1) Amore (1) Anarchici (1) Andersen (1) Andrea del Castagno (3) Andrea del Sarto (4) Andrea della Robbia (1) Anonimo (2) Antonello da Messina (4) Antropologia (4) APPELLO UMANITARIO (4) Apuleio (1) Arcimboldo (1) Arnolfo di Cambio (2) Arp (1) Arte (3) Astrattismo (2) Astrologia (1) Astronomia (3) Attila (1) Autori (7) Avanguardia (9) Averroè (1) Baccio della Porta (2) Bacone (2) Baldovinetti (1) Balla (1) Balzac (2) Barbara (1) Barocco (1) Baudelaire (1) Bayle (1) Bazille (4) Beato Angelico (2) Beccafumi (3) Befana (1) Bellonci (1) Bergson (1) Berkeley (2) Bernini (1) Bernstein (1) Bevilacqua (1) Biografie (11) Blake (2) Boccioni (2) Böcklin (2) Body Art (1) Boiardo (1) Boito (1) Boldini (3) Bonheur (3) Bonnard (2) Borromini (1) Bosch (4) Botanica (1) Botticelli (6) Boucher (9) Bouts (2) Boyle (1) BR (1) Bramante (2) Braque (1) Breton (3) Brill (2) Brontë (1) Bronzino (4) Bruegel il Vecchio (3) Brunelleschi (1) Buddhismo (1) Buonarroti (1) Byron (1) Caillebotte (2) Calvino (2) Calzature (1) Camillo Prampolini (1) Campanella (2) Campin (1) Canaletto (4) Cancro (2) Canova (2) Cantù (1) Capitalismo (3) Caravaggio (17) Carlevarijs (2) Carlo Levi (3) Carmi (1) Carpaccio (2) Carrà (1) Carracci (4) Carriere (1) Carroll (1) Cartesio (3) Casati (1) Cattaneo (1) Cattolici (1) Cavalcanti (1) Cellini (2) Ceruti (1) Cervantes (3) Cézanne (18) CGIL (1) Chagall (2) Chardin (4) Chassériau (2) Chaucer (1) CHE GUEVARA (1) Cicerone (8) Cimabue (4) Cino da Pistoia (1) Città del Vaticano (2) Clarke (1) Classici (22) Classicismo (1) Cleland (1) Collins (1) COMMUNITY (2) Comunismo (27) Condillac (1) Constable (3) Copernico (1) Corano (1) Corot (9) Correggio (4) Cosmesi (1) Costa (1) Courbet (7) Cousin il giovane (2) Couture (2) Cranach (3) Crepuscolari (1) Crespi (2) Crespi detto il Cerano (1) Creta (1) Crispi (1) Cristianesimo (3) Crivelli (2) Croce (1) Cronin (1) Cubismo (1) CUCINA (9) Cucina friulana (2) D'Annunzio (1) Dadaismo (1) Dalì (4) Dalle Masegne (1) Dante Alighieri (8) Daumier (6) De Amicis (1) De Champaigne (2) De Chavannes (1) De Chirico (4) De Hooch (2) De Nittis (3) De Pisis (1) De' Roberti (2) Defoe (1) Degas (17) Del Piombo (4) Delacroix (3) Delaroche (2) Delaunay (2) Deledda (1) Dell’Abate (2) Derain (2) Descartes (2) Desiderio da Settignano (1) Dickens (8) Diderot (2) Disegni (2) Disegni da colorare (11) Disegni Personali (2) Disney (1) Divisionismo (1) Dix (2) Doganiere (5) Donatello (3) Donne nella Storia (36) Dostoevskij (8) DOTTRINE POLITICHE (70) Dova (1) Du Maurier (1) Dufy (3) Dumas (1) Duprè (1) Dürer (9) Dylan (2) Ebrei (9) ECONOMIA (7) Edda Ciano (1) El Greco (9) Eliot (1) Elsheimer (2) Emil Zola (2) Energia alternativa (1) Engels (10) Ensor (3) Epicuro (1) Erboristeria (7) Ernst (3) Erotico (1) Erotismo (3) Esenin (1) Espressionismo (2) Etruschi (1) Evangelisti (3) Fallaci (1) Fantin-Latour (1) Fascismo (26) Fattori (4) Faulkner (1) Fautrier (1) Fauvismo (1) FAVOLE (1) FELICITÀ (1) Fenoglio (2) Ferragamo (1) FIABE (5) Fibonacci (1) Filarete (1) Filosofi (1) Filosofi - A (1) Filosofi - F (1) Filosofi - M (1) Filosofi - P (1) Filosofi - R (1) Filosofi - S (1) FILOSOFIA (52) Fini (1) Finkelstein (1) Firenze (1) Fisica (4) Fitoterapia (10) Fitzgerald (1) Fiume (1) Flandrin (1) Flaubert (3) Fogazzaro (2) Fontanesi (1) Foppa (1) Foscolo (6) Fouquet (4) Fra' Galgario (2) Fra' Guglielmo da Pisa (1) Fragonard (9) Frammenti (1) Francia (1) François Clouet (2) Freud (2) Friedrich (4) FRIULI (8) Futurismo (4) Gadda (2) Gainsborough (13) Galdieri (1) Galilei (1) Galleria degli Uffizi (1) Gamberelli (1) Garcia Lorca (1) Garcìa Lorca (1) Garibaldi (2) Gassendi (1) Gauguin (16) Gennaio (1) Gentile da Fabriano (2) Gentileschi (2) Gerard (1) Géricault (6) Gérôme (2) Ghiberti (1) Ghirlandaio (2) Gialli (1) Giallo (1) Giambellino (1) Giambologna (1) Gianfrancesco da Tolmezzo (1) Gilbert (1) Ginzburg (1) Gioberti (1) Giordano (3) Giorgione (14) Giotto (9) Giovanni Bellini (10) Giovanni della Robbia (1) Giovanni XXIII (8) Giuseppe Pellizza da Volpedo (1) Giustizia (1) Glossario dell'arte (19) Gnocchi-Viani (1) Gobetti (1) Goethe (9) Gogol' (2) Goldoni (1) Gorkij (3) Gotico (1) Goya (7) Gozzano (2) Gozzoli (1) Gramsci (5) Grecia (1) Greene (1) Greuze (4) Grimm (2) Gris (2) Gros (7) Grosz (2) Grünewald (5) Guadagni (1) Guardi (6) Guercino (1) Guglielminetti (1) Guglielmo di Occam (1) Guinizelli (1) Gutenberg (1) Guttuso (3) Hals (3) Hawthorne (1) Hayez (3) Heckel (1) Hegel (6) Heine (1) Heinrich Mann (1) Helvétius (1) Hemingway (2) Henri Rousseau (3) Higgins (1) Hobbema (2) Hobbes (1) Hodler (1) Hogarth (2) Holbein il Giovane (4) Horus (1) Hugo (1) Hume (2) Il Ponte (1) Iliade (1) Impressionismo (69) Indiani (1) Informale (1) Ingres (1) Invenzioni (27) Islam (5) Israele (1) ITALIA (2) Italo Svevo (2) Jacopo Bellini (4) Jacques-Louis David (9) James (1) Jean Clouet (2) Jean-Jacques Rousseau (2) Johns (1) Jordaens (2) Jovine (3) Kafka (3) Kandinskij (3) Kant (9) Kautsky (1) Keplero (1) Kierkegaard (1) Kipling (1) Kirchner (3) Klee (1) Klimt (1) Kollwitz (1) Kuliscioff (1) Labriola (2) Lancret (3) Land Art (1) Larsson (1) Lavoro (2) Le Nain (3) Le Sueur (2) Léger (2) Leggende (1) Leggende epiche (1) Leibniz (1) Lenin (7) Leonardo (58) Leopardi (2) Letteratura (21) Liala (1) Liberalismo (1) LIBERTA' (28) LIBRI (20) Liotard (5) Lippi (5) Locke (4) Longhi (3) Longoni (1) Lorenzetti (3) Lorrain (5) Lotto (6) Luca della Robbia (1) Lucia Alberti (1) Lucrezio (2) Luini (2) Lutero (8) Macchiaioli (1) Machiavelli (9) Maderno (1) Magnasco (1) Maimeri (1) Makarenko (1) Mallarmé (2) Manet (11) Mantegna (6) Manzoni (4) Maometto (4) Marcks (1) MARGHERITA HACK (1) Marquet (2) Martini (7) Marx (18) Marxismo (9) Masaccio (1) Masolino da Panicale (1) Massarenti (1) Masson (2) Materialismo (1) Matisse (6) Matteotti (2) Maupassant (1) Mauriac (1) Mazzini (5) Mazzucchelli detto il Morazzone (1) Medicina (4) Medicina alternativa (23) Medicina naturale (17) Meissonier (2) Melozzo da Forlì (2) Melville (1) Memling (4) Merimée (1) Metafisica (5) Metalli (1) Meynier (1) Micene (1) Michelangelo (8) Mickiewicz (1) Millais (1) Millet (4) Minguzzi (1) Mino da Fiesole (1) Miró (2) Mistero (10) Modigliani (4) Molinella (1) Mondrian (4) Monet (13) Montaigne (1) Montessori (1) Monti (3) Monticelli (2) Moore (1) Morandi (4) Moreau (4) Morelli (1) Moretto da Brescia (2) Morisot (2) Moroni (2) Morse (1) Mucchi (16) Munch (1) Murillo (4) Musica (14) Mussolini (5) Mussulmani (5) Napoleone (11) Natale (8) Nazismo (17) Némirovsky (1) Neo-impressionismo (3) Neoclassicismo (1) Neorealismo (1) Neruda (1) Newton (1) Nietzseche (1) Nievo (1) Nobel (1) Nolde (1) NOTIZIE (1) Nudi nell'arte (42) Odissea (25) Olocausto (6) Omeopatia (18) Omero (26) Onorata Società (1) Ortese (1) Oudry (1) Overbeck (2) Ovidio (1) Paganesimo (1) Palazzeschi (1) Palizzi (1) Palladio (1) Palma il Vecchio (1) Panama (1) Paolo Uccello (4) Parapsicologia (1) Parini (3) Parmigianino (3) Pascal (1) Pascoli (2) Pasolini (3) Pastello (1) Pavese (3) Pedagogia (2) Pellizza da Volpedo (1) PERSONAGGI DEL FRIULI (28) Perugino (2) Petacci (1) Petrarca (4) Piazzetta (2) Picasso (3) Piero della Francesca (6) Piero di Cosimo (2) Pietro della Cortona (1) Pila (1) Pinturicchio (1) Pirandello (2) Pisanello (2) Pisano (1) Pissarro (9) Pitagora (1) Pitocchetto (1) Plechanov (1) Poe (1) Poesie (4) Poesie Classiche (15) POESIE di DONNE (2) Poesie personali (16) POETI CONTRO IL RAZZISMO (1) POETI CONTRO LA GUERRA (16) Pollaiolo (4) Pomodoro (1) Pomponazzi (1) Pontormo (1) Pop Art (1) Poussin (9) Pratolini (1) Premi Letterari (3) Prévost (1) Primaticcio (2) Primo Levi (1) Problemi sociali (2) Procaccini (1) PROGRAMMI PC (1) Psicanalisi (2) PSICOLOGIA (5) Pubblicità (1) Puntitismo (3) Puvis de Chavannes (1) Quadri (2) Quadri personali (1) Quarton (2) Quasimodo (1) Rabelais (1) Racconti (1) Racconti personali (1) Raffaello (1) Rasputin (1) Rauschenberg (1) Ray (1) Razzismo (1) Realismo (2) Rebreanu (1) Recensione libri (13) Redon (1) Regina Bracchi (1) Religione (7) Reni (4) Renoir (7) Resistenza (7) Ribera (4) RICETTE (3) Rimbaud (2) Rinascimento (3) RIVOLUZIONARI (54) Rococò (1) Roma (2) Romanticismo (1) Romanzi (3) Romanzi rosa (1) Rossellino (1) Rossetti (1) Rosso Fiorentino (3) Rouault (1) Rousseau (3) Rovani (1) Rubens (12) Russo (1) S. Francesco (1) Sacchetti (1) SAGGI (11) Salgari (1) Salute (16) Salvator Rosa (2) San Francesco (3) Sandokan (1) Sannazaro (2) Sassetta (2) Scapigliatura (1) Scheffer (1) Schiele (3) Schmidt-Rottluff (1) Schopenhauer (2) Sciamanesimo (1) Sciascia (2) Scienza (7) Scienziati (12) Scoperte (29) Scoto (1) Scott (1) Scrittori e Poeti (19) Scultori (2) Segantini (2) Sellitti (1) Seneca (2) Sérusier (2) Sessualità (4) Seurat (2) Severini (1) Shaftesbury (1) Shoah (7) Signac (3) Signorelli (2) Signorini (1) Simbolismo (2) Sindacato (2) Sinha (1) Sironi (2) Sisley (3) Smith (1) Socialismo (44) Società segrete (1) Sociologia (3) Socrate (1) SOLDI (1) Soldi Internet (1) SOLIDARIETA' (5) Solimena (2) Solženicyn (1) Somerset Maugham (3) Sondaggi (1) Sorel (2) Soulages (1) Soulanges (2) Soutine (1) Spagna (1) Spagnoletto (4) Spaventa (1) Spinoza (2) Stampa (1) Steinbeck (1) Stendhal (1) Stevenson (4) Stilista (1) STORIA (67) Storia del Pensiero (79) Storia del teatro (1) Storia dell'arte (102) Storia della tecnica (21) Storia delle Religioni (47) Stubbs (1) Subleyras (2) Surrealismo (1) Swift (1) Tacca (1) Tacito (1) Taoismo (1) Tasca (1) Tasso (2) Tassoni (1) Ter Brugghen (2) Terapia naturale (18) Terracini (1) Thomas Mann (6) Tiepolo (3) Tina Modotti (1) Tintoretto (7) Tipografia (1) Tiziano (15) Togliatti (2) Toland (1) Tolstoj (2) Tomasi di Lampedusa (3) Toulouse-Lautrec (6) Tradizioni (1) Troyon (2) Tura (2) Turati (2) Turgenev (2) Turner (1) UDI (1) Ugrešić (1) Umanesimo (1) Umorismo (1) Ungaretti (1) Usi e Costumi (1) Valgimigli (2) Van Der Goes (3) Van der Weyden (4) Van Dyck (6) Van Eyck (8) Van Gogh (16) Van Honthors (2) Van Loo (2) Vangelo (3) Velàzquez (8) Veneziano (2) Verdura (1) Verga (8) Verismo (8) Verlaine (5) Vermeer (7) Vernet (1) Veronese (4) Verrocchio (2) VIAGGI (2) Viani (1) Vico (1) Video (13) Vigée­-Lebrun (2) VINI (3) Virgilio (3) Vittorini (2) Vivanti (1) Viviani (1) Vlaminck (1) Volta (1) Voltaire (3) Von Humboldt (1) Vouet (4) Vuillard (3) Warhol (1) Watson (1) Watteau (9) Wells (1) Windsor (6) Winterhalter (1) Witz (2) Wright (1) X X X da fare (34) Zurbarán (3)